di Franco Luciani , 09.05.2019

Possono bastare 5 giorni per visitare la Grande Mela? Forse no, ma se organizzate il vostro tour con attenzione, potrete vedere gran parte delle attrazioni più importanti.

Per aiutarvi nella vostra impresa, abbiamo realizzato un breve tour della città da suddividere in 5 giorni, scegliendo l’ordine che preferite. Se poi quanto scritto di seguito non dovesse bastare, tenete presente che la nostra guida di viaggio offre numerosi link di approfondimento.

Leggi anche “Cosa vedere a New York in 4 giorni di vacanza”.

Visitare il centro di New York

Definire il centro di New York non è così semplice come può sembrare. Questo perché la Grande Mela, oltre a essere enorme, è suddivisa in 5 distretti, che a loro volta sono suddivisi in quartieri.

In generale però, la zona di Midtown (New York), nel distretto di Manhattan, viene considerata come il cuore, e il centro, di New York.

Il nostro consiglio è di trascorrere qui il primo dei 5 giorni del vostro tour, partendo proprio dalla centralissima Times Square. Una volta arrivati qui con la metro (scegliete con attenzione dove dormire a New York, potrete recarvi a visitare le strade più belle e famose della città.

Stiamo parlando di Madison AvenueFifth Avenue e Broadway, piene di negozi, locali e persone provenienti da tutto il mondo.

Consiglio: fate attenzione all’aria condizionata dei negozi, soprattutto in estate, lo sbalzo di temperatura è enorme.

Per saperne di più, potete leggere la nostra guida di viaggio “Il centro di New York”.

Visitare Downtown Manhattan

Downtown, conosciuta anche come “Lower Manhattan”, è una delle zone più turistiche della città. All’ingresso del quartiere, infatti, incontrerete subito una delle più belle attrazioni: il Ponte di Brooklyn.

Sempre da qui potrete prendere il traghetto per visitare la Statua della Libertà e, sempre a Lower Manhattan, potrete visitare il One World Trade Center e il 9/11 Memorial.

Sempre nella zona di Downtown potrete visitare la “Famigerata” Wall Street, una delle strade più importanti del mondo. Qui, se prenotate con largo anticipo, potrete visitare anche Federal Reserve Bank of New York.

Tra le altre attrazioni da vedere vi citiamo anche Trinity Church, Woolworth Building, Battery Park e Tribeca.

Per saperne di più su cosa vi aspetta, vi consigliamo di leggere “Cosa vedere e cosa fare a Lower Manhattan”.

Andare alla scoperta delle più belle attrazioni del Bronx

Contrariamente a quanto si possa facilmente pensare, New York non è solo “Manhattan” anzi, forse il vero spirito della città lo si può incontrare solo negli altri distretti, come per esempio il Bronx.

Qui non troverete le grandi attrazioni di Manhattan, ma gli amanti dello sport resteranno senza fiato alla vista dello Yankee Stadium. Le famiglie con bambini potranno invece trascorrere una piacevole giornata al New York Botanical Garden, mentre se cercate la vera “Little Italy”, è proprio qui che potrete trovarla.

Il Bronx ha diverse attrazioni interessanti, tanto da tenervi occupati almeno per un giorno.

Leggi anche “Bronx, cosa fare e vedere nel distretto di New York”.

Visitare i Musei lungo la Museum Mile

A New York troverete anche alcuni dei musei più belli del mondo, alcuni dei quali sorgono su un’unica strada: la Museum Mile. Si tratta di un tratto della Fifth Avenue che attraversa Upper East Side e che è lungo circa un chilometro. In questa zona troverete circa 20 musei, tra cui il Guggenheim e il Met.

A volerli vedere tutti non basterebbe una settimana pertanto, scegliete con cura.

Leggi anche:

Shopping

A New York si fa tutto in grande: gli hamburger, le strade, i palazzi e anche lo shopping. Qui di certo non mancano i negozi dove fare affari, soprattutto durante il black friday ma, per aiutarvi ne costruire la vostra personale “Via dello shopping” vi consigliamo di leggere le nostre guide di viaggio dedicate.

Assicurazione viaggio per New York

Quando vuoi visitare una città americana, ricordati sempre di acquistare con un'assicurazione sanitaria per gli USA prima di partire, dati gli alti costi del loro sistema ospedaliero privato. 

 

Tags

New York


← Chelsea, NYC: non solo locali notturni e delle gallerie d’arte

Ferragosto in Thailandia: il clima e dove andare →