di Benedetta Gallo , 07.09.2016

Il Black Friday è il giorno successivo alla Festa del Ringraziamento in America. Scopriamo cos’è, qual è la sua storia ed il suo significato e soprattutto perché questo “venerdì nero” offre sconti imperdibili.

Dopo le celebrazioni del Thanksgiving Day, nell’America degli anni Sessanta del secolo scorso divenne popolare festeggiare il Black Friday, ovvero il giorno in cui i negozi offrivano enormi sconti e saldi eccezionali su ogni genere di articolo.
Le grandi catene commerciali, ma anche negozi di piccola taglia, sono invasi da folle di consumatori ogni anno a fine novembre, come testimoniano le tante foto e i video trasmessi anche nei telegiornali. Il Black Friday riflette i tratti della cultura consumistica americana e anticipa la magica atmosfera dello shopping natalizio nelle più celebri città statunitensi.

Chi ha in programma un viaggio negli Stati Uniti i nei Paesi anglosassoni a fine Novembre, potrà gioire delle grandi offerte di questo particolare venerdì. Anche chi ha intenzione di rimanere in Italia per le proprie vacanze invernali, potrà beneficiare dei vantaggi economici del Black Friday.

Chi si reca a New York, l'articolo "Shopping a New York: i 14 negozi TOP!è una guida pratica ad alcuni dei principali mega store della Grande Mela dove poter immergersi nella cultura del Black Friday.

Black Friday: cosa significa

Ci sono diverse teorie intorno al significato del Black Friday. La prima ha le sue origini nelle abitudini dei commercianti americani negli anni Sessanta: i conti in perdita erano evidenziati in rosso nei registri contabili, mentre i conti in attivo erano segnalati con inchiostro nero. L’andamento positivo delle vendite – grazie a promozioni speciali - coincideva proprio nel venerdì successivo al giorno del ringraziamento. Da qui il nome di Black Friday, che vuole essere propiziatorio anche allo shopping natalizio. Secondo un’altra teoria, il venerdì nero deriverebbe dagli ingorghi stradali e dal caos di folla nei negozi causati dagli imperdibili sconti – alcuni fino all’80% - validi soltanto quel giorno. Chi desidera capire cos’è veramente il Black Friday, può provare a mettersi in fila nei migliori magazzini delle più famose città americane (Macy’s oppure l’Apple Store a New York) e toccare con mano l’esperienza del venerdì nero.

Black Friday: come funziona

In vista del giorno del Ringraziamento che cade quest’anno giovedì 24 novembre, l’intera industria pubblicitaria si mobilita per il più grande evento per le vendite in saldo. Su internet è possibile controllare tutte le offerte dei piccoli e grandi negozi; i giornali locali di New York, pieni di riferimenti a questi sconti epocali, offrono anche voucher per un risparmio ulteriore mentre i grandi retailers londinesi non rinunciano a smisurati poster pubblicitari affissi in metropolitana. Vale la pena cercare le offerte door buster, ovvero gli sconti destinati solo a coloro che riescono ad entrare per primi all’apertura dei negozi. La regola del door buster, valido solo per un numero limitato di articoli, può generare spiacevoli resse all’entrata dei negozi: basta allora leggere la cronaca sugli effetti negativi di questi affollamenti per capire che cos’è il Black Friday.

Black Friday: storia

Oltre all’origine sul nome, la storia del Black Friday è costellata da eventi di cronaca non sempre gradevoli. Nel 2008 a New York, un impiegato di Wal-Mart, grande catena di supermercati, è stato investito da una folla di duemila persone; in California sempre nel 2008, una lite scoppiata per comprare lo stesso giocattolo è finita in revolverate tra due padri di famiglia. Nel 2014, la polizia britannica è dovuta intervenire per sedare gli animi della folla incattivita a Dundee, Glasgow, Cardiff, Manchester e Londra. Oltre a questi spiacevoli fatti di cronaca, il Black Friday è stato celebrato nel tempo anche attraverso particolari e simpatiche iniziative: è il caso della Nasa che nel 2014 pubblica le foto dei buchi neri spiegando che la forza di un black hole è comparabile a quella del Black Friday relativamente agli effetti sulle vendite. Anche l’ironia di un’istituzione come l’agenzia spaziale americana serve a comprendere cos’è il Black Friday.

Black Friday 2015

L’anno scorso chi non era interessato ai super saldi di fine Novembre e alle lunghe file dei grandi magazzini, ha potuto beneficiare delle super offerte delle compagnie aeree. La compagnia inglese British Airways ha offerto sconti fino al 25% per voli su New York e Las Vegas; Emirates ha proposto voli a prezzi convenienti per due persone in economy class per alcune delle città americane più popolari come San Francisco, Boston, Seattle, Chicago, Orlando, Los Angeles e l’immancabile New York. Sapere cos’è il Black Friday aiuta anche ad ottenere prezzi scontati sui voli.

Black Friday 2016

Quest’anno il Black Friday cade il 25 novembre. Come è accaduto per lo scorso anno, numerosi siti web dedicati ai viaggi proporranno probabilmente sconti imperdibili per le vacanze invernali. Oltre a controllare i siti delle compagnia aeree, vale la pena controllare anche i siti ad hoc che comparano le offerte di viaggio, come ad esempio Skyscanner, Kayak, Opodo e Matrix. Gli iscritti alle newsletter, dovranno tenere d’occhio le email promozionali a partire probabilmente dalla fine di ottobre. Chi approfitta delle offerte di viaggio grazie al Black Friday, può concludere ottimi affari ottimizzando i costi sui voli. Questo periodo dell’anno è il momento migliore per decidere la meta delle prossime vacanze invernali ed essere pronti a beneficiare dei prezzi convenienti grazie al Black Friday.

Leggi anche Voli Low Cost e Last Minute: come risparmiare sul biglietto aereo

Leggi anche Le più belle mete per le vacanze invernali in Italia

Sei pronto a partire per il Black Friday?

L’acquisto di un’assicurazione viaggio in grado di offrire copertura bagaglio per gli articoli acquistati in occasione del Black Friday potrebbe essere una buona idea. Naturalmente vanno lette le Condizioni Generali della polizza per conoscere eventuali esclusioni di polizza. In ogni caso chi va in vacanza in autunno – inverno, ha ora abbastanza tempo per pianificare con calma il viaggio, definire un budget massimo e preparare tutta la documentazione necessaria, tra cui appunto anche un’eventuale polizza di assicurazione viaggio.


← Perché l'assicurazione annullamento viaggio ti salva la vacanza

Quando prenotare il volo per Natale e Capodanno →