di Elena Rossi , 24.04.2019

Organizzare un viaggio per New York non è una cosa da poco, soprattutto se  è la prima volta che ci si reca nella grande mela. Oltre ad avere tutti i documenti in regola, bisogna organizzare con cura il tour della città, scegliere dove dormire, dove mangiare, cosa portare in valigia, dove fare shopping e così via.

Per aiutarvi a rendere perfetta la vostra vacanza, come sempre, abbiamo deciso di scrivere un articolo con tutti i consigli più utili per una vacanza a New York. Leggendolo troverete anche vari approfondimenti per conoscere i migliori quartieri, i musei più interessanti, le attrazioni imperdibili e molto altro ancora.

Organizzare un viaggio a New York per la prima volta

Se siete già stati a New York in passato, molto probabilmente conoscerete molti dei nostri consigli di viaggio, ma se così non fosse, vi conviene approfondire l’argomento.

Quando iniziare i preparativi

Ci sono molte persone che organizzano il primo viaggio a New York anche con un anno di anticipo, principalmente per 3 motivi:

  • Essere sicuri di avere tutti i documenti necessari
  • Risparmiare sul volo
  • Risparmiare sull’alloggio

In generale, se è la prima volta che vi recate a New York, potete organizzare il vostro viaggio dai 3 ai 6 mesi prima. La scelta di questo lasso di tempo è ideale per espletare tutti i preparativi con calma e per risparmiare sia sul volo che sull’alloggio.

Cosa mettere in valigia

Riguardo a cosa portare in valigia, New York non è molto diversa da una grade città europea, ma con dei distinguo dovuti a diversi fattori.

Per esempio a New York l’aria condizionata è presente praticamente ovunque, così come il riscaldamento, pertanto sarà quasi sempre obbligatorio vestirsi a strati.

Se siete tipi da “Serate Chic”, portate con voi almeno un paio di scarpe eleganti e un abito da sera, per il resto della vacanza avrete invece bisogno di scarpe e abbigliamento comodo.

Portate uno zainetto da tenere con voi mentre visitate la città, vi sarà utile per avere sempre a portata di mano acqua, foulard, una mappa della città o un impermeabile, soprattutto se vi recate a New York in autunno o in primavera. Una bottiglietta d'acqua costa più che in Italia, vi consigliamo di acquistare quelle metalliche da ricaricare nei bar quando andate in giro per la città!  

Un ultimo consiglio riguardo alla valigia è di “Non portarla affatto”, o meglio, portate solo il bagaglio a mano. New York infatti è un luogo fantastico per lo shopping, soprattutto durante il Black Friday, pertanto può essere utile comprare quello che vi manca direttamente in vacanza, così non dovrete neanche imbracare un secondo bagaglio.

Leggi anche “Shopping a New York: i 14 negozi TOP!”.

Consigli per risparmiare

New York non è poi una città molto costosa e si può risparmiare praticamente su tutto.

Per mangiare in centro troverete tantissimi chioschi dove comprare caffè, dolci, hot dog e panini vari a prezzi veramente bassi. Per l’alloggio, più vi allontanerete da Times Square e più risparmierete, se poi decidete di alloggiare a Brooklyn, il risparmio sarà ancora maggiore.

Per risparmiare sui voli invece dovete prenotarli almeno 3 mesi prima, mentre per tutto il resto, dovete usare le stesse accortezze a cui site abituati in Italia, come per esempio leggere i prezzi sul menu prima di ordinare al ristorante.

Se uscite la sera, prendete un taxi

Il taxi a New York non costa molto e, anche se è tutto sommato una città abbastanza sicura, se uscite la sera è più sicuro rientrare in taxi.

Il periodo più economico per andare a New York

I periodi più economici per andare a New York sono quelli lontani da feste ed eventi importanti, come per esempio Capodanno o Halloween. In estate, da giugno ad agosto, siete in alta stagione e anche a settembre i prezzi non sono molto bassi a causa del clima favorevole.

I mesi invernali sono molto freddi, soprattutto gennaio e febbraio, pertanto, tenendo presente il rapporto qualità prezzo, il periodo migliore, e anche più economico, per visitare New York va da aprile a maggio.

Quando prenotare il volo per New York

Come abbiamo già scritto in precedenza, non solo in questa guida di viaggio, prima prenotate e meglio è, ma ingegnere i prezzi migliori si trovano sempre 3 mesi prima della partenza.

Cosa vedere nella città che non dorme mai

Abbiamo scritto numerosi articoli su questo argomento, pertanto ci limiteremo ad indicarveli:

Dove dormire a New York

La scelta del vostro alloggio dipende molto da quali sono le vostre priorità. Se vi interessa stare in centro, il luogo migliore è vicino Times Square, mentre se volete veramente risparmiare dovete uscire da Manhattan.

In generale, cercate di non alloggiare in quartieri troppo periferici, e cercate di avere sempre una metro da poter raggiungere a piedi in pochi minuti.

Leggi anche “Dove dormire a New York: i quartieri migliori e i più economici”.

I migliori musei… anche gratis

Anche se in Italia abbiamo un patrimonio artistico e culturale unico al mondo, è innegabile che New York ospiti alcuni dei musei più belli del pianeta.

Li presentiamo in questi 2 articoli:

Come si vestono a New York

L’abbigliamento di New York varia a secondo delle occasioni ma è innegabile che in questa città ci siano delle singolarità particolarmente rilevanti. Un esempio sono sicuramente le tante ragazze che girano di giorno in tailleur e sneakers per non far sporcare le scarpe col tacco, che portano in borsa o in una bustina.

Spesso anche gli uomini d’affari portano scarpe da ginnastica per strada per poi cambiarsele prima di entrare in ufficio.

Un altro capo d’abbigliamento tipico di New York è anche il k-way, indispensabile per affrontare le piogge torrenziale che stagionalmente colpiscono la città.

New York è sicura?

New York è una città abbastanza sicura, tanto che anche i suoi quartieri più problematici, come Harlem per esempio, negli ultimi anni sono stati riqualificati e hanno visto diminuire il numero dei reati.

Oggi New York deve però combattere con un altro tipo di minaccia, ovvero quella del terrorismo che, tante volte, l’ha resa un bersaglio. Nonostante l’imponente apparato di sicurezza che controlla la città, dovrete sempre tenere gli occhi aperti ed evitare di camminare in aree isolate.

Thanksgiving e Black Friday

Due momenti fantastici per visitare New York sono il Thanksgiving, in italiano “Giorno del Ringraziamento”, e il Black Friday.

Pur essendo due festività profondamente diverse, meritano entrambe di essere vissute dal vivo ma, se volete saperne di più, vi rimandiamo a 2 articoli di approfondimento:

Assicurazione Viaggio per New York

Stipulare un’assicurazione sanitaria per New York, può aiutarti tantissimo nel caso ti facessi male durante il tuo viaggio, specialmente considerando gli elevati costi della sanità americana. I criteri validi per la scelta di un’assicurazione viaggio adeguata possono essere i seguenti:

  • Elevato massimale di copertura per le spese mediche
  • Presenza di servizi accessori (come ad esempio il rimpatrio)
  • Assistenza medica 24 ore su 24

Se vuoi saperne di più, ti consigliamo a leggere il nostro articolo sul Perché acquistare un’assicurazione sanitaria per gli USA.

Tags

New York


← Studiare inglese all’estero: le alternative a Londra

10 Città europee da visitare in estate →