di Maria Novella Vitucci , 13.05.2016

Frenetica e cosmopolita, New York ci seduce ogni anno. Quali sono i luoghi d’interesse della Grande Mela da non perdere? Ecco la nostra guida.

Quando si pensa a cosa possiamo vedere a New York, il pensiero va subito a posti come Times Square, Central Park, Ground Zero Memorial, Manhattan, Wall Street, la Statua della Libertà e molti altri posti che letteratura e cinema hanno contribuito a rendere immortali e ricchi di fascino.

Ma New York non è solo questo: la sua storia passa attraverso l’integrazione di numerose etnie che hanno contribuito a renderla quello che è oggi e per conoscere veramente la Grande Mela bisogna assolutamente visitare alcuni luoghi caratteristici messi in evidenza solo dalle migliori guide turistiche.

Alcuni dei luoghi sotto elencati si trovano nei distretti e quartieri che abbiamo selezionato nella nostra pratica guida "Dove dormire a New York: i quartieri migliori e i più economici

Arthur Avenue, Bronx

È un peccato che la maggior parte dei turisti conosca solo la Little Italy situata a nord di Chinatown. Meno famosa e meno turistica, Arthur Avenue può essere considerata come la vera Little Italy per la presenza di alcune delle migliori trattorie italiane di New York. Per chi sente la nostalgia di casa, la soluzione è a portata di mano: Tino’s delicatessen, acclamato dalle recensioni di Tripadvisor, offre cotoletta di pollo, mozzarella fresca e cime di rapa oltre ad una vasta selezione di prodotti italiani. Anche per chi non è interessato al cibo italiano, una passeggiata lungo Arthur Avenue è d’obbligo per respirare l’atmosfera ottocentesca dell’immigrazione italiana grazie alle sue tradizionali botteghe.arthur avenue - new york

Belvedere Castle, Central Park

Creato nel 1869 da Calvert Vaux, co-progettista del parco, questo castello in miniatura rappresenta il punto più alto del parco ed è anche il luogo dove il National Weather Bureau misura il tempo di New York. Aggiornamenti sulle condizioni atmosferiche della città sono inviati circa ogni minuto al centro meteorologico di Brookhaven, Long Island. Il castello ospita inoltre l’Henry Luce Nature Observatory, dove è possibile ammirare microscopi e telescopi, scheletri ed uccelli di cartapesta. Dal castello si può godere anche la vista del Reservoir, il grande bacino idrico all’interno di Central Park che offre un grande senso di spazio e apertura in una città affollata da grattacieli.belvedere castle - central park

Grand Central Terminal, Midtown

Alcuni lo chiamano Terminal, altri lo chiamano stazione, ma indipendentemente da come lo si voglia indicare, è una certezza che sia un luogo affascinante e seducente per chi vuole rivivere la magia del cinema hollywoodiano. Situata nell’East Side del quartiere Midtown è la principale stazione ferroviaria di New York, insieme a Penn station, situata invece nella West Side. Il Terminal, servito da numerose linee metropolitane e dai collegamenti ferroviari per il Connecticut ed il New Jersey, è stato lo sfondo di Intrigo internazionale, film diretto nel 1959 da Alfred Hitchcock, e di Carlito’s way, thriller più moderno uscito nel 1993.Grand Central Terminal - Midtown

New York Botanical Garden, Bronx

Situato a nord di New York e separato da Manhattan dal fiume Harlem, il Bronx ospita il New York Botanical Garden che con i suoi percorsi nella natura, una serra vittoriana e collezioni botaniche locali può farvi passare una piacevole giornata. La stessa struttura ospita anche il Bronx zoo: 265 acri per ammirare più di 4000 animali.new york botanical garden

St. George’s Theater, Staten Island

Se desideri immergerti nell’atmosfera degli anni Venti del secolo scorso, il St. George Theater è il posto per te. A pochi passi dal George Ferry terminal, questo piccolo teatro con il suo arredamento dei primi del Novecento e ad oggi del tutto restaurato, ospita molti eventi culturali e spettacoli pubblici. Il St. George’s Theater è quel piccolo angolo di cultura che può rendere memorabile una gita a Staten Island, l’isola triangolare di New York indicata come The Forgotten Borough (quartiere dimenticato) nonostante sia piena di quartieri affascinanti, di istituzioni culturali e molti ristoranti.

New York Hall of Science, Queens

Centro di quattrocento esibizioni sulla biologia, chimica e fisica, il New York Hall of Science si trova nell’area di Flushing Meadows-Corona Park. I biglietti per adulti partono da $15, per i bambini il costo si reduce a $12. È possibile anche optare per un all inclusive ticket che garantisce l’accesso al museo, al science playground e al Rocket Park Mini Golf.

Yesterday’s News, Brooklyn

Abiti d’epoca, vinili, vecchie riviste, libri dimenticati, mobili antichi e cartoline datate sono solo alcune cose che troverai in questo peculiare negozio di antichità. È il luogo ideale per chi vuole rilassarsi in un pomeriggio newyorkese per apprezzare il fascino del passato. Il negozio è situato in Carroll Gardens, il quartiere di Brooklyn famoso soprattutto per i negozi di artigianato e di dischi.

Grand Concourse, Bronx

Arteria principale del Bronx ispirata all’architettura degli Champs-Elysées si estende per 6 chilometri di lunghezza con imponenti edifici art decò. Al numero 2640 di Grand Concourse, l’enigmatico autore americano Edgar Allan Poe trascorse gli ultimi anni della sua vita in un delizioso cottage che oggi è diventato una popolare meta turistica. Al numero 1040 è possibile invece visitare il Bronx Museum of Arts che, fondato nel 1971, ospita oltre ottocento opere di artisti locali.Grand Concourse - Bronx

Louis Armstrong House Museum, Queens

In un traversa della 34ma strada nel Queens di New York, si trova la casa dove Louis e Lucille Armstrong vissero dal 1943 fino alla morte del musicista nel 1971. La moglie decise di donare poi la casa alla città di New York in modo da poter fare un museo in onore del suo defunto marito. L’apertura del museo risale al 2003 e molte delle stanze sono rimaste esattamente come Louis le aveva lasciate. Vale la pena farci un salto per chi ama profondamente il jazz.

New York Aquarium, Brooklyn

Per gli amanti del mare, l’acquario permette ai visitatori di conoscere una grande varietà di piante acquatiche e di animali: foche e lontre marine, trichechi, squali, pinguini vi daranno il benvenuto in città. Una visita all’acquario potrebbe essere l’ideale per chi va a New York con i bambini: il programma Breakfast with the Animals è fatto su misura per genitori e figli grazie ad istruttori specializzati che organizzano attività ad hoc per insegnare ai più piccoli l’importanza della fauna marina.new york aquarium

Prima di partire

Prima della partenza è importante avere una guida aggiornata della città, tutti documenti necessari e ovviamente una buona assicurazione sanitaria per il viaggio negli Stati Uniti.

Clicca qui per richiedere un preventivo immediato per la tua assicurazione viaggio.


← Igiene in viaggio: come difendersi da germi e batteri?

Le 10 migliori mete per i viaggi di nozze →