di Elettra Selvatico , 19.11.2018

Lungo Canal street, a Lower Manhattan, troverete la Chinatown più famosa di New York. La grande mela infatti ospita una decina di “Chinatown” e vanta la più alta presenza di cinesi nel mondo al di fuori della Cina. Solo a Manhattan infatti risiedono circa 100.000 persone, che a partire dalla metà del 1800, sono andati a vivere lungo Canal Street.

Pur non essendo un vero e proprio quartiere turistico, la sua fama è tale da averla trasformata in un appuntamento fisso di qualsiasi tour di New York.

Leggi anche “Cosa vedere a New York in 4 giorni di vacanza”.

Cosa vedere a Chinatown

Come abbiamo accennato prima, sono poche le attrazioni di Chinatown, ad esclusione ovviamente del quartiere stesso. Passeggiando verso Chattam Square, per esempio, incontrate la statua di Lin Ze Xu, un personaggio molto importante nella cultura cinese. Nei pressi di Chattam Square potrete ammirare anche la statua di Confucio, nell’omonima piazza.

Sicuramente più interessanti per i turisti sono i tanti negozi di souvenir di Chinatown, famosi in tutta la città per essere meno costosi rispetto a quelli presenti in centro.

Chinatown è famosa anche per i tanti ristoranti cinesi che vantano un’eccellente cucina tradizionale: c’è chi sostiene che nel quartiere c’è ne siano più di 300.

Le vie più interessanti da visitare sono Canal Street e Mott Street, ma anche Mulberry e Hester street sapranno deliziarvi con tanti negozi e ristoranti. Pell street invece è una zona meno turistica e anche meno sicura, ma è qui che si percepisce maggiormente la forza della comunità cinese, tenete presente infatti che le insegne dei negozi sono tutte scritte in lingua originale.

Altri luoghi interessanti da visitare a Chinatown li presentiamo nei paragrafi successivi.

Columbus Park 

Columbus Park non è un’attrazione nel senso stretto del termine, ma è comunque un’area molto importante all’interno di Chinatown. Qui dove un tempo imperversava la criminalità, oggi si incontra la comunità cinese e non solo.

Passeggiando tra i suoi viali, vi sembrerà di rivivere le scene tante volte viste nei film americani, dove si vedono nei parchi persone giocare a scacchi, a basket, a calcio oppure semplicemente intenti a rilassarsi.

Columbus Park è costeggiato da Baxter Street e da Mulberry Street, e sorge proprio dove un tempo erano situati i “Five Points” citati nel film si Scorsese “Gangs of New York”.

MOCA - Museum of Chinese in America 

Il MOCA è sicuramente meno famoso del Met o del MoMA, ma è a suo modo unico. Se siete interessati alla storia della comunità cinese a New York, questo importante museo, situato in Centre Street, è il luogo migliore per approfondirla.

Mahayana Buddhist Temple Association 

Nel caos di Canal Street, tra negozi e negozi pieni di persone, è possibile rifugiarsi in un luogo sacro, silenzioso e tranquillo: il Mahayana Buddhist Temple. Il tempio è la sede dell’associazione buddista legata alla corrente mahayana.

Il Mahayana Buddhist Temple si trova al civico 133 di Canal Street, nei pressi di Manhattan Bridge, ed è il più grande tempio di New York dedicato alla filosofia buddista.

Sono assolutamente da vedere le statue dei 2 leoni che vi attendono all’ingresso e la statua di Buddha, ricoperta d’oro e alta 5 metri. Vi segnaliamo inoltre che all’interno c’è un negozio dove è possibile acquistare souvenirs.

Breve storia di Chinatown

Chinatown nasce come un “Quartiere di passaggio”, dove gli immigrati cinesi si sarebbe dovuti fermare per quache anno prima di tornare, più ricchi, in patria.

Come potete immaginare, non è stato assolutamente così, la comunità cinese in città, a partire dalla metà del 1800, è costantemente aumentata negli anni, e si è insediata con successo lungo Canal Street, anche se non è stata immune da diversi problemi.

La criminalità è stata per molti anni una piaga che ha reso Chinatown un quartiere pericoloso, ma fortunatamente oggi la situazione è molto più tranquilla. Un problema più recente, che affligge gli abitanti del quartiere, è invece il costante aumento di prezzo degli affitti e delle case in vendita. Questo fenomeno, chiamato “Gentrification” ha fatto si che il quartiere negli anni diventasse più sicuro e gradevole, ma non sempre tutto questo è positivo per i residenti.

Oggi la Chinatown di Manhattan è un grande esempio di integrazione tra culture diverse e molto distanti, non solo geograficamente. Cosa riserva il futuro alle aree intorno a Canal Street è difficile da prevedere, ma se andate a New York, riservate almeno un’ora alla visita del quartiere.

Little Italy

Little Italy è lo storico quartiere italiano a Manhattan che negli anni è stato sempre più inglobato da Chinatown, un’area che in realtà è sempre in continua espansione. Oggi di Little Italy resta ben poco, un paio di quartieri e qualche negozio dove assaggiare dolci e altre specialità tipiche del nostro paese.

Leggi anche “Little Italy a New York: guida di viaggio per visitare il quartiere”.

Assicurazione Viaggio per New York

Prima di partire per gli USA è indispensabile acquistare un'assicurazione sanitaria che in caso di imprevisti di salute copre gli elevati prezzi dei servizi ospedalieri americani. Qualsiasi tipo di assistenza medica è infatti a pagamento. Per maggiori informazioni sull’importanza di stipulare un'assicurazione viaggio per gli USA per la copertura di eventuali spese mediche, leggi il nostro articolo “Perchè acquistare un’assicurazione sanitaria per gli USA”.


← Dove andare in vacanza a maggio 2019: 12 fantastiche mete

Cosa vedere a Los Angeles in 2 giorni →