di Giovanna Lucchi , 16.09.2019

Prima di decidere di andare in vacanza a New York bisogna comprendere come è suddivisa e organizzata questa immensa città, in particolare Manahattan. Questo perché è proprio qui che si concentra il turismo nella Grande Mela e anche voi, sicuramente, trascorrerete qui gran parte del vostro soggiorno.

Diventa quindi fondamentale capire dove si trova Manhattan.

Geograficamente il distretto di Manhattan è una vera e propria isola, collegata alla terraferma solo da ponti. Pur affacciandosi sul mar atlantico, si trova in una posizione centrale e riparata, anche se non è al riparo dalle tempeste tropicali che, a volte, raggiungono anche questa zona degli Stati Uniti.

A Nord confina con la contea di Westchester e con il distretto del Bronx, mentre a Est confina con Queens e Brooklyn, anche se vi ricordiamo sempre che è completamente circondata dalle acque del fiume Hudson e dall’East River.

Oltre a fiume, a sud confina con Staten Island e con il New Jersey.

In questa guida di viaggio a comprendere anche l’urbanistica e la geografia dell’area di Manhattan.

Che differenza c’è tra New York e Manhattan

New York è suddivisa in 5 distretti: Bronx, Queens, Brooklyn, Staten Island e Manahattan. I distretti della Grande Mela sono delle vere e proprie “Città nella Città” e sono suddivisi a loro volta in quartieri.

Pertanto, la prima cosa che dovete comprendere è che Manhattan non è una città, bensì un distretto (una parte) della città di New York.

I quartieri di Manhattan

Manhattan è considerato il centro di New York e tecnicamente è così, anche se Manhattan ha un suo centro: Midtown. Manhattan inoltre è suddivisa in 3 grandi zone:

e in numerosi quartieri, anche se non è semplice identificarli.

Nelle nostre guide di viaggio, infatti, non vi andiamo ad indicare come Manhattan è suddivisa amministrativamente, bensì quali quartieri/zone vengono indicate da turisti, abitanti, travel blogger e guide di viaggio.

Per saperne di più, potete leggere “I quartieri di Manhattan, New York (la guida di viaggio)”.

Il clima di Manhattan

Il clima di Manhattan è di tipo continentale, simile a quello delle di molte città del centro Italia ma con delle sostanziali differenze. In estate l’area di Manhattan è soggetta a delle vere e proprie “Bombe di Calore”, con temperature che raggiungono anche i 40 gradi. L’inverno invece può essere molto rigido, più simile però ad una città come Milano piuttosto che Roma o Firenze. New York infatti è soggetta a nevicate fin dal mese di novembre.

Un altro elemento che caratterizza il clima di New York è la pioggia. Le precipitazioni, infatti, sono presenti praticamente tutto l’anno anche se, in genere, sono piuttosto sopportabili.

Indipendentemente dal periodo, la zona di Manhattan è caratterizzata dai climatizzatori presenti ovunque, sia nella metro che nei negozi, generando una notevole escursione termica tra le temperature presenti all’aperto e quelle presenti a chiuso. Pertanto, a Manhattan, diventa fondamentale “Vestirsi a cipolla”.

Leggi anche “Quando andare a New York: clima, temperature e stagioni”.

Cosa vedere a Manhattan

I quartieri di Manhattan ospitano le principali attrazioni di New York, inutile negarlo. Sono molti infatti i turisti che, le prime volte che visitano la città, arrivano al massimo al ponte di Brooklyn. Certo è che Manhattan ha veramente molto da offrire: locali, negozi per lo shopping più sfrenato, musei e molto altro.

Leggi anche “Cosa vedere a Manhattan: le principali attrazioni

Assicurazione di viaggio e sanitaria per New York

Il sistema sanitario a New York, come in tutti gli stati degli USA, è privatizzato. Per tale motivo anche un piccola emergenza medica può avere costi elevati.

Stipulare invece un’assicurazione sanitaria per gli USA prima della partenza, ti dà la possibilità di affrontare al meglio questo tipo di imprevisti.

Columbus Assicurazioni, per tali inconvenienti, offre le sue polizze assicurazioni con massimale illimitato per le spese mediche , e il pagamento diretto in caso di ricovero ospedaliero.

Visita la pagina dedicata o contatta il nostro Servizio Clienti per avere maggiori informazioni.


← Baja California: la guida di viaggio per la tua vacanza in Messico

Capodanno 2020 alternativo →