di Andrea Pepe , 15.03.2018

Il Queens è uno dei 5 distretti di New York, molto famoso ma poco frequentato dai turisti, soprattutto rispetto a Manhattan. Qui non troverete le attrazioni presenti nel distretto di Times Square, troverete alloggi a buon mercato, cucina internazionale e qualche interessante attrazione.

Il distretto del Queens è il più grande dei 5, copre un’area complessivamente di circa 450 chilometri quadrati, suddivisi in 280 (circa) sulla terra ferma e quasi 180 di superficie marina.

La vera particolarità del Queens è però la sua popolazione e la conseguente interculturalità. Nel Queens infatti ci sono oltre 2 milioni di abitanti, ma il 50% della popolazione è immigrata. Questa situazione ha fatto si che in questo distretto si possa praticamente “Incontrare tutto il mondo”, come testimoniato dai tanti negozi etnici e soprattutto dalla cucina dei ristoranti. Girando per le strade e i quartieri del Queens infatti incontrerete ristoranti italiani, greci, cinesi, arabi, spagnoli, africani e molto altro.

Tra le attrazioni più importanti invece dobbiamo citare il Gantry Plaza State Park, il Queens Museum, la Unisphere e il Museum of Moving Image, ma andiamo a vederle meglio.

Gantry Plaza State Park

Il Gantry Plaza State Park si trova a Long Island, ed è un vero e proprio punto di riferimento per tutta la comunità del Queens, ma non finisce qui. Gantry Plaza State Park è infatti uno dei migliori punti di osservazione di tutta la città di New York. Da qui, seduti su una delle tante panchine, è possibile ammirare uno splendido skyline, scattare splendide foto con il vostro smartphone, oppure restare semplicemente in silenzio, magari leggendo un buon libro.

Dal Gantry Plaza potrete riconoscere l’inconfondibile silhouette dell’Empire State Building.

Leggi anche “Il grattacielo più alto di New York

Astoria

Se vi recate nel Queens non potete fare a meno di girare le vie del quartiere di Astoria. Noto anche come “Il quartiere greco”, è famoso soprattutto per i suoi ristoranti, ma anche per il celebre Museum of the Moving Image, una vera “Mecca” per gli amanti del genere. Se siete nel Queens in estate e avete voglia di rinfrescarti, potrete fare un bagno nell’immensa piscina dell’Astoria Park, mentre se avete semplicemente voglia di una passeggiata nel verde, non perdete il Socrates Sculpture Park.

Astoria è un quartiere che saprà stupirvi, non perdete l’occasione di visitarlo durante il vostro soggiorno a New York.

Museum of The Moving Image

Situato nel Quartiere di Astoria, il Museum of The Moving Image attira ogni anno migliaia di appassionati di cinema, grazie alle sue esposizioni molto interessanti.
Il museo espone circa 130 mila oggetti, esposti su 3 piani che ripercorrono circa 100 anni di storia del cinema e della televisione, mentre il “Pezzo più pregiato”, a detta di molti, è la famosa bambola di Linda Blair, da “L’Esorcista”. Qui gli amanti del cinema non vorranno più andarsene, vi consigliamo pertanto di non perdere l’occasione di visitare questa attrazione.

Queens Museum

Il Queens Museum è una meta molto visitata dagli amanti della Grande Mela, perché al suo interno è custodito un modellino in scala 1:1200 della città che non dorme mai. Si tratta di un lavoro veramente imponente, realizzato in occasione dell’Esposizione Universale del 1964 e poi aggiornato ad inizio anni ‘90. Che dire, merita di essere visto.

Louis Armstrong House

Più che di un museo di tratta di un vero santuario della musica, visitato da musicisti e appassionati. Se amate il jazz, o la musica in generale, non potete perdere l’occasione di visitare la casa e osservare i ricordi di chi ha contribuito a far conoscere il jazz in tutto il mondo.

Flushing Meadows-Corona Park

Il Flushing Meadows-Corona Park è un grande parco di circa 500 ettari, ideale per una passeggiata tranquilla e famoso per i tanti eventi, soprattutto sportivi, che si organizzano nell’area.

Si tratta sicuramente di un parco piacevole e interessante da visitare, ma sicuramente è meglio andare al Central Park. Ad ogni modo, il Flushing Meadows è molto visitato dagli appassionati degli eventi sportivi, qui infatti, nei campi situati nell’area, è possibile ad assistere alle partite dei New York Mets, o anche i campionati di tennis “Us Open”.

Unisphere

Visitando il Flushing Meadows-Corona Park sarà possibile incontrare la Unisphere, probabilmente l’opera più iconica del Queens. Si tratta di un’enorme sfera d’acciaio che rappresenta il pianeta terra, una costruzione imponente, la più grande rappresentazione della terra, dal peso di circa 300 tonnellate. In primavera e in estate è il momento migliore per osservarla, quando le fontane ai suoi piedi creano un gioco d’acqua veramente suggestivo.

Costruita nel 1964, in occasione dell’Esposizione Universale che si tenne proprio nel Queens, è oggi è un simbolo di unione e fratellanza. Non poteva essere posizionata in un posto migliore.

Dove fare shopping nel Queens

Se amate lo shopping, e siete sempre alla ricerca di offerte e prezzi speciali, il Queens saprà ben ricompensarvi. Essendo un distretto meno blasonato di Manhattan, è per prima cosa più tranquillo, soprattutto durante i saldi e il Black Friday.

Lungo le vie dello shopping nel Queens troverete articoli di vario genere, dalle marche note all’etnico, dal negozietto di quartiere alla Boutique e al Centro Commerciale, qui infatti sono presenti il Century 21 (lo stesso presente a Manhattan), il Queens Place Mall e il Queens Center Mall. Se siete alla ricerca dei grandi marchi dovrete recarvi da quest’ultimo, qui infatti sono presenti negozi di marchi noti come JC Penney e Banana Republic.
Le vie principali dove le donne potranno divertirsi anche solo a guardare le vetrine sono Jamaica Avenue, Ditmars Boulevard, Steinway Avenue e Austin Avenue.

Leggi anche: Dove fare shopping a New York: “negozi fantastici e come trovarli”

Il Queens è sicuro?

Il Queens si connota da sempre come un distretto tra i meno sicuri, inutile negarlo, ma bisogna anche dire che, da molti anni, la Città di New York cerca di rendere più sicuri tutti i suoi quartieri. Ecco quindi che nel “Temuto” Queens è possibile trovare “Astoria”, conosciuto anche come “il quartiere greco”, una vera chicca amato da newyorkesi e turisti. Il distretto del Queens è molto più sicuro di un tempo, sono tanti infatti i turisti che decidono di dormire qui, anche se solo per i prezzi molto più convenienti. In generale New York è una città dove bisogna tenere sempre gli occhi ben aperti, ovunque decidiate di andare.

Il distretto di Donald Trump

Il Queens è stata la prima casa di tanti artisti e personaggi famosi, ma anche di film e serie televisive. Il film più famoso ambientato qui è stato sicuramente “Il Principe cerca moglie”, con la mitica battuta di Eddy Murphy, che per rispondere alla domanda “Ma dove può trovare moglie un principe a New York?” e lui candidamente “Nel Queens!”.

Il mondo del cinema deve molto al Queens, qui infatti sono nati John Williams, Martin Scorsese, Christopher Walken, e non solo, ma attualmente, quello che spicca su tutti, è sicuramente il 45° Presidente degli Stati Uniti, Donald J. Trump.


← Coachella Music and Arts Festival

Festival Internazionale del Jazz di Montreal: la guida di viaggio →