di David Rossi , 26.06.2020

Nel mondo esistono diverse tipologie di laghi: di superficie, sotterranei, stagionali, subglaciali, proglaciali, sottomarino, salati e continentali, Esiste infine un lago che non appartiene a nessuna di queste tipologie, il “Mar Caspio”, definito anche come “Lago Oceanico” (unico nel suo genere).

Pertanto, classificare un lago non è poi così banale come si potrebbe pensare, così come non è semplice stabilire quale sia il più grande. Cosa significa “Più grande”? Significa più esteso o più profondo?

E se poi il lago più grande è un lago oceanico o 2 laghi uniti in uno solo? Ecco quindi che una domanda banale come “Qual è il lago più grande del mondo” può invece diventare molto interessante, oltre a dare lo spunto per scrivere una guida di viaggio su alcuni dei laghi più belli del mondo.

Visitare uno di questi laghi, inoltre, può essere considerata anche come un’idea di viaggio alternativa alla classica vacanza al mare.

Mar Caspio: il Lago Oceanico

Incastonato tra una moltitudine di Stati al centro della cosiddetta “Depressione aralo-caspica”, il Mar Caspio rappresenta un unicum di questa guida viaggio e, più in generale, per quanto riguarda i laghi di tutto il mondo. Questo perchè innanzitutto, a dispetto del nome che porta, è un lago a tutti gli effetti, si tratta infatti della più grande massa d'acqua chiusa del nostro Pianeta.

In tal senso, molti tendono a considerarlo il più grande lago del mondo. Stiamo parlando di un bacino d'acqua assolutamente sui generis: in alcune sue parti la salinità è praticamente inesistente (come dovrebbe essere per ogni lago definito tale), mentre in alcuni punti raggiunge soglie basse ma pur sempre atipiche (12g/litro, a differenza ad esempio del Mar Rosso, che raggiunge un rapporto di 37g/litro di salinità).

Viene chiamato mare per via appunto della salinità di alcune sue parti, per le estensioni di cui dispone (circa 370mila km²) ma anche per le sue origini: il Mar Caspio infatti ha preso vita da quello che 600 milioni di anni fa era l'Oceano Tetide, che durante il periodo del quaternario si prosciugò, lasciando spazio proprio al Mar Caspio, al Mar Nero e al Lago d'Aral.

Un luogo misterioso il Mar Caspio, da sempre una meta molto interessante per giovani backpackers, ma che negli ultimi anni si è aperto anche al turismo per famiglie, soprattutto grazie alla città di Baku.
La capitale dell'Azerbaijan, che si affaccia sul Caspio, è diventata infatti un polo turistico frequentato e apprezzato da migliaia di persone ogni anno. Per certi versi può essere considerata la “Montecarlo del Mar Caspio”. Oltre a Baku e al suo lusso, nelle vicinanze della città meritano una segnalazione alcune località di tutta la penisola di Absheron, famosa anche per la sua sabbia, ritenuta da molti ricca di minerali dai poteri curativi.

Vicino Baku ci sono anche gradevoli spiagge famose anche per i lussuosi resort. Il viaggio viaggio dall’Italia non è così complicato come si potrebbe pensare, si può scegliere tra diverse compagnie aeree e l’aeroporto è circa 30km dal centro di Baku.

Il Lago Michigan e il Lago Huron: 2 laghi in 1

Il Lago Michigan e il Lago Huron sono due dei cinque Grandi Laghi dell'America Settentrionale. Sono connessi dallo stretto di Mackinac, e insieme formano fisicamente un unico bacino. Considerati separatamente, il Michigan e l'Huron sono rispettivamente il 3° e il 4° tra i più estesi laghi d'acqua dolce.

Partiamo dal Michigan: si tratta di un lago incredibilmente esteso (pensate che la sua larghezza raggiunge i 190 km, contro i 150 km del Mare Adriatico ad esempio). La sua lunghezza è di circa 500 km, e bagna città importanti come Chicago e Milwaukee. Oltre alle meraviglie paesaggistiche, durante il percorso che costeggia il lago potrete imbattervi in ben 105 fari, visitare splendide spiagge bianche e fare surf.

Il lago Michigan è famoso anche per essere il lago di Chicago, e proprio qui in inverno si può ammirare uno spettacolo unico: un lago cittadino che diventa un'unica lastra di ghiaccio coperta di vapori, mentre in lontananza svettano i grattacieli.

Se siete degli incalliti pescatori, buone notizie per voi: nel lago Michigan la pesca è aperta tutto l'anno, tranne a novembre, mese in cui la maggior parte della fauna acquatica depone le uova.

Uno dei modi più semplici per visitare il Lago Michigan è partire per un tour organizzato da Chicago. Raggiungere la capitale dell'Illinois dall’Italia, infatti, è molto semplice: basta scegliere uno dei diversi voli a disposizione.


Leggi anche:


Il lago Huron, invece, si trova proprio al confine tra Stati Uniti e Canada: tocca l'Ontario a nord, est e sud ed il Michigan ad ovest. Ha una superficie di 59.600 km² e vanta una costa di quasi 3000 km.

Il lago custodisce anche l'isola lacustre più grande del mondo, la Manitoulin, una meta ideale per una breve escursione che però preveda anche una sosta alla Bridal Veil Falls, ovvero la più piccola delle tre cascate che compongono le Cascate del Niagara.

Perfetto per chi ama fare escursioni e gite in barca, l'Huron è l'ideale anche per pescare ma, come per il Lago Michigan, la pesca è vietata nel mese di novembre.

Da segnalare, nelle immediate vicinanze del lago, la città di Goderich, definita “the prettiest town in Canada”.

Raggiungere il lago Huron non è difficile: trovandosi nella regione dell'Ontario, è relativamente vicino a Toronto (290 km circa). Dalla metropoli, partono ogni giorno bus in direzione del grande lago.

Leggi anche:

Lago Superiore: il più esteso del mondo

Se consideriamo Michigan e Huron come due laghi separati, il Lago Superiore balza in vetta alla classifica dei laghi d'acqua dolce più estesi del mondo. Si tratta di uno dei Grandi Laghi del Nord America e per superficie è appunto il più grande lago d'acqua dolce della Terra (82.100 km²).

Anche la sua lunghezza è notevole: raggiunge i 563 km, terzo al mondo dopo il Tanganica e il Bajkal. Si trova anch'esso al confine tra Stati Uniti e Canada: in particolare, bagna gli stati del Minnesota, Wisconsin e Michigan e la provincia dell'Ontario. Il Lago Superiore è particolarmente apprezzato per i suoi paesaggi e scenari naturali mozzafiato: rappresenta una meta ideale per chi ama esplorare spiagge, scogliere e cascate, ma anche per la pesca e il canottaggio.

Per raggiungere il Lago Superiore è necessario prendere un volo per Toronto e spostarsi noleggiando un'auto o con treno o bus, in direzione Thunder Bay, la città più grande bagnata dalle sue acque.

Il periodo migliore per visitarlo è da maggio a ottobre, quando il clima è buono e aprono tutte le strutture per i turisti.

Bajkal: il lago più profondo del mondo


Dalla regione dei Grandi Laghi nordamericani ci spostiamo verso la Siberia meridionale, dove è presente il lago Bajikal: stiamo parlando del più profondo lago del mondo, con ben 1642 metri di profondità, e di quello con il volume maggiore.

Anche la sua lunghezza non scherza affatto: con i suoi 636 km, è il secondo lago più lungo al mondo dopo il Tanganica.

Il lago Bajikal è considerato un vero e proprio “Tesoro”, tanto che nel 1996 è stato inserito nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, e fa parte anche delle sette meraviglie della Russia.

Dopo una presentazione del genere vi starete chiedendo come poter visitare un lago che si trova in Russia, nella Siberia meridionale. Per prima cosa, partiamo dai due riferimenti geografici principali, ovvero le città di Irkutsk (sponda ovest) e Ulan-Udè (sponda est). Si trovano nella tratta ferroviaria della Transiberiana ed entrambe rappresentano una sosta piacevole e rilassante.

Leggi anche “10 posti assolutamente da visitare almeno una volta nella vita”.

Se state pensando ad un tour del Bajkal, potete partire dalla sponda ovest: Irkutsk è il punto ideale per raggiungere l'isola Olkhon, ovvero la località più popolare e turistica del lago. Per questo viaggio dovete mettere in conto di perdere sette ore circa, ma ne vale la pena.

Nell’area sono presenti diverse località interessanti, come per esempio Khuzhir, il villaggio principale dell'isola, o Nikita's Homestead e la baia Togay.

La sponda est è invece la parte più selvaggia del lago Bajikal: il turismo sta arrivando anche qui, ma al momento è una meta consigliata soprattutto agli amanti dei “Viaggi Avventura”.

Da Ulan-Udè ci vogliono circa cinque ore per giungere a Urg-Barguzin, la località ideale per iniziare un tour in questa zona che comprenda anche la visita di Suyatoy Nos Peninsula e Barguzin Valley.

Tanganica, il più lungo dopo il Michigan-Huron

Chiudiamo la nostra guida di viaggio sul “Lago più grande del mondo” parlando del più lungo. Se il Michigan e l'Huron vengono considerati come separati, il lago più lungo del mondo è il Tanganica, in Africa.

Il tanganica è anche secondo lago più profondo ed esteso per volume, subito dietro al Bajkal, oltre ad essere lo scenario ideale per ammirare una fauna ricca e variegata: ad esempio in un parco come il Gombe è possibile osservare gli scimpanzè (abituati alla presenza umana) e 200 specie di uccelli.

Leggi anche “Birdwatching: cosa devi sapere”.

Le acque ospitano tantissime varietà di pesci, ed è impossibile anche imbattersi in diverse specie di testuggini.

Per visitare il lago Tanganica è possibile partire da Dar es Salaam, in Tanzania, dove vi basterà uno tra i tanti tour proposti dalle agenzie locali.


← Barriera corallina della Nuova Caledonia: la guida di viaggio

Relax e Benessere: 5 idee viaggio per l’estate 2020 in Italia →