di Giovanna Lucchi , 19.06.2019

Una vacanza in Thailandia, per molti turisti, consiste nell’organizzare un vero e proprio tour, anche senza l’aiuto di un’agenzia viaggi. Questo sia perché gli spostamenti e gli alloggi sono molto economici, sia perché, una volta che si affronta un viaggio del genere, si desidera visitare più luoghi possibili.
uto di un’agenzia viaggi. Questo sia perché gli spostamenti e gli alloggi sono molto economici, sia perché, una volta che si affronta un viaggio del genere, si desidera visitare più luoghi possibili.

Nonostante le tante isole dove poter soggiornare anche per l’intera vacanza, per molti è difficile resistere alla tentazione di un partecipare ad un tour.

Per organizzare al meglio il vostro viaggio alla scoperta della Thailandia dovete però prendere prima qualche decisione importante, come il budget che volete dedicare a questa vacanza o quando partire.

Per pianificare al meglio il vostro tour, potete leggere il nostro articolo.

Quando partire

Prima di partire dovete decidere quale parte della Thailandia visitare e che tipo di vacanza volete organizzare. Se volete visitare le isole e prendere il sole, allora vi conviene partire in inverno. Se invece volete evitare il periodo più caldo e umido, allora non dovete andare in Thailandia tra aprile e maggio, anche se perderete il Songkran.


In generale si può organizzare un tour della Thailandia quasi in ogni periodo dell’anno, ma bisogna far attenzione al clima. In alcuni mesi infatti, come settembre e ottobre, le precipitazioni possono essere eccessive in molte zone del paese.

Per saperne di più potete leggere il nostro articolo "Thailandia quando andare": clima, temperature e stagioni 


Backpackers o Luxury?


Partire zaino in spalla per soggiornare in una capanna lungo la spiaggia, o dormire in un comodo resort? Tranquilli, in Thailandia potete trovare entrambe le soluzioni. In questo paese, infatti, per dormire e mangiare si può spendere veramente poco, anche solo una decina di euro al giorno ma, ovviamente, bisogna sapersi adattare. Anche il lusso è “A portata di tasca”: resort e Hotel a 5 stelle sono infatti molto accessibili rispetto all’occidente.

Se viaggiate in coppia o con gli amici, una vacanza “Zaino in spalla” può essere una bella avventura da raccontare, ma se partite con tutta la famiglia al seguito, probabilmente vi conviene optare per un hotel.

Cosa portare


Per un tour della Thailandia ci sono alcuni oggetti che dovete assolutamente portare con voi. Per prima cosa mettete in valigia un k-way e un copri-zaino idrorepellente: in Thailandia piove quasi sempre, anche se durante la stagione secca le precipitazioni sono molto leggere.

Portate con voi anche scarpe molto comode e, per le donne, parei o foulard per coprirvi quando entrate nei templi.

Leggi anche “8 Templi della Thailandia assolutamente da visitare”.

Il resto del vostro bagaglio sarà simile a quello per qualsiasi viaggio durante il quale avete intenzione di camminare molto, prendere il sole spiaggia e partecipare a qualche festa in spiaggia.

Quando prenotare il volo e quanto costa il biglietto


Il biglietto aereo per la Thailandia non costa molto rispetto ad altre destinazioni, infatti ve la potreste cavare anche con meno di 500 euro a/r. Il prezzo, come sempre, varia a seconda del periodo e per risparmiare vi conviene prenotare con largo anticipo.

Leggi anche “Voli Low Cost e Last Minute: come risparmiare sul biglietto aereo”.

Gli itinerari


Di seguito vi presentiamo 3 itinerari ideali per visitare le aree più interessanti della Thailandia. Ovviamente, consultando un tour operator, scoprirete che ci sono infiniti modi per personalizzare il vostro viaggio.

Bangkok e Nord Thailandia Chiang Mai e Chiang Rai


Indipendentemente da quali saranno le destinazioni del vostro tour, quasi certamente inizierete da Bangkok. Nella capitale della Thailandia infatti sono concentrate le principali attrazioni del paese, tra cui il Grande Palazzo Reale e il Wat Arun (Il Tempio dell’alba).

Leggi anche “Cosa vedere a Bangkok in 2 giorni”.

Dopo aver visitato Bangkok potrete dirigervi verso Chiang Mai, una delle più importanti località della Thailandia. Qui le principali attrazioni da vedere sono il Wat Phrathat Doi Suthep, il Wat Chedi Luang e il Wat Phra Singh, ma ci sono altri luoghi che meritano certamente di essere visitati.

Leggi anche “Cosa vedere a Chiang Mai”.

Terminata la visita di Chiang Mai, vi potrete dirigere verso Chiang Rai. Qui l’attrazione più celebre è sicuramente il Wat Rong Khun, noto ai più come “Il Tempio Bianco”. Molto interessanti però sono anche il Blue Temple e il Wat Phra Kaew.
Dopo la visita di queste splendide locali, se il vostro tour vi ha stancati e avete voglia di riposarvi, potete decidere di concludere il soggiorno su una delle isole più belle della Thailandia.

Per saperne di più sulle 3 destinazioni di questo tour:

Tour delle Isole della Thailandia

Se della Thailandia vi interessa soprattutto il sole e il mare, allora dovete proprio organizzare un tour delle sue isole più belle. Potete per esempio partire da Phuket, la più famosa e anche una delle più attrezzate, anche per le famiglie. Una scelta simile a Phuket può essere Koh Samui, sempre molto bella e con una costa sud particolarmente selvaggia.

Se cercate invece il divertimento e le feste in spiaggia niente paura, le troverete più o meno ovunque, ma la più importante è sicuramente il Full Moon Party a Koh Phangan.

Sono molte le isole della Thailandia ma, se siete indecisi tra quali scegliere, potete leggere le nostre 2 guide di viaggio:

Oltre la Thailandia


Molti turisti non si fermano in Thailandia, ma decidono di andare oltre. Dalla Thailandia, infatti, è facilmente raggiungibile tutto il sud est asiatico, ma anche, per esempio, il Giappone, la Cina o addirittura l’Australia.

Ad ogni modo, se non volete trascorrere troppo tempo in volo, dopo aver visitato Bangkok, potete spostarvi in uno di questi paesi:

Assicurazione viaggio per la Thailandia

Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda per un viaggio in Thailandia di avere una polizza assicurativa per la copetura di spese mediche.
Noi siamo d’accordo con la Farnesina. Quando si organizza un viaggio in Thailandia, bisognerebbe aggiugere alla lista “cose da fare prima della partenza” la stipula di un’assicurazione viaggio che prevede la copertura sanitaria in quanto potrebbe essere utile in caso di emergenza medica.

Columbus Assicurazioni ti offre assistenza medica attiva 24 su 24, 7 giorni su 7 sempre in lingua italiana. E nel caso fosse necessario, potrai anche richiedere l’intervento di un interprete.


← 3 Settembre, Viterbo, c’è la festa per la macchina di Santa Rosa

Lower East Side: guida al quartiere sud est di Manhattan, NY →