di Giorgia Alto , 20.12.2021

ESTA è un acronimo che sta per Electronic System for Travel Authorization, ossia “Sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio” ed è un requisito indispensabile per coloro che intendono entrare negli Stati Uniti nell’ambito del Visa Waiver Program (letteralmente il “Programma di esenzione del visto d’ingresso”).

Quest’ultimo è un programma degli Stati Uniti che permette ai cittadini appartenenti ai 36 paesi facenti parte del programma di entrare in USA per turismo o per lavoro per un massimo di 90 giorni senza necessariamente presentare un visto.

Questo programma offre la comodità di poter organizzare un viaggio negli Stati Uniti senza il costo aggiuntivo del visto e soprattutto senza dover richiedere il documento con troppo anticipo, in quanto la procedura per ottenere il visto richiede molto più tempo rispetto all’ESTA.

L’ESTA è quindi un’autorizzazione di viaggio elettronica e non materiale, in quanto la richiesta viene fatta online, processata online ed approvata (o meno) online.

L’ESTA, è importante sottolineare, è soltanto un’autorizzazione al viaggio, per cui non garantisce l’ingresso negli Stati Uniti.

Infatti, una volta sceso dal mezzo di traporto scelto per viaggiare verso gli USA, un ufficiale della polizia di frontiera valuterà la possibilità o meno di far entrare il viaggiatore nel paese.

A cosa serve l’ESTA

Scopo principale dell’ESTA è quello di preselezionare i cittadini che intendono viaggiare verso gli Stati Uniti d’America. Prima di imbarcarsi su una nave o su un aereo in rotta verso gli Stati Uniti, ai viaggiatori verrà chiesto se sono in possesso dell’ESTA in quanto, dal 12 gennaio 2009, questo rappresenta un requisito obbligatorio. Se l’ESTA di un viaggiatore non è più in corso di validità, questi non potrà salire sul mezzo d trasporto scelto.

Importante: L’ESTA è obbligatorio anche per i minorenni. Il controllo del possedimento della validità dell’ESTA avverrà tramite una ricerca del numero di passaporto del passeggero all’interno del database delle autorizzazioni della US Customs & Border Protection, ossia l’Ufficio delle dogane e della protezione delle frontiere statunitensi.

Chi può richiedere l’ESTA

Per ottenere l’ESTA è necessario rispettare una serie di requisiti, in particolare, si può richiedere l’ESTA se:

  • Si ha intenzione di restare nel paese per non oltre 90 giorni 
  • Si possiede un passaporto in corso di validità 
  • Si possiede anche un biglietto di ritorno 
  • Si è cittadino o nativo di uno dei paesi aderenti al Programma Viaggi senza Visto (l’Italia ne fa parte) 
  • Si viaggia con una compagnia di trasporto (aereo o nave) aderente al Programma Viaggi senza Visto

Come si richiede l’ESTA

Per richiedere l’ESTA è necessario compilare un modulo online presente sul sito del US Department of Homeless Security.

Il costo per l’ESTA è di 14 dollari.

La compilazione del modulo prevede diverse domande volte a determinare la situazione del viaggiatore e la motivazione per cui questi ha deciso di recarsi negli Stati Uniti. Le domande comprendono informazioni personali come precedenti penali, nazionalità, cittadinanza, indirizzo e numero di telefono.

Coloro che entrano negli Stati Uniti via terra, o sono in possesso di un passaporto americano, sono esenti dall’obbligo di ottenere l’ESTA.

Quanto tempo prima si deve richiedere l’ESTA

Il governo degli Stati Uniti suggerisce di effettuale la richiesta per l’ESTA almeno 72 ore prima della data di partenza.

Questo limite di tempo non è obbligatorio, in quanto solitamente l’autorizzazione ESTA viene rilasciata pochi minuti dopo la compilazione del questionario. Il suggerimento delle 72 ore è relativo al fatto che, nel caso in cui la richiesta dell’ESTA non venga accettata, bisogna necessariamente avere a disposizione un arco di tempo sufficiente per richiedere il visto.

Quest’ultimo, infatti, va richiesto presso un’ambasciata o un consolato negli Stati Uniti e richiede dei tempi più lunghi.

Periodo di validità dell’ESTA

Dal momento del rilascio, l’ESTA rimane valido per due anni durante i quali sarà possibile effettuare un numero illimitato di viaggi verso gli USA. Alla scadenza dell’ESTA quest’ultimo non può essere prorogato e sarà necessario effettuare una nuova richiesta.

L’ESTA può essere invalidato prima della scadenza dei due anni nei seguenti casi: 

  • Se si viaggia con un passaporto diverso da quello registrato nel questionario per l’ESTA
  • Se si rimane negli USA oltre i 90 giorni previsti e concessi dall’ESTA 
  • Se il modulo per la richiesta dell’ESTA viene compilato in modo errato 
  • Se alcuni dei dati registrati inizialmente sono cambiati (ad esempio se si cambia il nome o il cognome, se ci si trasferisce in un altro paese o se si cambia cittadinanza).

Documenti utili per viaggiare

Per viaggiare in Europa è sufficiente la carta d’identità, ma al di fuori, possono essere necessari altri documenti, come per esempio il passaporto.

Oltre ai documenti di viaggio, può essere utile un’assicurazione viaggio che preveda la copertura per le spese mediche e non solo.

Tra le varie coperture, Columbus Assicurazione prevede:

  • Massimale illimitato per le spese mediche sostenute all’estero
  • Rimpatrio Sanitario
  • Assicurazione viaggio gratuita per minorenni accompagnati dal almeno uno dei genitori

Visitando il nostro sito, e leggendo le Condizioni Generali, troverete l’elenco completo delle coperture e dei massimali previsti.

Di seguito riportiamo alcuni articoli relativi ai documenti utili per chi viaggia:

Guide di viaggio per gli Stati Uniti

Gli Stati Uniti sono un paese immenso e, senza dubbio, una delle mete preferite dai turisti italiani.

Abbiamo scritto tante guide di viaggio su questa destinazione, per questo abbiamo deciso di condividere, in questo paragrafo, alcune tra le più gradite dai lettori del nostro Travel Blog.

Tags

ESTA


← Week end a gennaio: dove andare

Viaggi a gennaio: idee e consigli per tutti i gusti →