di Giorgia Alto , 30.05.2022

La California, uno dei territori più estesi degli Stati Uniti, costeggia l’Oceano Pacifico per un tratto lungo circa 900 miglia.

Lo Stato americano custodisce bellissimi parchi nazionali, tra i più belli e famosi del mondo, offrendo ai visitatori un contesto ambientale più che spettacolare. La vera protagonista della California, infatti, è proprio la natura selvaggia, onnipresente e libera di crescere indisturbata.

Temperature e clima variano in relazione alla zona e alla stagione di riferimento. In generale però, il clima tende ad essere piuttosto caldo al sud, arido nelle zone desertiche, umido al nord e molto freddo sulle catene montuose.

Leggi anche “Assicurazione viaggio per gli Stati Uniti

Il clima in California a giugno, luglio e agosto

Nei mesi dell’estate italiana - che vanno da giugno a inizio settembre - il clima della California è temperato. Temperature e livello di precipitazioni cambiano però a seconda di dove ci si trova, variando in relazione alla latitudine (distanza di un punto rispetto all’equatore).

Per comodità, le zone della California vengono suddivise in quattro parti, ciascuna con le proprie caratteristiche meteorologiche: 

Nelle aree meridionali, i mesi estivi sono caratterizzati da temperature alte e sole persistente. Le massime possono superare i 30°C, ma la media non è eccessivamente alta. Ci sono poche precipitazioni e, in generale, nulla disturba le giornate passate sulle accoglienti spiagge di Los Angeles.

Leggi anche “Los Angeles: le spiagge da cinema assolutamente da vedere”.

Procedendo verso nord, in direzione San Francisco, il clima subisce l’influenza delle correnti oceaniche, e passa da caldo a umido.

Le estati al nord della California sono decisamente più fresche, con temperature medie intorno ai 18-20°C. L’umidità circonda ognuna delle città, e non è insolito ritrovare il cielo nuvoloso e pronto alla pioggia.

Nella zona desertica, che si sviluppa procedendo verso est rispetto a San Francisco, il clima estivo è particolarmente rovente. Nella Death Valley (la Valle della Morte), le temperature estive possono superare i 45°C, arrivando a sfiorare i 50°C. La visita in estate è qui, da molti, fortemente sconsigliata, soprattutto a chi risente delle alte temperature.

Infine, l’area dei rilievi montuosi è segnata da estati calde ma molto piovose. La pioggia caratterizza i mesi che vanno da giugno a settembre, soprattutto nei dintorni delle vette più alte.

In California è sempre estate?

In alcune aree delle California, il clima è sempre estivo. Tuttavia, ciò non significa che sia sempre estate. Le temperature cambiano in base alla zona, ma tendono a seguire il normale corso delle stagioni.

Nella zona desertica le temperature non sono mai davvero basse, e l’inverno è il periodo migliore per visitarle (in modo da evitare i picchi eccessivamente alti dell’estate).

Nei dintorni di Los Angeles, il clima si fa più fresco d’inverno, e le temperature rispettano una media di 20°C di giorno e circa 9°C di notte.

Procedendo verso nord, invece, le temperature scendono ancora di qualche grado. Da San Francisco fino alle alte catene montuose della California, il clima tende a diventare più freddo man mano che si sale.

Le vette più alte, incredibile ma vero, possono innevarsi intorno ai mesi di gennaio e febbraio.

Il periodo migliore per andare in California

La California rientra tra le mete turistiche visitabili in ogni mese dell’anno.

Statisticamente, il periodo migliore per raggiungere la California va dall’inizio della primavera (fine marzo) alla fine dell’autunno (metà dicembre).

Questo periodo è preferibile alla piena estate, per non rischiare di incontrare temperature troppo alte, soprattutto quando si decide di raggiungere la zona desertica della Death Valley.

Il deserto della California in estate: clima e temperature (giugno, luglio, agosto)

La zona “interna” della California, l’area desertica che interessa una parte consistente del territorio, porta con sé un clima arido e secco.

Nei mesi estivi - giugno, luglio e agosto - le temperature oscillano intorno ai 42 °C. Nelle giornate più calde, possono raggiungere i 50°C, diventando insopportabili per chiunque. Solo alcune specie animali e vegetali resistono alle alte temperature dell’estate nel deserto della California.

Non a caso, la Death Valley si chiama “Valle della Morte”, un luogo dove è difficile incontrare qualcuno. Lo stesso vale per il bellissimo parco di Joshua Tree, che occupa gran parte della porzione desertica della California.

Leggi anche “Zabriskie Point, Death Valley: cosa vedere e cosa sapere”.

Il clima estivo di questa parte dello stato è particolarmente arido, con pochissime precipitazioni.

Tour dei parchi della California in Estate (giugno, luglio, agosto)

Il territorio della California è segnato dalla presenza di parci nazionali di grandi dimensioni. La natura ha qui la possibilità di esprimersi al meglio, permettendo ai visitatori di tuffarsi nel panorama.

Leggi anche “Gli 8 parchi nazionali americani più belli

In visita in California in estate, potrebbe essere interessante realizzare un piccolo tour di tutti i parchi principali. Tra i più importanti e interessanti compaiono sicuramente:

Yosemite National Park

Il Parco Nazionale di Yosemite rientra tra i più apprezzati e conosciuti in assoluto. Si trova a circa 200 miglia di distanza da Los Angeles, ed è tranquillamente visitabile tutto l’anno. Le attrazioni naturali nascoste al suo interno potrebbero attirare l’attenzione di chiunque, partendo da “El Capitan” fino alla suggestiva “Sentinel Rock” e il “Glacier Point”.

Leggi anche “Yosemite National Park: perché visitare il famoso parco californiano”.

Parco Nazionale Death Valley

Il deserto della Death Valley fa parte dei parchi nazionali della California fin dal 1994. Arido, caldo e suggestivo, costituisce uno dei territori più interessanti dello stato, da non perdere per nessun motivo (se non per il troppo caldo).

Tra le tante attrazioni, è consigliata la visita a Zabriskie Point, Badwater Basin e Dante’s view.

Leggi anche “Che cos'è la Death Valley ovvero la Valle della Morte americana”.

Parco Nazionale del Joshua Tree

Con i suoi 800.000 acri di estensione, il Joshua Tree National Park è uno dei parchi più grandi di tutta la California. Il paesaggio offerto ai visitatori è ricco di suggestioni e natura incontaminata.

La visita è consigliata soprattutto in primavera, in concomitanza con la fioritura del bellissimo “Desert flower”.

Parco Nazionale di Sequoia

Al Sequoia National Park si nasconde General Sherman, l’albero più alto al mondo.

Visitando questo parco, si ha la possibilità di osservare da vicino alberi altissimi: le famose sequoie secolari.

Tour della California in estate: idee di viaggio

Visitare la California in estate significa lasciarsi trasportare dalla bellezza dei territori illuminati dal sole.

Un vero tour della California non può che partire da San Francisco, la vera punta di diamante dello stato.

Visitando la città, si ha la possibilità di assistere allo spettacolo del Golden Gate Bridge, tanto imponente quanto significativo. A breve distanza, ecco comparire la San Francisco Bay, dove si trova il penitenziario più famoso del mondo, “Alcatraz”.

Rispetto al passato, Alcatraz si è trasformata in un bellissimo museo, che racconta il passato in modo insolito e affasciante.

Dopo San Francisco, il passaggio obbligato è quello a Los Angeles, camminando sulla famosa Hollywood Walk of Fame.

In estate, immancabile è un giro delle spiagge più belle della California, tra cui svetta “Venice Beach”, da molti preferita anche alla suggestiva “Santa Monica Beach”.

Nel corso del tempo, la spiaggia si è trasformata nel set di tantissime serie tv e film, unendosi alla storia cinematografica della California.

Gli appassionati di cinema potrebbero apprezza una visita agli Universal Studios, osservando da vicino i set di alcuni dei film più famosi di Hollywood.

Oltre a Los Angeles e San Francisco, non perdete l’occasione di visitare i parchi naturali californiani e alcune delle città che hanno reso la California famosa in tutto il mondo.

Leggi anche:

Tags

California


← Dove andare al mare in Montenegro: località e spiagge

Cosa vedere a Doha: le attrazioni principali →