di Davide Rossi , 01.09.2021

Un tempo c’erano solo le “7 Meraviglie del Mondo”, oggi invece abbiamo l’UNESCO e la sua lista di siti sparsi per il mondo: ma quali sono i paesi che ne hanno di più?

Se state cercando i luoghi assolutamente da vedere almeno una volta nella vita, la World Heritage List, ovvero la “Lista del Patrimonio Mondiale”, è senza dubbio un ottimo punto di partenza.

All’interno di questa lista troverete luoghi come Machu Picchu e Grand Canyon, o splendidi edifici come il Taj Mahal o la Reggia di Caserta.

Prima di partire per una nuova meta, consultare la lista dei siti patrimonio UNESCO vi aiuterà ad organizzare meglio la vostra vacanza, permettendovi fin da subito di individuare i luoghi assolutamente da visitare.

Per aiutarvi nella ricerca, abbiamo deciso di organizzare una guida di viaggio con i 10 Stati con più siti UNESCO.

Italia: 55 siti UNESCO

L’Italia, insieme alla Cina, è il paese con più siti UNESCO al mondo ma questa non è certamente una sorpresa. Si stima che l’Italia custodisca tra il 50% e il 70% del Patrimonio Artistico-Culturale mondiale. Un dato che, al di là della validità scientifica dei numeri, non può cancellare i reperti storici lasciati dall’Impero Romano, o l’enorme patrimonio artistico lasciato dal Rinascimento.

Città come Roma, Firenze e Venezia sono praticamente dei musei a cielo aperto, per non parlare poi di luoghi come i Sassi di Matera o Assisi con la sua Basilica e i luoghi francescani.

Leggi anche: 

Cina: 55 siti UNESCO

La Cina è una delle nazioni più potenti del mondo, grazie a fattori come l’enorme sviluppo tecnologico o la grande rete commerciale. La Cina però è anche un Paese ricco di storia, cultura e di siti UNESCO, a partire dalla Grande Muraglia Cinese, senza dubbio il sito più conosciuto al mondo, ma non finisce qui.

Tra i più interessanti siti UNESCO custoditi in Cina possiamo elencare:

  • I Palazzi Imperiali 
  • Grande Muraglia Cinese 
  • Il Palazzo d’Estate 
  • Il Tempio del cielo 
  • Xanadu

Spagna: 48 siti UNESCO

La Spagna è una delle mete preferite dai turisti italiani, sia grazie a isole stupende come le Baleari e le Canarie, sia grazie a città ricche di storia e cultura. Non a caso in Spagna sono stati riconosciuti ben 48 siti UNESCO, tra cattedrali, parchi, monumenti, città e non solo.

Tra i siti UNESCO più noti, possiamo elencare:

  • Centro storico di Cordova
  • La Giralda (Siviglia) 
  • Alcazar 
  • Cattedrale di Burgos 
  • Le Opere di Antonio Gaudì 
  • Parco nazionale di Garajonay 
  • Cammino di Santiago di Compostela

Germania: 46 siti UNESCO

La patria dell’Oktoberfest, conosciuta anche come la “Locomotiva d’Europa”, vanta ben 46 siti UNESCO. Partendo da Berlino, già troviamo i primi siti patrimonio dell’Umanità,

  • L’Isola dei Musei
  • Le Residenze in Stile Moderno 
  • I Palazzi e i parchi di Postdam

Ovviamente, le attrazioni di Berlino non terminano certo qui, per saperne di più puoi leggere le nostre guide di viaggio:

Tra i siti UNESCO più interessanti sparsi in Germania, segnaliamo:

  • Duomo di Colonia
  • Residenza di Wurzburg
  • Isola di Reichenau 
  • Cattedrale di Naumburg 
  • Cattedrale di Aquisgrana 
  • Duomo di Spira

Francia: 45 siti UNESCO

La patria della Rivoluzione Francese, dell’Impressionismo e di moltissimi altri movimenti artistico-culturali, può vantare 45 siti UNESCO. Partendo da Parigi, conosciuta come la città dell’amore e della moda, la Francia custodisce alcune tra le attrazioni più belle del mondo, a partire dal Palazzo di Versailles o dal Centro storico di Avignone.

Tra i tanti siti patrimonio dell’Umanità in Francia, segnaliamo:

  • Cattedrale di Chartres
  • Basilica e collina di Vézelay
  • Cattedrale Notre-Dame di Amiens 
  • Abbazia di Fontenay 
  • Cattedrale di Bourges

Leggi anche: Musei a Parigi: le alternative al Louvre

India: 38 siti UNESCO

L’India è uno stato affascinante e ricco di mistero, anche se può essere considerato molto problematico. L’attrazione più nota dell’India, il Taj Mahal, è anche una delle 7 meraviglie del mondo moderno, ma la lista è veramente lunga e comprende città, parchi, grotte, fortezze e opere architettoniche.

Di seguito riportiamo alcuni dei siti UNESCO assolutamente da visitare in India:

  • Forte rosso di Agra 
  • Taj Mahal
  • Tempio del sole di Konarak 
  • Goa 
  • Grotte di Elephanta 
  • Forte rosso di Nuova Delhi 
  • Tempio di Mahabodhi 
  • Fortezze collinari del Rajasthan 
  • Rani ki vav

Leggi anche: “Cosa vedere in India

Messico: 36 siti UNESCO

Il Messico, nonostante i problemi sociali, è un paese meraviglioso per andare in vacanza. Pensate solo per un attimo alla Penisola dello Yucatan, un’area balneare perfetta ideale per una vacanza al mare in inverno.

In Messico troverete sole, spiagge e movida, ma anche tanti importanti reperti storici. Il paese, infatti, è famoso in tutto il mondo per i suoi importantissimi siti archeologici, come, a partire da Chichén Itzá.

Di seguito riportiamo alcuni dei siti UNESCO più belli e famosi del Messico:

  • Teotihuacan 
  • Chichén Itzá 
  • Guanajuato 
  • El Tajín 
  • Uxmal 
  • Santuario delle balene di El Vizcaíno 
  • Calakmul
  • Valle di Tehuacán-Cuicatlán
  • Centro storico di Morelia

Regno Unito: 32 siti UNESCO

Il Regno Unito è quello che resta oggi del grande “Impero Britannico”, testimoniato molto bene nei tanti musei presenti nel Paese, soprattutto a Londra.

Leggi anche “5 musei più importanti di Londra con ingresso gratuito”.

Nonostante il clima del paese lasci molto a desiderare, il Regno Unito è una meta perfetta per trascorrere le proprie vacanze, se si cerca un’alternativa al sole e all’abbronzatura. A partire da Londra, non mancano certo locali, musei, ristoranti, eventi e luoghi storici da visitare.

Le attrazioni sono talmente tante tante, che forse non basterebbe un mese per visitare appieno la sola Londra.

Tra i tanti siti UNESCO qui custoditi, vi segnaliamo alcuni tra i più noti:

  • Stonehenge 
  • Il Castello e la Cattedrale di Durham 
  • Abbazia di Westminster 
  • Cattedrale di Canterbury 
  • Torre di Londra 
  • Royal Botanic Gardens di Kew 
  • Castelli e mura cittadine di Re Edoardo a Gwynedd 
  • Città vecchia e nuova di Edimburgo 
  • Forth Bridge 
  • Jurassic Coast

Russia: 29 siti UNESCO

La Russia è uno stato immenso e ricco di storia, dove non mancano attrazioni e luoghi importanti da vedere. Organizzare una vacanza in Russia non è certo semplice, in quanto bisogna pianificare con attenzione cosa vedere, data la vastità del territorio.

Ovviamente, 2 tappe imprescindibili del vostro tour in Russia, non possono che essere Mosca e San Pietroburgo.

Di seguito riportiamo alcuni dei siti UNESCO più importanti in Russia:

  • Il Cremlino e la Piazza Rossa di Mosca 
  • Centro storico di San Pietroburgo 
  • Pogost' Kiži (1990) 
  • Isole Soloveckie 
  • Monastero di Ferapontov

Stati Uniti: 24 siti UNESCO

Dal nostro elenco non potevano certo essere esclusi gli Stati Uniti, con ben 24 siti UNESCO. Nelle nostre guide di viaggio abbiamo parlato spesso di “Cosa vedere negli Stati Uniti”, dedicando anche contenuti a singoli stati, attrazioni o parchi nazionali.

Ricordiamo anche che in questo paese l’assistenza sanitaria è molto diversa dalla nostra, pertanto può essere utile acquistare un’assicurazione sanitaria di viaggio per gli Stati Uniti.

Oggi però ci limitiamo a segnalare alcuni tra i più importanti siti UNESCO:

Tags

UNESCO


← Città europee da visitare in 2 giorni (ideali per un week-end)

Tour in Scozia? Ecco le migliori idee di viaggio →