di Davide Rossi , 13.05.2022

Le spiagge iberiche, veri gioielli della Spagna, riescono ad attirare ogni tipo di visitatore, dagli amanti delle escursioni naturalistiche a chi cerca una vacanza all’insegna del divertimento, ma anche chi vuole semplicemente rilassarsi con la famiglia.

I due arcipelaghi spagnoli, Isole Canarie e Isole Balneari, rientrano sicuramente tra le mete più frequentante senza però nulla togliere alla costa continentale.

L’arcipelago delle Baleari, composto da ben undici isole diverse, si distingue per le sue spiagge affollate e per le acque trasparenti del Mar Mediterraneo. Quello delle Canarie, invece, è composto da sette isole diverse, tutte bagnate dall’Oceano Atlantico e praticamente a ridosso dell’Africa.

Leggi anche “Assicurazione viaggio per la Spagna

Playa de ses Illese, Formentera

Formentera, l’isola più piccola delle Balneari, porta con sé un panorama fuori dal comune. La Playa de Ses Illese (letteralmente “Spiaggia delle Isolette”) è una chiara testimonianza della bellezza dell’isola.

Leggi anche “Playa de Ses Illetes: la spiaggia più bella di Formentera”.

Caratterizzata da una sabbia bianchissima e da un mare dalle tonalità caraibiche, la spiaggia delle isolette è un paradiso per gli amanti dello snorkeling.

Il suo fondale, chiaro e pulito, ospita decine di specie marine diverse e sono state dichiarate patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

La spiaggia è di solito molto frequentata, soprattutto da famiglie e giovani coppie.

Playa de los Genoveses, Almeria (Andalusia)

La Playa de Genoveses fa parte del territorio del Parco Naturale di Almeria, l'area con più ore di sole all'anno in tutta Europa.

Come è facile intuire, il colore della sabbia è puro oro, in netto contrasto con l’azzurro delle acque.

La spiaggia si trova a circa due chilometri di distanza dall’incantevole paese di San José, a sua volta posizionata a metà tra mari e monti.

Un sentiero che parte dal colle Ave María, e arriva fino al Morrón de los Genoveses, rende la spiaggia facilmente accessibile al pubblico. In questo piccolo angolo di paradiso però, ci sono pochi servizi e giusto qualche piccola struttura, così da preservare meglio l’aspetto “naturale” del luogo.

Leggi anche “Tour dell’Andalusia in camper: le tappe principali”.

La Concha, San Sebastian

La Baia di La Concha, una delle località più belle di San Sebastián, ospita l’omonima spiaggia, ed è caratterizzata da un sottile strato di sabbia dorata e morbida.

La Concha è la spiaggia perfetta per gli appassionati degli sport. Surf, windsurf, beach volley, addirittura beach soccer. Chi cerca una spiaggia movimentata, e dove poter fare anche un po’ di esercizio fisico, verrà sicuramente accontentato.

Inoltre, essendo circondata dalle montagne, la baia è abbastanza riparata dal vento, ideale per le famiglie con bambini piccoli.

La spiaggia dispone di un’area attrezzata con ombrelloni e sdraio, dove potersi rilassare in tranquillità.

Playa De Alcudia, Maiorca

Playa De Alcudia, una spiaggia caratterizzata dalla sabbia bianca tipica di Maiorca, si trova a pochi chilometri di distanza da Port d’Alcudia, vicino alla città medievale di Alcudia.

I turisti tendono a preferire questa zona perché attratti dalla presenza di locali e servizi per tutta la famiglia.

La Playa De Alcudia si collega a sud con la vicina Playa de Muro, creando una delle aree balneari più grandi di tutte le Isole Baleari.

Le acque sono poco profonde e adatte a tutti, ma bisogna sempre prestare attenzione. Alcudia è considerato da molti il posto perfetto dove far divertire i bambini, immersi nel mare turchese e limpido.

A livello di servizi, la spiaggia può essere divisa in due sezioni. La prima che va da Port d’Alcúdia a Ciudad Blanca, è quella in cui si trovano la maggior parte delle strutture e dei servizi.

Nella seconda parte, dirigendosi a sud verso Playa de Muro, si riesce ad incontrare posti più tranquilli e meno frequentati.

Playa de Silencio, Asturie

La Playa de Silencio, situata nel territorio delle Asturie, viene spesso considerata come una delle spiagge più belle del Nord della Spagna, se non addirittura d’Europa.

La sua sabbia dorata è bagnata dal Mar Cantabrico, ed è circondata da un’alta scogliera a forma di mezza luna.

Per raggiungerla, è necessario attraversare un sentiero sconnesso lungo la parete di roccia. Per questo, sarebbe meglio evitare il viaggio in compagnia di bambini troppo piccoli per attraversare.

Il punto d’accesso più vicino al percorso si trova a Castañeras, un paesino poco distante.

La spiaggia di Nogales, isole Canarie

La spiaggia di Nogales, situata nella località di Puntallana, appartiene al territorio di La Palma, la cosiddetta “Isla Bonita”.

Come la maggior parte delle spiagge di questa zona, Nogales è caratterizzata dalla presenza della vegetazione, che ha la possibilità di crescere senza nessun tipo di freno.

L’elemento più interessante è la nera sabbia vulcanica, con toni azzurri e grigi che la rendono decisamente più magica. Una possente scogliera poi, circonda tutta la spiaggia, aprendo la strada alle acque dell’Oceano Atlantico.

Questa località è particolarmente apprezzata dai surfisti e dagli amanti dell’esplorazione subacquea. Generalmente molto tranquilla, offre un panorama come pochi altri.

Aiguablava, Costa Brava a Begur, Girona

Aiguablava è una piccola baia situata sulla Costa Brava, in Catalogna, vicina alle località di Begur e Palafrugell.

La spiaggia della baia riuscirebbe ad affascinare chiunque. La sua particolarità è quella di essere completamente circondata dai pini. L’ambiente circostante è pressoché roccioso, caratterizzato dalla presenza di continui appigli per le imbarcazioni.

La baia non è adatta ad ospitare famiglie con bambini piccoli, soprattutto perché priva della maggior parte dei servizi. Al contrario, è perfetta per gli amanti della natura e dell’esplorazione, che vogliono cimentarsi in una nuova avventura.

Calò des Moro, Maiorca

Caló des Moro rientra tra le spiagge più belle di tutta Maiorca, se non di tutta la Spagna. Si trova a solo 6 km di distanza da Santany, nella zona sudorientale dell’isola.

Completamente circondata da scogliere a strapiombo sul mare, la spiaggia di Calò offre un panorama unico nel suo genere. La sabbia bianca crea il perfetto fondale per le acque del Mediterraneo, solitamente calme (siccome la baia è protetta dalle scogliere).

Per raggiungere la baia è necessario discendere una ripida scalinata, che inizia a Cala s’Aluminia. Il percorso faticoso, e la mancanza di servizi, la rende poco adatta alle famiglie.

Cala Galdana, Minorca

Cala Galdana, una delle spiagge più grandi dell’isola di Minorca, è famosa in tutto il mondo per la sua sabbia bianca circondata da pini alti e maestosi.

La spiaggia incontra la foresta creando un equilibrio fuori dal comune, visibile solamente nelle isole delle Spagna.

Rispetto ad altre destinazioni di uguale bellezza però, la spiaggia di Cala Galdana è dotata di ogni tipi di servizio. Stabilimenti di balneazione si incontrano lungo tutto il litorale, offrendo ai visitatori un comodo servizio di prenotazione per lettini ed ombrelloni.

Le acque calme e limpide si colorano di intense tonalità turchesi, lasciando intravedere il fondale caratteristico e alcune delle specie animali.

Cala Pola, Tossa del Mar (Girona)

La spiaggia di Cala Pola si trova a Tossa del Mar, una località iberica in provincia di Girona. Le sue piccole dimensioni la rendono unica e irresistibile, con acque cristalline e una spiaggia pulita e morbida.

Cala Pola è immersa in un delicato scenario naturale, circondata dalle rocce e dai pini. Per raggiungerla, è necessario seguire un percorso a piedi, attraversando parte della scogliera di protezione.

Per gli amanti delle immersioni, qui è possibile praticare snorkeling, alla scoperta della fauna dei fondali. Dalla spiaggia partono diverse escursioni in barca, che permettono di ammirare le vicine grotte e calette naturali.

Gueirúa, le scale che portano all’oceano, Asturie

La spiaggia di Gueirúa è conosciuta in tutta la Spagna per le sue “scale che portano all’oceano”.

La frase si riferisce alla caratteristica più interessante della spiaggia, una particolarità ospitata nella parte orientale.

Piccoli isolotti di pietra emergono dall’oceano, creando l’illusione di una scala immaginaria. L’atmosfera creata dagli isolotti e dall’acqua turchese rende la spiaggia di Gueirúa assolutamente irresistibile e degna di essere visitata.

Lagas, Paesi Baschi

La spiaggia di Laga è conservata all’interno della riserva di Urdaibai, un'area naturale dedicata al fiume Oka, che attraversa la città di Guernica.

La montagna di Elantxobe, chiamata Ogoño, è una parte fondamentale del panorama visibile dalla spiaggia, che attira ogni anno centinaia di curiosi.

I surfisti, soprattutto, la scelgono spesso come luogo per i loro allenamenti personali, siccome ospita onde perfette per esercitarsi sulla tavola. Le attività sportive sono l’elemento distintivo della spiaggia di Laga che, oltre al surf, dedica attenzione anche al parapendio.

L’area è ben attrezzata e dotata di tutti i servizi essenziali, perfetta per le famiglie e per i gruppi di amici.

Playa De Bolonia, Tarifa

La Playa de Bolonia è conosciuta per la sua sabbia bianca ed estremamente fine. Ha la forma di una gigantesca mezzaluna - la spiaggia è lunga quasi 4 km - circondata da una suggestiva duna.

La duna in questione prende il nome di “Duna di Bolonia”, ed è alta ben 30 metri. Grazie al suo aspetto spettacolare, è stata dichiarata Monumento Naturale nel 2001.

Così come tutta l’isola di Tarifa, la spiaggia di Bolonia è circondata dalla vegetazione e dalla natura rigogliosa.

Il panorama è disturbato da un unico elemento: il vento.

Per questo, la spiaggia è la preferita dei surfisti e la meno scelta dalle famiglie. Tuttavia, chi sa adattarsi riuscirà comunque a divertirsi e rilassarsi.

Rodas “Oro bianco”, Galizia

La spiaggia di Rodas appartiene al territorio delle Isole Cíes, ospitata dal Parco Nazionale delle Isole Atlantiche.

L’unico modo per raggiungerla è a bordo di un’imbarcazione, scegliendo se partire da Bayona, Vigos o Cangas del Morraz.

Il semplice viaggio in barca, porta alla scoperta di tutto il panorama circostante. La spiaggia è caratterizzata della presenza di sabbia bianca e acque turchesi, un mix in grado di accontentare chiunque.

Zahara de los Atunes

La spiaggia di Zahara de los Atunes si raggiunge superano il bellissimo centro abitato della città di Zahara.

Per arrivare, è necessario attraversare il Castillo de las Almadrabas e la chiesa di Nuestra Señora del Carmen, entrambi meritevoli di essere visitati.

La spiaggia, lunga ben 5 km, è dotata di ogni tipo di servizio, dai servizi igienici al servizio di soccorso.

Per questo, Zahara de los Atunes è la destinazione ideale per le famiglie e per chi cerca un luogo rilassante in cui riprendersi dalla stanchezza.

Tags

Spagna


← Le Spiagge più belle della Corsica (da costa a costa)

Estate in America: le mete e i tour migliori →