di Davide Rossi , 08.04.2022

L’Isola di Mauritius, conosciuta anche con il nome di “Repubblica di Mauritius”, insieme alle isole di Saint Brandon, Rodrigues e Agalega, fa parte del gruppo delle Isole Macarene, situate a poca distanza dalla costa orientale del Madagascar, nell’Oceano Indiano.

Chi arriva alle Mauritius si trova immerso in un clima tropicale, tipico della zona sud-occidentale dell’Oceano Indiano. Le temperature sono alte tutto l’anno, permettendo ai visitatori di godersi il mare anche in inverno.

Leggi anche “Dov’è estate a dicembre?”.

In generale, il clima cambia leggermente in riferimento alla stagione, si distinguono infatti due stagioni fondamentali: invernale ed estiva.

La stagione invernale va da maggio a ottobre, ed è caratterizzata da un clima secco e fresco, con temperature media intorno ai 21°C. La stagione estiva, che va da novembre ad aprile, è decisamente più calda ed umida, con temperature massima che superano i 30°C.

Il mese di maggio apre le porte alla stagione fresca, ed è perfetto per chi vuole evitare temperature torride e caldo eccessivo.

Fortunatamente, è anche un mese poco interessato dalla pioggia, che preferisce gennaio e febbraio. Alle Mauritius, a maggio, si incontrano temperature favorevoli e piacevoli, adatte a tutti i tipi di viaggiatori.

Le minime previste oscillano intorno ai 19°C, mentre le massime arrivano a 27°C. Le spiagge bianche della costa vengono inondate dalla luce del sole, che si riflette sulle onde cristalline.

Il panorama resta particolarmente rilassante, e trasmette ai visitatori la sensazione di trovarsi immersi in un paradiso naturale.

Come tutte le Isole Macarene, anche l’isola di Mauritius porta con sé una profonda tradizione e cultura. Tutti elementi che possono essere facilmente osservati vistando la capitale, la bellissima Port Louis.

Il clima e le temperature non troppo alte di maggio permettono l’esplorazione della zona e la visione degli elementi caratteristici della città.

Amanti della spiaggia e appassionati di storia, curiosi e persone attratte dalla movida, troveranno tutto questo alle Mauritius, la meta adatta a tutti i tipi di viaggiatori.

Leggi anche “Assicurazione sanitaria di viaggio per le Isole Mauritius”. 

Il periodo migliore per andare alle Mauritius

Il clima delle Mauritius è caldo e piacevole tutto l’anno. Il sole splende da gennaio a dicembre, e le acque mantengono una temperatura piacevole anche durante il nostro inverno.

Tuttavia, ci sono periodi migliori, rispetto ad altri, per una vacanza nelle bellissime Isole Macarene, godendo di un’esperienza del tutto fuori dal comune.

Generalmente, i mesi consigliati un viaggio alle Mauritius sono quelli che vanno da aprile a giugno e da settembre a dicembre. La temperatura e il clima generale è più favorevole in questi periodi, meno afoso e non eccessivamente caldo.

Allo stesso tempo, praticamente si evitano le piogge ed il vento fastidioso, che interessa soprattutto i primi mesi dell’anno.

In generale però, bisogna dire che un viaggio alle Mauritius è praticamente sempre possibile e sempre piacevole, grazie non solo a un clima da sogno, ma anche ai paesaggi, alle spiagge e al mare sempre pronte ad accogliere migliaia di turisti.

Quando si parte per le Mauritius, si possono lasciare i problemi a casa e pensare solo a quanti costumi da bagno portare.

Leggi anche “Quando andare alle Mauritius per trovare il clima migliore”.

Il mare alle Mauritius

La bellezza del mare delle Mauritius è indiscutibile. L’Italia è uno dei paesi con le coste più belle del mondo, e non ha nulla da invidiare a posti come i Caraibi o il sud-est asiatico, ma la bellezza delle coste mauriziane è evidente.

Il vero vantaggio di questo arcipelago è che, al contrario del mediterraneo, non esiste il freddo.

La temperatura delle acque varia dai 24° ai 29° nei mesi più caldi. I bagnanti non hanno problemi ad abituarsi al caldo piacevole dell’acqua, riscaldati ulteriormente dal sole che li raggiunge sulle spalle.

I venti soffiano da Sud verso Est, rendendo la parte orientale dell’isola più “accattivante” per chi pratica sport acquatici come il surf e il Wind-surf.

Le escursioni alla scoperta dell’ambiente marino sono invece possibili lungo tutta la costa, soprattutto per ciò che riguarda l’affascinante barriera corallina.

La maggior parte delle spiagge delle Mauritius è a libero accesso, senza nessun tipo di restrizioni o costrizioni per il pubblico.

Leggi anche “Isola di La Reunion: la guida di viaggio”.

Se gli amanti degli sport acquatici preferiscono la zona est, gli appassionati delle spiagge bianche e incontaminate non possono evitare di raggiungere la zona nord-ovest dell’isola.

Qui si nascondono alcune delle perle più brillanti di tutta Mauritius, le spiagge più caratteristiche del territorio.

Tra le diverse mete, è necessario citare la famosissima Flat Island e la vicina Gabriel Island. Entrambe le spiagge si trovano nella zona Nord, circondate dalla natura e dall’azzurro delle acque dell’Oceano.

Gli stessi colori intensi e le sfumature di blu e azzurro, interessano il fondale di Mont Choisy, considerata come una delle spiagge più belle delle Mauritius.

La temperatura delle acque ed il clima favorevole fanno in modo che tutte le spiagge risultino godibili e accessibili per i visitatori.

Chi cerca relax e tranquillità, e desidera riconnettersi con la natura, troverà alle Mauritius tutto quello che sta cercando.

Leggi anche “Cosa vedere alle Muritius”.

Tags

Mauritius


← Dove andare in vacanza a maggio: idee e consigli

Visto Turistico Maldive: documenti necessari →