di Giovanna Lucchi , 28.06.2022

Ben 6000 isole diverse si trovano sotto la protezione e il controllo della Grecia. Di queste, solo 227 sono grandi abbastanza per ospitare un centro abitato.

Le isole delle Grecia possono contare sulle temperature favorevoli e le acque tranquille dell’Europa sud-orientale, vengono bagnate a ovest dal Mar Ionio, a sud dal Mar Mediterraneo e a est dal Mar Egeo.

Un mix perfetto per poter vantare una lunghissima estate. Racchiuse in una sfera di acqua cristallina, le isole greche sanno come accontentare i gusti di tutti i tipi di visitatori.

Leggi anche “Assicurazione viaggio per la Grecia”.

Alonissos

L’Isola di Alonissos ospita le “acque più pulite del Mar Egeo”. Appartiene all’arcipelago delle Sporadi, ed è l’isola più distante dalla terraferma e più difficile da raggiungere.

Per questo motivo, è riuscita a salvarsi dal turismo di massa e mantenere incontaminata la propria bellezza naturale.

Rispetto alle mete più ambite, Alonissos è meno frequentata in estate e decisamente più tranquilla. La spiaggia di Kokkinokastro, spesso considerata come la più bella dell’isola, è circondata da un bellissimo promontorio di granito rosso che si affaccia direttamente sul mare.

La località principale dell’isola è Patitiri, una cittadina portuale che ospita una lunga serie di piccole case dai colori brillanti. Ricca di storia e di tradizione, Patitiri è la sede del Museo del Folklore delle Sporadi settentrionali, un’attrazione da non perdere.

Corfù

L’Isola di Corfù rientra tra le mete più apprezzate e conosciute di tutta la Grecia. Bianca come sono bianche le case e i gradini delle città, bianca come è bianca la sabbia delle sue bellissime spiagge.

Corfù permette di immergersi completamente nella cultura greca, riscoprendo la tradizione del luogo. Non a caso, il centro storico del capoluogo Old Town rientra nella lista dei patrimoni UNESCO.

Gli amanti della storia, che vogliono comunque concedersi qualche attimo di relax sulla spiaggia, possono raggiungere la località di Paleokastritsa. Sulla spiaggia di questa incredibile baia, si dice che si sia svolto il primo incontro tra Nausicaa e Ulisse (protagonista dell’Odissea di Omero).

Leggi anche “Paleokastritsa (Isola di Corfù): la guida di viaggio”.

Creta

Creta è l’isola più grande della Grecia, sede di bellissime spiagge e altrettanto affascinanti Parchi Nazionali.

La sua capitale, Heraklion, ospita uno dei musei archeologici più interessanti della Grecia. La collezione del museo è ricca di reperti interessanti, che vanno dal Neolitico fino all'Epoca Romana. La maggior parte delle opere arriva dal Palazzo di Knosso, un’altra attrazione particolarmente famosa.

Nella zona occidentale dell’isola, invece, si incontrano alcune delle spiagge più belle del territorio. La laguna di Balos si è guadagnata il titolo di laguna più bella dell’isola, grazie alla sua acqua cristallina e al panorama straordinario.

Di fronte alla laguna, si trova l'Isola Gramvousa, una piccolissima isola caratterizzata da una fitta vegetazione e dalla presenza di più di 400 specie di uccelli diversi.

Folegandros

L’isola di Folegandros (o Policandro) fa parte dell’arcipelago delle Cicladi. Caratterizzata da un panorama “Aspro” e quasi interamente roccioso, rientra tra le mete preferite dai turisti.

Proprio la presenza consistente di scogliere e falesie rende le spiagge di Folegandros particolarmente affascinante.

Come è facile immaginare, nessuna delle spiagge è dotata di particolari servizi, che finirebbero col rovinare il paesaggio generale.

La spiaggia di Katergó, situata nella zona meridionale dell’isola e segnata dalla presenza della suggestiva sabbia nera, è spesso considerata come una delle più belle.

Il mare cristallino bagna il suo litorale, così come succede con la spiaggia di Ágios Geórgios, altrettanto bella e indimenticabile.

Ios

L’isola di Ios, conosciuta anche come isola di Io e Nio, rientra tra le mete più apprezzate dai giovani. Divertente, rumorosa e ricca di attrazioni, Ios è l’isola giusta per chi cerca una località piena di vita sia di giorno che di sera.

In visita al capoluogo, la città di Chora, è possibile fermarsi ad osservare la Chiesa di Panagia Gremiotissa, il vicino Castello Medievale e il Museo Archeologico.

In alternativa, ci sono sempre le bellissime spiagge dell’isola: Mylopotas, una spiaggia piuttosto affollata d’estate, è considerata come una delle più belle.

Altrettanto conosciuta è la baia di Theodoti Beach, che si raggiunge percorrendo una strada panoramica fiancheggiata da mulini a vento.

Kos, Dodecaneso

L’isola di Kos appartiene all’arcipelago del Dodecaneso, che si trova in posizione frontale rispetto alla Turchia.

Una delle sue caratteristiche più interessanti è il colore naturale della sabbia. Bianca e soffice, la sabbia di Kos rende impossibile non godersi la spiaggia, arricchita dalle acque cristalline del Mar Egeo.

Tra le principali attrazioni, oltre alle spiagge, bisogna citare il Sito Archeologico di Ippocrate, che ospita l’affascinante scuola di medicina di Ippocrate.

Non perdete poi l’occasione di visitare anche il villaggio di Zia, un luogo magico in cui immergersi nella storia dell’isola e nel passato di tutta la Grecia.

Koufonissi, Cicladi

L’arcipelago delle Cicladi ospita alcuni dei gioielli più particolari della Grecia. L’isola di Koufonissi (o Koufonisia) rientra sicuramente nella lista.

Nonostante il numero crescente di turisti, l’isola ha mantenuto un aspetto “selvaggio”, con la natura che cresce incontaminata nei pressi delle baie.

La più bella è sicuramente Pori Beach (Παραλία Πορί), una baia a forma di ferro di cavallo bagnata da acque cristalline dal color azzurro intenso.

Ci sono poi le cosiddette “Eye of the Devil”, piscine naturali scavate nella roccia che si trovano nella zona orientale dell’isola.

Leggi anche “Koufonissi, piccole Cicladi: clima, spiagge e cosa vedere”.

Lefkada

L’isola di Lefkada, storicamente associata alla figura della Poetessa Saffo, è caratterizzata dalla presenza di alte montagne e spiagge dall’aspetto selvaggio.

La bellezza naturale dell’isola si esprime chiaramente in alcune delle spiagge preferite dai visitatori, come Aghios Ioannis, Pefkoulia, Egremni e Porto Katsiki.

Il capoluogo - Lefkada Città - ospita attrazioni uniche, che attirano decine di turisti ogni anno. Dal Parco Bosketo al suggestivo Castello di Agia Mavra, la città merita di essere esplorata nel dettaglio.

Nei suoi dintorni si trova poi la baia naturale di Vasiliki, il luogo preferito dai surfisti e dagli amanti del windsurf, data la presenza dei forti venti.

Milos, Cicladi

L’Isola di Milos viene spesso ricordata in associazione al famoso quadro della “Venere di Milo”.

Nonostante l’opera non sia visibile a Milos - si trova infatti al Louvre di Parigi - la bellezza e la delicatezza dell’opera sono ugualmente distinguibili nei panorami dell’isola.

Milos ospita più di 70 spiagge diverse, adatte ad ogni tipo di visitatore. La spiaggia di Paleochori per esempio, con la sua caratteristica forma ad anfiteatro e la sabbia di sassi, rientra tra le preferite dei visitatori.

Ugualmente conosciuta è Kastanas Beach, la spiaggia famosa per i suoi ciottoli colorati che brillano una volta bagnati dal mare.

Naxos, Cicladi

L’Isola di Naxos (o Nasso), un’altra perla dell’arcipelago delle Cicladi, viene considerata come l’isola più fertile del territorio.

Coltivazioni abbondanti di ulivi, limoni, vigneti e fichi riempiono l’isola di odori e colori brillanti, in grado di rendere l’esperienza di visita ancora più speciale.

Naxos è ricca di piccoli villaggi che raccontano la storia della Grecia e delle sue tradizioni. Luoghi come Filoti, Chalki, Koronas e Apollonia, sono in grado di sorprendere chiunque e riportare l’attenzione sul passato.

Tra le spiagge più suggestive bisogna citare Panormitis e Glidos, piccole spiagge solitarie adatte a chi cerca una vacanza rilassante. Merita un commento anche Grotta Beach, una baia di piccole dimensioni che si raggiunge attraverso una breve camminata che parte dalla piazza della capitale (Naxos Chora) e segue una stretta via di sabbia e ciottoli.

Paros, Cicladi

l’Isola di Paros, appartenente all’arcipelago delle Cicladi, viene ricordata per essere la patria del poeta Archiloco.

Segnata dalla presenza del bellissimo marmo bianco di Paros, l’isola ospita suggestivi centri storici dalle stradine affollate. Uno dei centri preferiti dei visitatori si trova a Parikia, la cittadina capoluogo dell’isola.

Parikia è solo un piccolo assaggio delle bellezze di Paros, che continuano con le spiagge più amate dai turisti. La spiaggia di Kolimbitres, la spiaggia di Pounda, Agios Fokas, Piperi, sono tutti esempi di litorali straordinari dove trascorrere piacevoli giornate prendendo il sole e nuotando.

Per saperne di più su questa splendida isola, leggi anche “Paros, Cicladi (Grecia): spiagge, mare e cosa vedere”.

Rodi, Dodecaneso

Rodi è un’isola di grandi dimensioni situata nell’Egeo meridionale, caratterizzata dalla presenza di acque azzurre e cristalline.

Le spiagge di Rodi vengono apprezzate per la loro tranquillità e per la bellezza naturale delle acque. Tra le tante, Elli Beach e la spiaggia di Ixia rientrano sicuramente tra le preferite dei visitatori.

Ma a Rodi non ci sono solo le spiagge da visitare, il capoluogo dell’isola, l’omonima cittadina di Rodi, offre infatti interessanti spunti culturali. Ne è un esempio il sito archeologico di Kamiros, ideale per chi vuole conoscere qualche dettaglio in più sulla storia della Grecia.

Santorini, Cicladi

L’Isola di Santorini, vera e propria punta di diamante dell’arcipelago delle Cicladi, è spesso considerata come la più ambita tra le isole greche.

Questa incredibile isola di origine vulcanica è segnata dalla presenza di spiagge di sabbia nera, in netto contrasto con le acque azzurre e con il bianco delle case. Oltre alle spiagge poi, una meta molto apprezzata è il villaggio di Fira, arroccato sul lato occidentale dell’isola: la destinazione ideale per una romantica passeggiata al tramonto.

Leggi anche “Dove vedere i tramonti più belli del mondo”.

Tra le spiagge più famose va sicuramente citata la Red Beach, la spiaggia dalla sabbia rossastra circondata da alte scogliere. C’è poi la spiaggia di Perissa - una delle più grandi e più frequentate - e la più intima spiaggia di Monolithos, con la sua sabbia nera e la pineta circostante.

Skiathos, Sporadi

Skiathos, l’isola delle Sporadi soprannominata come la “Capri dell’Egeo”, è la meta più frequentata da personaggi influenti e visitatori di spessore.

Le spiagge di Skiathos rispondono ai bisogni di tutti i tipi di turisti. Dalla famosa Banana Beach si passa alla bellissima Koukounaries, spesso definita come la migliore spiaggia greca esistente.

Vanno poi citate le spiagge di Aselinos e Mandraki, dove i surfisti trovano terreno fertile per il proprio divertimento, e la spiaggia di Lalaria, molto conosciuta ma difficile da raggiungere perché circondata da alte rocce.

Zante, Ionie

L’Isola di Zante (o Zacinto) è conosciuta - tra le tante cose - grazie ad una delle opere più importanti di Ugo Foscolo, che si innamorò dell’isola al primo sguardo.

Il suo simbolo è la Spiaggia del Relitto, una delle spiagge più famose di tutta la Grecia, dove è possibile osservare dal vivo un vero relitto.

Zante gode di una “doppia natura”, come una doppia personalità, che la vede tranquilla di giorno e spericolata di notte. Tra tutte le isole greche, è certamente una delle più scelte dai giovani che cercano una vacanza mondana e divertente.

L’isola offre ai viaggiatori panorami straordinari ed attrazioni anche molto diverse tra loro.

Oltre alle spiagge, è impossibile non citare le Grotte Blu e le Grotte di Kerì, che possono essere visitate grazie a piccoli tour privati in barca.

Tags

Grecia


← Le Spiagge più belle di Saranda, Albania

Mare in Spagna: le località balneari più belle →