di Giovanna Lucchi , 28.07.2022

Molto diversa da altre isole greche ben più famose, come Mykonos o Zante, conosciute per la movida, le discoteche, i giovani e le notti folli, Koufonissi è un’oasi di relax puro, tranquilla e appartata, un gioiellino della Grecia che nasconde alcune tra le più belle spiagge di tutto il paese ed un mare da cartolina.

Negli ultimi anni quest’isola si sta trasformando da meta di nicchia a meta molto gettonata, e il turismo aumenta ogni anno.

Per questo motivo, prima che venga completamente presa d’assalto come altre isole della Grecia, sarebbe consigliabile andare a visitarla e scoprirla in tutta la sua naturale bellezza e tranquillità.

Leggi anche “Assicurazione di viaggio per la Grecia”.

Come arrivare a Koufonissi

Koufonissi purtroppo non possiede né un aeroporto internazionale né un aeroporto nazionale, motivo per cui, non esistono collegamenti diretti per quest’isola dall’Italia, neanche via mare. Che scegliate di viaggiare con l’aereo o direttamente con il traghetto, sarà comunque necessario fare uno scalo.

A questo proposito, ci sono tre possibilità:

  • Fare scalo a Mykonos, che tra le tre proposte è l’isola più vicina, e da lì prendere un aliscafo che impiegherà circa un’ora e mezza a raggiungere la vostra destinazione.
  • Fare scalo a Santorini e da lì prendere un aliscafo che impiegherà circa un’ora e 45 minuti.
  • Fare scalo ad Atene e da lì prendere un traghetto che impiegherà circa 4 ore.

Leggi anche “Le isole della Grecia con aeroporto internazionale”.

L’arcipelago delle piccole Cicladi

Koufonissi fa parte dell’arcipelago delle piccole Cicladi, un arcipelago molto piccolo che si trova a sud est di Naxos, a pochissima distanza.

Questo mini-arcipelago è composto da 5 isoli principali, tra cui Koufonissi, che è allo stesso tempo la più piccola e la più popolosa, a cui si aggiungono altri isolotti completamente disabitati e molti scogli.

Le piccole Cicladi sono delle isole ancora incontaminate, anche alcune delle isole principali non posseggono neanche una strada asfaltata e sono totalmente dominate dalla natura. Proprio per questo, queste isole rappresentano un paradiso naturale, con le loro spiagge lunghissime e di sabbia finissima e l’acqua limpida come in poche altre parti del mondo.

Leggi anche “Paros, Cicladi (Grecia): spiagge, mare e cosa vedere”.

Molte di queste isole posseggono anche dei fondamentali reperti archeologici che dimostrano che l’arcipelago era abitato durante la preistoria.

Tuttavia, il tempo sembra essersi fermato proprio in quell’era, a causa del paesaggio spoglio e selvaggio. Per molti, questo arcipelago costituisce la parte migliore di tutta la Grecia, soprattutto se non si è grandi ammiratori della movida, ma piuttosto si preferisce la pace, la tranquillità ed il relax.

Qui si avrà infatti la possibilità di scollegarsi completamente dal mondo esterno e di godersi solo il momento.

Il periodo migliore per una vacanza a Koufonissi

Il momento ideale per organizzare una vacanza in questa meravigliosa isola greca è sicuramente l’estate.

Il periodo che va da maggio ad ottobre, infatti, permette di godersi appieno le bellezze naturali di Koufonissi, ed in particolare il suo mare e le sue spiagge.

Durante i mesi estivi si troverà, infatti, una temperatura ideale sia per quanto riguarda l’aria che per quanto riguarda l’acqua. Ci sarà, infatti, una temperatura media di circa 26 gradi (grado in più o grado in meno a seconda del mese) e l’acqua sarà sempre tiepida, intorno ai 28 gradi.

Il periodo estivo inoltre non prevede precipitazioni particolarmente intense, con solo 1 o 2 giorni di pioggia al mese.

Ricordate sempre, tuttavia, che tutta la Grecia è molto ventosa e quest’isola meravigliosa non fa eccezione. Per cui, è consigliabile portare sempre una giacca in valigia per la sera per ripararvi dal vento.

Le spiagge più belle di Koufonissi

Partendo dal presupposto che tutte le spiagge di Koufonissi sono di eguale bellezza, ecco qui un elenco delle spiagge considerate assolutamente imperdibili sia dalle persone del luogo che dai turisti.

La spiaggia del porto

Per chi preferisce avere il mare a due passi e non dover prendere la macchina per arrivarci, sappiate che ci sono spiagge meravigliose anche vicino al centro cittadino.

La spiaggia del porto stesso merita assolutamente una visita. Fondali morbidissimi e bassi per molto tempo prima di diventare profondi, acqua limpida e sabbia bianchissima.

La bellezza si unisce alla comodità, in quanto il porto è circondato da negozietti, locali, bar, ristoranti e molto altro.

La spiaggia di Amnos

Accanto al porto si estende la spiaggia di Amnos, anche questa a due passi dal centro, comodissima e bellissima.

Oltre allo stesso mare limpidissimo e alla stessa sabbia fine, questa spiaggia vanta anche una vista invidiabile sull’isola di Keros, oltre ad essere circondata dalle casette colorate dell’isola.

La spiaggia di Italida

Per chi non ha problemi a spostarsi, e preferisce spiagge più incontaminate, da non perdere è la spiaggia di Italida. Situata più distante dal centro, questa spiaggia è una vera oasi naturale di relax e silenzio.

Non ci sono servizi balneari né bar o ristoranti, solo la sabbia fine ed il mare cristallino.

Altre spiagge particolarmente belle

Di seguito, un breve elenco con alcune delle spiagge più belle di Koufonissi:

  • Il rifugio naturale della baia di Parianos.
  • La spiaggia di Pisina, una piscina naturale creatasi nella roccia.
  • La spiaggia rocciosa di Kastelli.
  • La baia di Fanos.

Cosa vedere a Koufonissi

Oltre alle splendide spiagge e al mare paradisiaco, ci sono altre attività da svolgere su questa isola.

Il suo villaggio principale, ad esempio merita assolutamente una visita. Il villaggio di Chora, infatti, in estate prende vita: bar e locande si riempiono di persone e per le strade c’è sempre grande confusione. Chora è il tipico villaggio greco, è tutto bianco e blu, sembra uscito da una cartolina e merita una passeggiata.

Un’ottima idea sarebbe organizzare delle escursioni in giro per l’isola alla scoperta di tutte le sue grotte, baie, piscine naturali e tanto altro. Si può anche affittare una barca per fare il giro dell’isola.

Infine, sarebbe interessante sfruttare la posizione per andare a visitare le isole vicine, abitate e non abitate. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Da Chora, infatti, partono moltissimi traghetti per le isole vicine e i biglietti di andata e ritorno hanno costi veramente ridotti.


← 6 luoghi misteriosi assolutamente da visitare

Mlini, Croazia (vicino Dubrovnik): la guida di viaggio →