di Davide Rossi , 16.10.2020

Trinidad e Tobago è uno stato dell’America Centrale con capitale Port of Spain. La lingua corrente è lo spagnolo e la moneta è il dollaro di Trinidad e Tobago. Si tratta di uno stato insulare composto in realtà da due isole, di cui Trinidad costituisce il 94% del territorio. Il clima è di tipo tropicale quindi fa caldo tutto l’anno con temperature medie che oscillano tra i 27° ed i 30°.

Anche il mare ha una temperatura perfetta per bagni lunghi e rilassanti: si aggira infatti intorno ai 27°. Le precipitazioni sono abbondanti soprattutto durante il periodo estivo-autunnale, proprio per questo consigliamo di visitarle da dicembre ad aprile quando le temperature sono alte ma senza precipitazioni e l’afa non è pressante.

Oltre a lunghi bagni di mare e di sole, consigliamo di portare sempre con voi lo snorkel, perché qui a pochi metri di profondità la vita marina è ricca di organismi sia animali che vegetali da ammirare per bellezza e varietà di forme e colori.

Le spiagge si differenziano anche per il tipo di comodità che offrono: per chi desidera affittare sedie a sdraio, godersi un aperitivo in riva al mare ci sono molte spiagge con strutture balneari organizzate.

Per chi invece preferisce isolarsi e vivere dei momenti totalmente immersi nei rumori e odori della natura le possibilità a Trinidad e Tobago non mancano di certo.

Pigeon Point

Acqua turchese, palme alte, sabbia finissima. La spiaggia più conosciuta e famosa di Tobago anche per l’immagine del molo con il tetto di paglia, ormai simbolo internazionale di Tobago.

Per accedervi oggi si paga una piccola tassa di ingresso. Qui troverete anche eccellenti strutture balneari, per chi non vuole rinunciare anche alla comodità di un ombrellone e una sdraio.

Turtle Beach

Come suggerisce lo stesso nome, è la spiaggia dove le tartarughe decidono ogni anno di deporre le uova. Gli amanti di questi simpatici animali, li potranno avvistare da marzo ad agosto.

Pirate’s bay

Dopo aver camminato per circa quindici minuti lungo un ripido sentiero, si arriva a una lunga scalinata di cemento, in fondo alla quale si viene ricompensati della fatica con una splendida spiaggia a forma di ferro di cavallo, con un mare verde smeraldo, la sabbia fine e uno sfondo di alberi.

L'unico edificio in vista è la capanna di un pescatore, e c'è persino un risciacquo d'acqua dolce, per gentile concessione di un ruscello che scende dalle colline.

Maracas Bay Beach

Una baia sabbiosa ad un’ora di macchina dalla capitale. Si trova sulla costa settentrionale dell’isola ed essendo così vicina alla capitale, non è mai vuota. Palme di cocco, sabbia fine, bar e ristorantini, per una giornata in totale relax.

Mayaro Beach

E’ la spiaggia più grande di Trinidad, lunga 9 km e larga 70 metri. Intorno non ci sono case e città con i loro rumori e odori. E’ immersa in un ambiente selvaggio, con alle spalle una foresta pluviale piena di uccelli e animali esotici.

Castara Bay

Una spiaggia lunga appena 300 metri nell’isola di Tobago. Situata nel pittoresco villaggio di Castara, è piccola ma molto attrattiva.

I pescherecci, tutti allineati, sono uno spettacolo da vedere e si può sempre scambiare qualche chiacchiera amichevole con uno dei pescatori locali.

Englishman's Bay

Una cosiddetta “spiaggia deserta”, il posto ideale per chi ha voglia di staccare veramente e godersi dei momenti di vita in un ambiente incantevole e isolato, molto lontano dalla vita moderna.
Si trova 3 km più a nord di Castara Bay ed è nascosta da un fitto muro di cespugli. Provatela e ve ne innamorerete.

Caraibi: cosa devi sapere prima di partire

I Caraibi sono da sempre molto apprezzati dai turisti italiani, soprattutto in inverno, quando in Europa fa troppo freddo per fare il bagno.

Se state pensando di andare in vacanza ai Caraibi, vi consigliamo di leggere le guide di viaggio che abbiamo dedicato alle tante isole e spiagge ospitate in questa regione del mondo.


← Tour dei Mercatini di Natale in Trentino: i più belli e caratteristici

Viaggiare all’estero: cosa cambia con il DPCM del 7 ottobre →