di Giorgia Alto , 29.01.2020

Il Messico è una terra ricca di fascino e di paesaggi naturali meravigliosi. Meta prediletta degli amanti del mare, spesso si dimentica che in alcune zone del Paese sono presenti resti ottimamente conservati dell’antica civiltà Maya. I resti sono concentrati perlopiù nella penisola dello Yucatan, dove si trova il sito più importante, quello di Chichén Itzá, che insieme a quelli di Teotihuacan, Palenque, fa parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Fatte queste brevi anticipazioni vediamo uno a uno i siti più belli e importanti che potete visitare durante la vostra vacanza in Messico.

Leggi anche “2 Idee per un fantastico tour del Messico”.

Chichén Itzá

Situato nella zona nord della penisola dello Yucatan, Chichén Itzá è uno dei siti archeologici Maya più importanti, tanto che nel 1988 è stato dichiarato Patrimonio dell’UNESCO. Lo Yucatan però ospita altri siti Maya. Quelli più vicini a Chichén Itzá sono Cobà, Dzibilchaltún, Balankum e il sito dell'isola di San Gervasio sulla costa di nord est.

Il sito ospita numerosi edifici religiosi e di rappresentanza. Il più noto è El Castillo, ma uno dei più suggestivi è il Tempio dei Guerrieri. Sono presenti al suo interno anche 7 campi dedicati al gioco della palla e il raffinato complesso governativo Las Monjas. Infine l'osservatorio astronomico El Caracol, l'Ossario, il Vecchio Chichén, Akab Dzib o Casa delle iscrizioni misteriose e le Grotte sacre di Balankanche.

Dopo tanta cultura se desiderate fare un tuffo e prendere un sole potete raggiungere facilmente Paradise Beach o la splendida Playa Norte di Isla Mujeres.

Leggi anche “Mare in Messico: quali sono le più belle località balneari?”.

Cobá

Cobà a nord dello Yucatan, nello Stato di Quintana Roo in Messico, è un sito archeologico di rovine Maya situato 90 chilometri da Chichén Itzá e a 40 circa da quelle di Tulum.

Cobá è immerso nella giungla e al suo interno ospita numerose piramidi, la più grande, alta ben 42 metri, è quella di Nohoch Mul, scalabile a piedi. Interessantissimo anche l’Osservatorio astronomico ottimamente conservato.

Da Cobá non è difficile raggiungere località balneari come Akumal e Playa del Carmen.

Tulum

La zona archeologica di Tulum è una delle più spettacolari dello Yucatan, perché accoglie un’antica città circondata da mura che sorge su una scogliera a picco sul Mare dei Caraibi.

Leggi anche “Caraibi: cosa devi sapere prima di partire”.

Attraversando il sito, uno degli edifici più importanti è El Castillo, postazione che permetteva ai Maya di avvistare le navi nemiche. Ci sono poi il Tempio del Dio Discendente, a forma di piramide rovesciata e quello degli affreschi.

Il sito è praticamente sul mare per cui non dimenticate telo, costume e protezione solare per una pausa, magari nel vicino parco di Xel-Há dove potete fare persino il bagno con i delfini.

Uxmal

A nord-ovest dello Yucatan, verso il centro del paese, c’è il sito di Uxmal, dominato dal raffinato stile architettonico Puuc, ricco di eleganti decorazioni. Poco distante i siti minori di Sayil e Labna.

L'elemento più particolare del sito è la Piramide dell'Indovino, costruita in cinque fasi. L'edificio più maestoso invece è il Quadrilatero delle Monache, con funzioni di rappresentanza a dispetto del nome. Le altre costruzioni da ammirare sono poi il Palazzo del Governatore, la Casa delle Tartarughe, la Gran Piramide, la Colombaia e il Campo da Gioco della Pelota, dove si scorgono ancora le tribune laterali.

La località balneare più incantevole della costa di nord ovest dello Yucatan è Playa San Crisanto. Le tre ore di macchina necessarie per raggiungerla, valgono assolutamente la pena.

Edznà (Messico)

Il sito archeologico di Edznà, nello Stato di Campeche, in Messico ha origini risalenti al 400 a.c.

L'edificio principale è la Piramide di los Cinco Pisos, che si affaccia proprio sulla piazza centrale di Edznà. Affascinanti anche l’Acropoli, la Pequeña Acrópolis e il Tempio Norte. Non troppo distanti il sito di Calakmul, all'interno di una foresta pluviale e il piccolo Balamku.

Raggiungibili da questo sito, le località balneari della costa ovest come quella di Siho Playa e Seybaplaya.

Leggi anche “Tutte le più belle isole dei Caraibi”.

Palenque

Il sito di Palenque si trova nello stato del Chiapas. Non è molto grande, ma le opere sono tra le più belle che i Maya abbiano realizzato. Nel 1987 l’UNESCO l'ha proclamata “Patrimonio dell'Umanità” ed è “Zona protetta” dal 1981. A sud di Palenque il sito e il Museo di Toniná. Scavalcando il confine con il Guatemala invece si può raggiungere quello di Yaxchilán.

Tornando a Palenque, il Tempio delle Iscrizioni, monumento funebre dedicato a Pacal, il più famoso dei re Maya, è senza dubbio l'edificio principale del sito. Degni di nota però anche il Palazzo nella parte centrale del sito, il Gruppo delle Croci composto da quattro tempi, l'Acquedotto, il Tempio del Leone, quello del Conte e le strutture parallele destinate al gioco della palla.

Le località balneari più vicine a Palenque sono quello del vicino stato di Tabasco, come quella di Sánchez Magallanes.

Teotihuacan

A circa 40 chilometri da Città del Messico, nella parte centrale del paese si trova il sito di Teotihuacan. Dal 1800 è considerata una delle zone archeologiche più interessanti del Messico tanto che fa parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

L'area è attraversata dalla Strada dei morti, la principale via di comunicazione della città, su cui si affaccia la cittadella fortificata “Ciudadela”. Il Palazzo della Farfalla Quetzal, a sinistra della Piazza della Piramide della Luna (dove sorge il Tempio omonimo) era probabilmente la sede dei sacerdoti.

Trovandosi così all'interno del paese, non sono presenti località balneari “vicine”. Occorrono infatti ore e ore di macchina anche solo per raggiungere le zone costiere a ovest di Città del Messico, le più vicine al sito di Teotihuacan.

Calakmul

Nello Stato di Campeche, vicino al confine con il Guatemala, si trova il sito Maya di Calakmul, sede della corte del famosissimo re Yuhknoom Ch'een II, che regnò dalla metà alla fine circa del 600 d.C.

Le rovine, immerse nella foresta della Reserva de la Biosfera Calakmul, comprendono la Estructura II, alta 50 metri, da cui si possono ammirare le piramidi del sito di El Tigre (vicino alla città di Mirador, in Guatemala) e la Estructura III, dove è stata rinvenuta la tomba di un re di Calakmul circondata da doni preziosi e maschere. Non manca naturalmente la Estructura I, a sinistra della quale si trova un sentiero che porta alla Gran Acropolis, una zona residenziale con un’area destinata alle cerimonie e un campo per il gioco della palla.

Poco distanti i siti di Xpuhil, Hormiguero e la zona archeologica di Becan. La zona balneare più vicina, che richiede comunque circa 5 ore di macchina, è Playa Bahamita sulla costa sud ovest di Campeche.

Ek Balam

Nel centro Nord dello Yucatan, si trova il sito di Ek Balam, meno conosciuto rispetto ai vicini Tulum e Cobá e Chichén Itzá. In passato capitale ricca e potente dell'impero Maya, è completamente immerso nella giungla.

L'area è dominata dalla presenza della Tomba di Ukit Kan Le'k Tok', dal Palazzo Ovale e dalle Piramidi Gemelle. Di dimensioni più ridotte l'Acropoli, la cappella, la ballcourt e la stele di uno dei re di Ek Balam.
Paradise Beach sull'isola di Cozoumel, nel Mare dei Caraibi, è la zona balneare più suggestiva, raggiungibile in meno di quattro ore di macchina.

Assicurazione viaggio per il Messico

Secondo il Ministero degli Affari Esteri, quasi la totalità delle ospedali pubblichi in Messico non rispondono agli standard europei. Le strutture sanitarie private, al contrario, variano da buone a medio livello ed offrono tutti i tipi di interventi e cure ma con costi estremamente elevati.

Per tale motivo, la Farnesina raccomanda di stipulare un’assicurazione sanitaria per il Messico, prima di intraprendere un viaggio verso questa bellissima destinazione.

Le assicurazioni viaggio Columbus prevedono massimale illimitato per le spese mediche all’estero.

Per richiedere un preventivo gratuito compilate l’apposito modulo o contattate il nostro Servizio Clienti al numero 800 986 782.

Tags

Messico


← Mete estive economiche ideali per i più giovani

Febbraio a New York: il meteo, i voli, gli eventi e San Valentino →