di Davide Rossi , 03.02.2020

Capo Nord, nella parte più settentrionale della frastagliata isola di Mageroya, in Norvegia, si trova a circa 2000 km da Oslo e a 30 km da Honninsvag, sede dell'aeroporto più vicino alla vostra destinazione.

Arrivati sull'isola, ad aspettarvi uno dei paesaggi naturali più incredibili che abbiate mai visto, soprattutto in estate, quando i colori del mare e delle montagne, grazie alla luce del sole, diventano così vivaci, da farvi dimenticare l'incanto della coltre di neve appena sciolta.

Un viaggio nella natura e dentro se stessi, per ritrovare la pace e l'energia.

Come raggiungere Capo Nord

Capo Nord è una meta particolare e avventurosa, raggiungibile però anche in auto o addirittura in camper, che ha sempre la sua poesia. Il viaggio dall'Italia è decisamente lungo e impegnativo, ma potete sempre decidere di prendere l'aereo fino a Oslo e affittare un camper sul posto per godervi il percorso ammirando le bellezze della Norvegia.

L'aereo è un altro mezzo piuttosto comodo grazie alla presenza di ben tre aeroporti: Honninsvag il più vicino, oppure Alta o Lakselv.

Un'altra opzione interessante è la nave Hurtigruten, che da Bergen vi porta fino a Honninsvag e sulla quale potete imbarcare la vostra auto per essere liberi una volta scesi a terra.

Il clima

Il clima di Capo Nord ha del sorprendente. Certo, in inverno fa molto freddo ma, grazie alla corrente del Golfo, le temperature sono sempre di qualche grado sopra lo zero, per cui anche le acque del mare non gelano mai.

L'estate invece regala temperature medie che variano dai 10 ai 13 gradi, soprattutto a luglio e ad agosto. A maggio e settembre il termometro varia dai 5 ai 10 gradi, con piovosità più elevata durante il mese che segna il passaggio tra estate e autunno.

Leggi anche:

Viaggio a Capo Nord in estate: il periodo migliore

Il periodo migliore per vedere Capo Nord è l'estate, non solo perché il clima è più dolce, ma anche perché tutta la vegetazione si risveglia, e il paesaggio, tolta la coltre bianca della neve, appare in tutto il suo splendore. Rocce, distese di erba verde smeraldo e montagne talmente belle da sembrare dipinte.

Leggi anche “Viaggio a Capo Nord in estate: come arrivare e cosa vedere”.

Quando vedere l’Aurora Boreale a Capo Nord

Il periodo migliore per vedere l’aurora boreale è quello in prossimità degli equinozi di primavera e autunno, ossia verso la fine dei mesi di marzo e settembre.
Si sconsiglia invece il periodo coincidente con il sole di mezzanotte, perché la visione dei giochi di luce dell’aurora boreale, a causa della perenne presenza della luce non è ottimale.

Quando assistere al “Sole di mezzanotte” a Capo Nord

Il Sole di Mezzanotte a Capo Nord inizia a metà maggio e si conclude verso la metà di agosto, anche se il picco massimo si può godere fino alla fine di luglio. Il sole che non tramonta mai completamente è un fenomeno naturale straordinario che dona al paesaggio un bagliore dorato e che permette di sfruttare la luce per numerose e interessanti attività.

Leggi anche "Che cos’è il Sole di Mezzanotte e quando è possibile vederlo"

Perché visitare Capo Nord almeno una volta nella vita

Capo Nord è un posto unico, in cui le acque dell'Atlantico si mescolano con quelle dell'Oceano Artico, e in cui si può assistere a uno dei tramonti più belli del mondo proprio sul Mare di Barent.

A Nordkapphallen, il centro dedicato ai visitatori, vengono allestire interessanti mostre praticamente tutto l’anno e, proprio in questo altopiano, si trova “Il globo”, la scultura simbolo dell'incontro di turisti provenienti da tutte le parti del mondo.

Il passaggio dell'uomo in alcune zone dell'isola ha saputo valorizzare la bellezza del posto. Uno degli esempi più incantevoli è rappresentato da Skarsvåg, il variopinto villaggio di pescatori più a nord del pianeta.

Sull’isola infine, che in estate ospita un numero impressionante di pulcinelle di mare, sule e cormorani, si trova la deliziosa Chiesa Bianca in stile neogotico, che si è salvata dalla distruzione che ha raso al suolo le abitazioni civili durante il secondo conflitto mondiale.

Quanto costa un’assicurazione viaggio per Capo Nord?

Anche se a Capo Nord i cittadini europei possono essere curati gratuitamente per la maggior parte dei trattamenti semplicemente mostrando la propria tessera sanitaria (TEAM), ci sono servizi non inclusi nella tessera, come il rimpatrio in Italia a seguito di un infortunio. Per tale ragione, avere un’assicurazione per la Norvegia, ti può aiutare ad affrontare al meglio gli inconvenienti che si possono incorrere in vacanza.

Ti presentiamo di seguito i costi di una polizza Columbus:

  • Assistenza (A): 7gg -> € 19.28*.
  • Assistenza + Bagaglio (AB) 7gg -> € 24.10*
  • Assistenza + Bagaglio + Cancellazione (ABC) 7gg -> € 32.47*

Nel caso in cui avessi intenzione di intraprendere più viaggi in Europa durante l’anno, potresti prendere in considerazione la nostra Polizza Annuale Multiviaggio al costo di € 87.60*. 

*Basato su 1 persona (18-64 anni). Escluse coperture opzionali.

 

Tags

capo nord


← Febbraio a New York: il meteo, i voli, gli eventi e San Valentino

5 mete dove andare in vacanza a giugno 2020 →