di Giorgia Alto , 06.04.2021

La Wild Atlantic Way, in gaelico irlandese Slí an Atlantaigh Fhiáin, si estende per 2600 chilometri a partire dalla penisola di Inishowen attraverso nove contee lungo la costa ovest irlandese.

Percorrere la Wild Atlantic Way è uno dei modi più sorprendenti per ammirare la bellezza mozzafiato dell’Irlanda e delle sue coste. Non solo Dublino e Belfast quindi, ma un inedito viaggio on the road che unisce il concetto di slow travel alla possibilità di viaggiare attraverso tantissimi paesaggi e scorci diversi in uno dei paesi più belli d’Europa.

Il percorso è diviso in cinque tratte ma molti consigliano di effettuare almeno quattordici tappe per assaporare la bellezza selvaggia dei vari punti di interesse sparsi nel percorso.

Non c’è un tempo minimo o massimo per completare questo itinerario on the road, sicuramente però vale la pena fermarsi almeno un giorno in ognuna delle cinque tratte principali a seconda di come si vogliano esplorare le varie zone.

Gli amanti dello sport possono organizzare il proprio itinerario per percorrerlo in mountain bike, o concentrarsi di più sugli aspetti artistici e gastronomici facendo.

Sicuramente è impossibile non notare le bellezze naturali e paesaggistiche già rimanendo lungo le tratte principali.

Lungo l’itinerario non mancano luoghi dove alloggiare per tutte le tasche, più o meno fuori mano rispetto al percorso principale.

Leggi anche: Ring of Kerry, Irlanda: le tappe principali del viaggio itinerante

Dove si trova e come raggiungere la Wild Atlantic Way

La Wild Atlantic Way parte da Malin Head, nella penisola di Inishowen sulla costa settentrionale dell’Irlanda, e il suo percorso porta verso sud attraverso tutta la costa ovest.

Ovviamente, la Wild Atlantic Way si può percorrere anche in senso antiorario, in quel caso l’ideale è cominciare da Mizen Head (Capo Mizen), a Cookhaven nella contea di Cork. Il percorso è ben segnalato dai cartelli, non si può quindi sbagliare una volta raggiunto il punto di partenza scelto.

Il modo più semplice per raggiungere la Wild Atlantic Way è atterrare all’aeroporto di Dublino e noleggiare una macchina localmente anche per non trovarsi a disagio con il tipo di guida locale.

Leggi anche “Cosa vedere a Dublino? Scopri i 10 principali luoghi d’interesse”.

Altrimenti, con i mezzi pubblici (e proseguendo a bici o a piedi), il modo più semplice è raggiungere Galway, una cittadina a metà del percorso molto ben collegata sia con Dublino che con Cork.

Le contee comprese nell’itinerario

Le contee irlandesi sono dei distretti amministrativi che suddividono l’Irlanda in varie zone anche molto diverse tra loro dal punto di vista morfologico e di tradizioni. Partendo da nord e arrivando a sud è inevitabile attraversare tanti scenari diversi e spettacolari, di seguito un elenco delle sette contee principali che si attraversano grazie alla Wild Atlantic Way.

County Donegal

La Contea di Donegal è un lembo di terra irlandese a pochi passi dall’Ulster: è selvaggia, poco abitata e punteggiata di colline verdissime e spiagge dorate.

County Sligo

La Contea di Sligo offre molti porticcioli e villaggi turistici, castelli e promontori magnifici.

County Mayo

Questa è una delle contee irlandesi che offre i paesaggi più vari. Fa parte della zona del Connemara, tipo di paesaggio costiero con piccoli arcipelaghi di scogli disabitati tipici della costa occidentale irlandese.

County Galway

Una delle più antiche e storicamente più rilevanti contee irlandesi, ha come capoluogo la deliziosa città di Galway dove si consiglia uno stop per rifornimenti e relax.

County Clare

La Contea di Clare è famosa per le sue scogliere altissime e impervie, talmente fitte da non aver permesso nei secoli la costruzione di alcun attracco sicuro per le navi.

County Kerry

Qui troviamo il monte più alto di tutta l’Irlanda, il Carrantuohill, nonché il Ring of Kerry, percorso turistico circolare interno alla Wild Atlantic Way.

County Cork

La Contea di Cork è situata a sud-ovest ed è una delle più importanti e rappresentative di tutta l’Irlanda. Famosi il capoluogo Cork e la cittadina di Cobh.

Le attrazioni più importanti lungo la Wild Atlantic Way

Percorrere la Wild Atlantic Way consente di scoprire alcuni tra i luoghi più suggestivi di tutta l’Irlanda. I luoghi di interesse sono moltissimi, alcuni sono delle autentiche gemme nascoste, ma il vantaggio di questo percorso è la sua natura on the road che permette di impostare l’itinerario nella maniera più spontanea possibile. Questa strada attraversa tutta la costa ovest irlandese da nord a sud e tocca questi e altri punti di straordinario interesse.

Malin Head

Questo è il punto in assoluto più a Nord di tutta l’Irlanda e si trova nella Contea di Donegal. Si tratta di un tratto costiero impervio punteggiato di formazioni rocciose e reso famoso dalla presenza dalla Torre di Banba’s Crown.

Fanad Head

Anche questo “Capo” si trova nella Contea di Donegal, ed è famoso per la presenza di moltissime spiagge bianche che guardano un mare di zaffiro, nonché per la presenza di pittoreschi fari. La Baia di Ballymastocker è considerata da molti uno dei luoghi più suggestivi del mondo.

Mullaghmore Head

Se amate ammirare i surfisti, questo punto della Contea di Sligo è l’ideale per vedere veri professionisti cavalcare onde impressionanti su uno sfondo veramente suggestivo.

Cliffs Of Moher

Una delle prime vere scogliere che si incontrano lungo il tragitto, nei pressi di Liscannor nella Contea di Clare. Le scogliere sono alte 110 fino a 217 metri sul livello del mare e attraggono ogni anno migliaia di turisti. Il percorso della visita parte dalla Torre O’Brien ed è gratuito.

Mizen Head

Se si sceglie di percorrere la Wild Atlantic Way da sud verso nord, molte guide locali raccomandano di partire da qui, il punto più meridionale dell’Irlanda.

Erris Head

Questo promontorio è uno dei punti più scenografici da cui osservare l’Oceano Atlantico e si trova nella Contea di Mayo.

The Burren

Questo singolare parco nazionale è un paesaggio unico, quasi lunare, formato da tavolate di roccia calcaree scavate dal mare e dagli eventi atmosferici nel corso di millenni. Si trova nella Contea di Clare.

Slieve League

Le scogliere più maestose della Contea di Donegal sono anche tra le più alte d’Europa, con un massimo di 609 metri sul livello del mare. Sono una tappa imprescindibile che va però prenotata in quanto non è possibile accedere alle scogliere senza una guida.

Galway City

Galway è il cuore pulsante della contea omonima nonché di tutta la Wild Atlantic Way. La città è un’esplosione di colore grazie alla sua vivace scena artistica, al calore dei suoi abitanti e alla genuinità del suoi pub. Da non perdere la degustazione di ostriche e delle altre prelibatezze locali.

Head of Kinsale

Questo promontorio sorge nella Contea di Cork: alto e spettacolare, comprende un faro e un antichissimo castello. La vicina cittadina di Kinsale è nota per la sua tradizione culinaria.

Tags

Irlanda


← Paestum, il Sito Archeologico UNESCO Patrimonio dell’Umanità

Come si viaggia nell’era post-covid: l’esempio dell’Islanda →