di Valentina Salis , 02.06.2017

Dublino è una delle città più interessanti d’Europa, dove passato, presente, futuro e leggenda si incontrano. La capitale del Paese dei folletti e delle fate, teatro di sanguinosi conflitti, oggi ospita importanti multinazionali come Facebook e Google, accoglie studenti provenienti da tutta Europa che vengono qui per studiare, e le sue strade sono sempre animate dalla musica e dai giovani in cerca di relax o divertimento.

Dublino non si può descrivere in poche parole, non basta visitare i pub di Temple Bar, o il suo castello per capirne i segreti, ma dopo che avrete visitato i suoi luoghi più importanti, apprezzerete ancora di più questo popolo e la sua storia.

In questa guida di viaggio troverete tutte le attrazioni principali di Dublino, da poter vedere in 2-3 giorni, andando un po’ di fretta, o con calma in una settimana.

Per avere maggiori info sul periodo migliore per visitarla, leggi anche "Dublino: clima, temperature e quando andare".

Buona lettura.

Temple bar

Temple Bar è il quartiere più famoso di Dublino, quello più frequentato sia dai turisti che dai dublinesi. Il quartiere è uno dei più grandi esempi di riqualificazione urbana, infatti in passato era malfamato e rovinato, ma dopo una ristrutturazione totale, oggi è diventato il cuore pulsante della città dalla mattina alla sera.

Visitando il quartiere di giorno potrete entrare nei tanti negozi con prodotti tipi, vini, birre, ma anche boutique con accessori e abbigliamento un po’ per tutte le tasche.

Di sera invece si popola di giovani, di lavoratori, di turisti che passeggiano tra le strade o cercano riparo in uno dei tanti pub, perché Dublino è la città dei pub, e a Temple Bar troverete alcuni tra i migliori pub irlandesi del mondo! In ogni locale troverete ottima birra, musica dal vivo e tanta gente che si vuole solo rilassare e divertire, ma se volete, potrete anche visitare teatri e caffè, perché Temple Bar è un vero e proprio centro culturale, popolato anche da artisti che espongono nelle gallerie le loro opere, o che presentano i loro spettacoli in uno dei tanti teatrini.

Temple Bar-Dublino-cosa vedere

Trinity College

Il Trinity College è un’altra delle “cose assolutamente da vedere” a Dublino, Si tratta infatti della più importante Università dell’Irlanda e una delle più antiche del mondo, fondata nel 1592 da Elisabetta I d’Inghilterra.

Situato nel centro della città, è meta ogni anno di tantissimi turisti, soprattutto i più giovani e gli appassionati di arte e letteratura, ansiosi di vedere con i loro occhi il luogo dove hanno studiato uomini come Samuel Beckett, Oscar Wilde, Bram Stoker Jonathan Swift.

Tutti coloro che vengono qui per la prima volta non possono fare a meno di ammirare la pace che trasmette l’imponente edificio georgiano immerso nel verde della natura irlandese. Passeggiando tra le vie dell’ateneo, incontrate ragazzi che studiano, che giocano a cricket, a badminton, o che si scattano una foto sotto la statua di George Salomon per celebrare la laurea.

Da non perdere

  • College Park
  • The Old Library
  • Book of Kells
  • Dinig Hall
  • La Douglas Hyde Gallery
  • Chapel
  • Sfera dentro la sfera
  • L’Examination Hall

Trinity College-Dublino-cosa vedere

Guinness Storehouse

Chi si reca in vacanza in Irlanda in genere è un amante della birra, e allora quale posto migliore da visitare del Guinness Storehouse. La fabbrica della Stout più famosa del mondo è uno dei luoghi più visitati dai turisti, attirati dalla grande macchina mediatica del brand, ma anche dalle recensioni positive di chi li ha preceduti.
Appena arrivati vi troverete di fronte ad un edificio che richiama la forma di un boccale di birra con alla fine un punto di osservazione dal quale è possibile ammirare tutta Dublino. Per visitare il Guinnes Storehouse vi consigliamo di acquistare il biglietto online al prezzo di circa 20 euro, in questo modo eviterete la fila. Una volta arrivati vi attendono 7 piani durante i quali ripercorrete la storia della birra Guinnes e ne conoscerete le tante curiosità che l’hanno resa così apprezzata nel mondo. Alla fine della visita vi aspetta una fresca e piacevole sorpresa da gustare dal famoso punto di osservazione sopra la fabbrica.

Guinness Storehouse-Dublino-cosa vedere

Grafton Street

Grafton Street è la via dello shopping dove turisti e dublinesi si recano per i loro acquisti. Anche se di per se è una semplice strada, la sua visita è sicuramente piacevole, grazie all’area pedonale dedicata e alle case in stile georgiano che circondano la strada. Qui troverete negozi di lusso, ma anche ambulanti, artisti di strada, pub, ristoranti e qualche negozio più particolare, ma se cercate ancora più negozi, potrete sempre recarvi al vicino centro commerciale “St Stephen Green”.

Grafton Street-Dublino-cosa vedere

Old Jameson Distillery

In Irlanda non è solo la birra ad avere una grande storia e tradizione, anche il whisky infatti da queste parti è incredibilmente buono, tanto da meritare una visita alla Old Jameson Distillery. L’antica distilleria risale al 1780, e quando varcherete la sua soglia, vi sembrerà di essere entrati in un vero e proprio museo del whisky. La visita di per se è interessante ma dipende sicuramente da quanto possa interessarvi come venga prodotto il whisky, mentre al termine potrete partecipare ad un piccolo assaggio o ad una vera e propria degustazione di whisky pregiati, e se siete ancora soddisfatti, potrete comprare qualche raro whisky al negozio della distilleria.

Old Jameson Distillery-Dublino-cosa vedere

Ha’Penny Bridge

In Italiano sarebbe “Ponte Mezzo Penny”, sicuramente meno poetico, ma è questo il nome del ponte che per primo ha unito le due sponde del fiume Liffey nel 1826. Il suo nome “Half Penny” è dovuto al prezzo che dovevano pagare in passato i cittadini di Dublino, appunto “Mezzo penny”. Il ponte, realizzato interamente in ghisa e restaurato nel 2003, è oggi una delle attrazioni più fotografate di Dublino, pertanto anche questo luogo è “assolutamente da vedere”. Il ponte Ha’Penny è l’ideale per una passeggiata romantica, meglio ancora se al tramonto, quando la luce del sole colora di rosso/arancio il cielo e il riflesso dell’acqua.

Ha'Penny Bridge-Dublino-cosa vedere

Christ Church Cathedral

La Christ Church Cathedral è un edificio veramente imponente, lungo circa 70 metri, e merita sicuramente di essere nella vostra lista di “cose da vedere”. Sicuramente in Italia abbiamo tantissime cattedrali altrettanto meravigliose, ma ciò non rende meno importante questo edificio costruito in stile gotico e romanico, con una storia veramente interessante. L’attuale Cattedrale sorge dove un tempo esisteva una chiesa vichinga costruita in legno, parliamo praticamente dell’anno 1030 (anche se le fonti riportano date molto differenti). Tra il 1172 e il 1173 inizio l’opera di riedificazione della cattedrale, che durò circa 70 anni, per questo infatti il suo stile attraversa sia il periodo romanico che quello gotico. Oggi è considerata una delle più belle cattedrali d’Irlanda, che ovviamente consigliamo di visitare sia l’esterno, dove potrete ammirarne la maestosità, che all’interno, dove troverete opere importanti come il cuore di St. Laurence O’Toole e la Tomba di Strongbow. Non perdete anche l’occasione di osservare da vicino “Tom e Gerry”, l’antico tabernacolo custodito nella cripta, con i resti mummificati di un topo e un gatto, entrati anche loro a far parte della leggenda della cattedrale.

Christ Church Cathedral-Dublino-cosa vedere

La cattedrale di San Patrizio (St. Patrick Cathedral)

San Patrizio “Patrono d’Irlanda” non poteva non avere a Dublino la sua Cattedrale più importante. Si tratta di un edificio maestoso, appartenente alla tradizione protestante ma edificato sopra un antico luogo di culto di cristiano. Dove oggi sorge la cattedrale, in passato vi era un vecchio pozzo dove San Patrizio prendeva l’acqua per battezzare i credenti. La legge da narra che l’acqua del pozzo fosse collegata direttamente con il purgatorio. Oggi la Cattedrale di San Patrizio è un importantissimo luogo di culto, dall’enorme valore sia storico che culturale. Tra i reperti e le opere presenti al suo interno, vi segnaliamo l’imponente organo con 4000 canne ancora funzionante e suonato in occasione di eventi importanti, e le 500 tombe appartenenti a importanti figure storiche, tra cui Jonathan Swift.

Leggi anche "Festa di San Patrizio"

Cattedrale di San Patrizio-Dublino-cosa vedere

Il Castello di Dublino (Dublin Castle)

Il Castello di Dublino è oggi la sede di rappresentanza del governo irlandese, ma in passato è stato il simbolo dell’occupazione inglese. Concepito più come una residenza che come un castello, è stato voluto nel 1204 dal Re d’Inghilterra “Giovanni Senza Terra”, ma è stato consegnato al popolo irlandese solo nel 1022. La fortezza normanna conserva ancora oggi le sue 4 torri, il suo ponte levatoio, il fossato, mentre all’interno presenta ampi saloni, opere pregiate e il più importante dei suoi tesori: il trono di Guglielmo d’Orange. Un edificio storico e tra i più importanti d’Europa che merita sicuramente la vostra visita.

Castello di Dublino-Dublino-cosa vedere

La prigione di Kilmainham Gaol

Ogni città ha le sue opere d’arte e i suoi musei, ma sono veramente poche a poter vantare un “tour delle proprie prigioni”. Per i fan del genere La prigione di Kilmainham Gaol è un appuntamento imperdibile, paragonabile ad Alcatraz, ma con uno stile ovviamente europeo. Tra le celle di queste prigioni si è scritto un importante pezzo di storia irlandese, non per niente qui sono stati detenuti “illustri” prigionieri come Thomas Francis Meagher, Henry Joe McCracken, Robert Emmet, Patrick O’Donoghue, oltre a diversi membri dell’IRA.

Le tante bellezze di Dublino

Se avete modo di restare più giorni a Dublino, non perdete l’occasione di visitare il Museo Nazionale, la Oscar Wild House, il James Joyce Center, ma anche il St. Stephens Green e il suggestivo “The Spire”, ma soprattutto non mancate l’appuntamento con la cucina tipica irlandese.

Assicurazione Viaggio per Dublino

Secondo il Ministero degli Affari Esteri il Paese offre servizi medici discreti, come ad esempio quelli di pronto soccorso; consiglia però in ogni caso di acquistare un’assicurazione sanitaria italiana che non solo garantisca assistenza medica, ma anche la possibilità di offrire il rimpatrio sanitario in aereo oppure il trasferimento del malato in un altro Paese. Le polizze di assicurazione viaggio Columbus offrono di base una copertura per spese mediche: per capire la nostra offerta clicca qui.


← Full Moon Party, il beach party più bello della Thailandia

Attentato a London Bridge: alcune info utili se sei in vacanza a Londra →