di Giovanna Lucchi , 26.02.2020

L’hanami a Tokyo, come in tutto il Giappone non è solo un evento naturale che ogni anno si ripete per annunciare l’arrivo della primavera. L’hanami è una vera festa, un’occasione che offre alle famiglie e agli amici la possibilità di trascorrere del tempo insieme, passeggiando nei tanti parchi della città e facendo appetitosi pic nic.

Un’occasione di ritrovo e di celebrazione della natura che si pratica da oltre un millennio. Una ricorrenza che ogni anno attira turisti di tutto il mondo ma anche i giapponesi, che si spostano verso le destinazioni più note del paese in cui ammirare gli alberi di ciliegio più belli e antichi.

In questa guida abbiamo deciso di darvi qualche indicazione sui parchi più belli e conosciuti di Tokyo dove poter ammirare in tutto il loro splendore i sakura e fare un bagno nei loro colori e profumi.

Leggi anche “Golden Week: la settimana d’oro in Giappone”.

Asukayama Park

Il parco di Asukayama è uno dei più antichi e conosciuti della città per l’hanami e dove ci si può rilassare e fare pic nic avvolti dal profumo dei fiori di ciliegio. Gratuito e aperto tutto il giorno, è vicino alla stazione di Oji, ma anche al Museo della Carta, al Museo della storia locale di Asukayama e al Shibusawa Memorial Museum, dedicato a un importante uomo d’affari giapponese che ha contribuito allo sviluppo di un’economia più etica.

Ueno Park

Al parco di Ueno, uno dei più noti e affollati di Tokyo, gli oltre 1000 ciliegi fioriscono con qualche giorno di anticipo rispetto agli alberi degli altri parchi.
L’ingresso è gratuito per tutto il giorno, ma per visitare lo zoo al suo interno è previsto un biglietto. Il parco è letteralmente circondato da diverse e interessanti attrazioni come il Museo Nazionale della Natura e della Scienza, il Tokyo Metropolitan Art Museum, il Museo Nazionale di Arte Occidentale e il Tempio shintoista Ueno Toshogu Shrine.

Leggi anche “5 templi giapponesi assolutamente da visitare”.

Shinjuku Gyoen

Questo parco ospita oltre 1000 alberi di ciliegio, di svariate specie, che fioriscono in tempi diversi assicurando ai visitatori più tempo, rispetto agli altri parchi, per ammirare i sakura. Facilmente raggiungibile grazie alla vicinanza della stazione di Shinjuku, per visitarlo si paga un ingresso. Aperto dalle 9.00 alla 16.30 il parco è situato proprio nel cuore della città ed è vicino all’interessante Museo del Giocattolo e al piccolo Museo Shintoista Yotsuya Suga Shrine.

Perfetto per le famiglie perché al riparo dalla confusione del resto della città.

Inokashira Park

Probabilmente uno dei parchi più romantici di Tokyo, grazie alla presenza di un delizioso laghetto che si può navigare a bordo di piccole barche a remi da noleggiare sul posto.

Raggiungibile dalla stazione di Kichijoji, il parco è circondato da eleganti caffè e ristoranti. Poco distanti lo zoo del parco Inokashira, l’Aquatic Life House, i templi buddisti Inokashira Benzaiten e Daiseiji e il monumento dedicato a Tokugawa Iemitsu, militare vissuto nella prima metà del 1600.

Koishikawa Korakuen

Uno dei parchi più famosi di Tokyo, dove si possono ammirare i meravigliosi ciliegi. Per entrare occorre pagare un ingresso e il parco è aperto dalle 9.00 alle 5 del pomeriggio. Raggiungerlo è facile grazie alla presenza di diverse stazioni vicine come Iibidashi e Suidobashi. Perfetto per chi viaggia in famiglia, perché a pochi passi dal parco divertimenti Tokyo Dome City e dal Museo dello Spazio TeNQ.

Chidori-ga-fuchi

Poco distante dalla stazione di Kudanshita si trova questo incantevole parco di ciliegi, illuminato fino alle 10 di sera e con ingresso gratuito.
Il fossato di Chidori-ga-fuchi, navigabile grazie a piccole e colorate imbarcazioni di legno, offre una visuale perfetta degli alberi di ciliegio presenti nel parco, che con i loro riflessi “colorano” di rosa le acque del corso d’acqua. Non troppo distante da questa zona, sede di diversi istituti scolatici e università, il JCII C
amera Museum.

Yoyogi Park

Il parco Yoyogi è uno dei più grandi di Tokyo, molto frequentato e amato dagli abitanti della città, che trascorrono interi pomeriggi a rilassarsi, fare pic nic sotto i ciliegi in fiore e passeggiare. L’ingresso è libero e il parco è aperto tutto il giorno. A soli 5 minuti dalla stazione di Harajuku e vicino ai Santuari Miji e Tōgō e al Museo memoriale d’arte ukiyo-e di Ōtaè perfetto per riposare dopo aver visitato la città.

Meguro River

Gli alberi di ciliegio si sviluppano lungo il percorso del fiume Meguro, riflettendosi nelle sue acque. Imperdibile il festival dell’illuminazione che si tiene ogni anno, dal 24 marzo al 9 aprile, dove si possono ammirare i ciliegi illuminati per tutta la notte.

Leggi anche “Festività giapponesi ed eventi nella terra del sol levante”.

Il fiume da il nome all’omonima stazione JR di Meguro, al Tokyo Metropolitan Teien Art Museumal e al Museo parasitologico. Breve, ma unica, l’esperienza di degustazione che potrete vivere al Museum of Yebisu Beer, a quindici minuti di camminata dal fiume.

Parco Sumida

Questo parco, che si estende lungo il fiume omonimo, è da sempre uno dei luoghi migliori per godere appieno il tradizionale Hanami e la vista della città. Non è infrequente che nella pausa pranzo il parco si riempia di impiegati che approfittano delle belle giornate per mangiare all’ombra dei ciliegi in fiore. Vicino alla stazione di Asakusa, il parco è a ingresso libero e a soli 40 minuti di camminata si può raggiungere il Museo nazionale di Tokyo.

Koishikawa Botanical Garden

Il parco dista 10 minuti dalla stazione di Myogadani Station e fa parte del complesso dell’Università di Tokyo. Per visitarlo occorre pagare e rispettare gli orari di ingresso dalle 9.00 alle 16.30.

Migliaia di piante colorano quest’area, tra cui il ciliegio piangente, che fiorisce in anticipo rispetto agli altri. Decisamente più tranquillo e meno frequentato rispetto agli altri parchi, è perfetto per leggere e meditare.

Monzen Nakacho (stazione)

Appena usciti dalla stazione di Monzen, è sufficiente fare qualche passo per poter ammirare bellissimi alberi di ciliegio che con i loro rami carichi di fiori si tuffano letteralmente nelle acque dei corsi d’acqua presenti all’esterno. Il posto si presta molto a chi vuole fare delle belle foto ricordo e per passeggiare respirando il profumo delizioso dei ciliegi in fiore.

Assicurazione Viaggio per il Giappone

Il sistema sanitario giapponese è prevalemente privatizzato ed le prestazioni mediche possono presentare costi elevati.

Per tale motivo, la Farnesina consiglia di stipulare un’assicurazione sanitaria per il Giappone, prima della partenza.

In caso di emergenza medica infatti, un’assicurazione viaggio può essere di grande aiuto. Columbus Assicurazioni prevede un massimale illimitato per le spese mediche e il pagamento diretto in caso di ricovero ospedaliero. Oltre all’assistenza medica poi, è possibile anche acquistare la copertura per lo smarrimento del bagaglio e la copertura per l’annullamento viaggio.

Desideri avere maggiori informazioni?

Contatta il nostro Call Centre al al numero 800 986 782 o visita la pagina dedicata.

Tags

tokyo


← Che cos’è il Sole di Mezzanotte e quando è possibile vederlo

Pasqua 2020 in Sud America: dove andare →