di Benedetta Gallo , 02.11.2017

Le strade di San Francisco sono inconfondibili, così come i quartieri e le persone che li abitano. In questa caratteristica città californiana troverete i segni lasciati dai movimenti culturali degli anni Sessanta, grandi comunità come quella italiana e cinese, che si sono perfettamente integrate, ma troverete anche il più famoso carcere del mondo: Alcatraz.

Abbiamo già parlato delle attrazioni di San Francisco e ne parleremo ancora, ma in questa guida di viaggio vi invitiamo a conoscere i quartieri più famosi di questa incredibile città.

Leggi anche “Cosa vedere a San Francisco: 8 luoghi da non perdere

Union Square

Union Square è il centro centro nevralgico di San Francisco. Qui è sicuramente la zona migliore dove alloggiare, non a caso infatti troverete moltissimi alberghi e alloggi per tutte le tasche, anche se, ovviamente, alloggiare qui costa mediamente un po’ di più.

Union Square è il centro perfetto da dove partire alla scoperta di San Francisco, qui infatti confiniamo con Chinatown, SoMa, Financial District e Nob Hill, ma è possibile raggiungere praticamente qualsiasi angolo della città grazie ai tanti collegamenti.

Qui troverete anche moltissimi negozi dove fare shopping o comprare souvenir e anche tanti ristoranti. La zona di Union Square è molto viva anche di notte, anche se ovviamente bisogna fare un po’ più di attenzione.

A Union Square c’è spazio anche per un po’ di storia, non dovete dimenticare infatti di visitare e fotografare il Dewey Monument, una colonna costruita per ricordare l'Ammiraglio George Dewey.

In conclusione, è questo il quartiere più importante di San Francisco, non solo per i turisti.

Fisherman’s Wharf

Fisherman’s Wharf è una tappa fissa di qualsiasi tour di San Francisco, si trova lungo costa e non confina con Union Square. Anche in questa zona è consigliato alloggiare in quanto si trova vicino a due delle più importanti attrazioni della città, Alcatraz e il Golden Gate Bridge, e confina con la zona di North Beach, famosa per i suoi ristoranti.

Anche se l’atmosfera è molto diversa dal centro, non lasciatevi cogliere impreparati perché tutto qui è disegnato ad arte per i turisti, tranne i leoni marini che vengono qui a prendere il sole.

Troverete negozi, souvenir, mercatini, ristoranti ma i prezzi sono spesso più alti della media così come la qualità in generale può essere più bassa. Ad ogni modo, nonostante l’anima commerciale della zona, merita assolutamente di essere visitata, soprattutto se si arriva a San Francisco per la prima volta.

Chinatown

Consigliare di andare fino in America per visitare Chinatown può sembrare strano per una guida di viaggio, ma c’è un motivo se ve lo diciamo. A San Francisco infatti troverete un’antica comunità cinese, a detta di molti la più grande degli Stati Uniti. Oltre ai tradizionali negozi di souvenir, l’attrazione del quartiere sono ovviamente i ristoranti, che vantano una gustosa cucina cinese. Durante la vostra visita non dimenticate di andare anche verso Stockton Street, una strada meno turistica ma dove la vera tradizione cinese è molto più visibile.

Nob Hill

Nob Hill non è un vero e proprio quartiere turistico ma è spesso segnalato nelle guide di viaggio perché è una zona molto elegante e molto curato, pieno di case costruite in stile vittoriano. In genere Nob Hill è segnalato come un posto dove dormire in alternativa a Union Square, in quanto è ben collegato e molto tranquillo. Gli alloggi non sono molto economici e sono pochi, ma anche qui è possibile trovare ottime offerte.

SoMa

Il quartiere di South of Market (SoMa) si è evoluto negli anni, trasformandosi da zona industriale ad un centro pieno di vita. Il quartiere è ricco di locali, musei, negozi boutique e ristoranti, ma non è il classico quartiere turistico. SoMa infatti è frequentato soprattutto dai residenti, anche se oramai la sua fama si è sparsa su tutte le guide di viaggio.

Russian Hill

Le strade di San Francisco sono conosciute in tutte il mondo grazie alla grande produzione americana che le ha rappresentate in tanti film. La vera attrazione della città infatti sono proprio queste strade tra cui spicca soprattutto Lombard Street. Da queste alture infatti potrete scattare incredibili foto che saranno sicuramente invidiate da tutti i vostri amici.

Assolutamente da fare a Russian Hill: prendere il tram che percorre Hyde Street.

North Beach, la grande “Little Italy”

Il quartiere di North Beach è famoso oggi soprattutto per i tanti locali e ristoranti, in particolare quelli che propongono piatti secondo la tradizione italiana. In passato invece il quartiere è stato un punto di riferimento per la “Beat Generation”, e ancora oggi le sue strade e i suoi locali ne raccontano la storia.

Haight-Ashbury

Il quartiere di Haight-Ashbury è molto caratteristico e frequentato soprattutto dai residenti. Si tratta di un quartiere colorito, che molti definirebbero trasgressivo, ma in generale è un quartiere tranquillo dove trascorrere una piacevole serata.

Financial District

Come si può facilmente intuire dal nome, il Financial District è il cuore finanziario della città di San Francisco. Questo non è propriamente un quartiere turistico ma vale la pena visitarlo per osservare i suoi palazzi, il Transamerica Pyramid e provare l’esperienza di un aperitivo con i veri lavoratori californiani.

Assicurazione Viaggio per San Francisco

Nella serie dedicata agli articoli delle città americane, abbiamo sempre sottolineato l’importanza di acquistare un’assicurazione viaggio prima della partenza. I motivi per scegliere una polizza viaggio sono descritti principalmente nell’articolo “5 motivi per cui conviene fare un’assicurazione viaggio”; mentre nell’articolo “Perché acquistare un’assicurazione sanitaria per gli USA” offriamo al lettore informazioni molto più specifiche per quel che riguarda la sanità negli Stati Uniti e quali sono gli eventuali rischi se – a fronte di un’emergenza sanitaria – si è sprovvisti di una polizza viaggio.


← Dove andare a febbraio: le mete migliori per una vacanza

Idee per capodanno 2018 | Guida di Viaggio →