di Emma Maria Sarti , 22.03.2019

Bali è una delle isole più belle del mondo, un vero tesoro che attira ogni anno migliaia di turisti preveniente da tutto il mondo. Che si scelga Bali come soggiorno per la propria vacanza, o come tappa di un tour dell’Indonesia, non potete lasciare l’isola senza aver visitato le spiagge più belle, senza aver provato i centri massaggi e soprattutto senza aver visto i suoi templi.

Bali infatti non è famosa solo per le acque cristalline, ma anche per la sua spiritualità: sono in tanti infatti a considerarla un’isola sacra. Oltre al turismo tradizionale, non manca chi decide di visitare Bali per meditare e ritrovare se stesso e, dopo che avrete visitato anche voi l’isola, sarà sicuramente più facile capire perché.

La presenza di tanti templi sicuramente aiuta la forte spiritualità dell’isola e, proprio per questo, abbiamo deciso di scrivere una guida di viaggio per presentarvi i templi più importanti di Bali.

Leggi anche “10 motivi per visitare Bali”.

Il Tempio Madre: Pura Besakih

Il Tempio Madre, conosciuto con il nome di Pura Besakih, è considerato il tempio più importante dell’isola, oltre ad essere il più grande. Per la precisione si tratta di un complesso di ben 23 templi e collegati tra loro.

Taman Ayun Temple

Il Taman Ayun Temple si trova nel villaggio di Mengwi, a circa 20 chilometri da Ubud. Si tratta di un complesso molto gradevole e di prestigio, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Il Tempio Sacro della “Monkey Forest”: Pura Dalem Agung Padangtegal

Conosciuto anche come “Padangtegal Great Temple of Death”, è uno dei templi più famosi di Bali, grazie soprattutto alla “Monkey forest”. Il tempio si trova infatti all’interno di quella che viene chiamata “Foresta delle scimmie”, a causa della presenza dei macachi balinesi che vi “Scorteranno” durante tutto il viaggio. Anche se possono apparire dolci e simpatici, non lasciatevi ingannare, i macachi sanno essere molto dispettosi, proveranno a rubarvi qualsiasi cosa luccicante che portiate con voi e possono anche diventare aggressivi.

Tanah Lot Temple

Il Tanah Lot è sicuramente uno dei più particolari di Bali, grazie soprattutto alla sua suggestiva location. Il tempio infatti si trova su un piccolo isolotto poco distante da Beraban, raggiungibile solo a piedi e durante la bassa marea. Anche se all’apparenza può sembrare una meta “Segreta”, in realtà è molto conosciuta e visitata, soprattutto dalle coppiette che sognano di scattarsi una foto al tramonto.

Ulun Danu Beratan Temple

Il Tempio Ulun Danu Beratan è molto famoso perché la sua immagine è raffigurata su una delle banconote indonesiane. Si tratta di un tempio molto piccolo ma veramente gradevole, dedicato alla dea Dewi Danu e immerso nella natura.

Tirta Empul Temple

Il tempio Tirta Empul è famoso per la vicina fonte d’acqua considerata sacra. Questo tempio è molto frequentato dai locali e in genere è meno caotico degli altri.

Saraswati Temple (Il Tempio di Loto)

Il Saraswati Temple, che si trova proprio nella città di Ubud, ed è noto anche con il nome “Tempio di Loto”, grazie alla presenza di numerosi fiori di loto presenti proprio nei pressi del tempio.

Goa Gajah (Cova dell’Elefante)

Nonostante la traduzione del nome, non aspettatevi nessun tempio a forma di elefante, bensì un fiume che si chiama appunto “Fiume Elefante”.

Il tempio è molto interessante e l’ingresso ricorda la bocca di un grande animale.

Il periodo migliore per visitare Bali

Bali ha un clima veramente eccezionale, la sua particolare posizione geografica infatti la rende visitabile praticamente tutto l’anno. Ovviamente anche qui è possibile individuare una stagione secca e una umida, durante la quale è interessata anche dai cicloni tropicali.

Da giugno ad agosto troverete a Bali il clima migliore, con belle giornate e temperature gradevoli, mentre per risparmiare, i mesi migliori sono maggio e settembre.

Leggi anche “Quando andare a Bali per trovare il clima migliore”.

Non solo templi… pensiamo anche alle spiagge

Ovviamente Bali non è solo templi e spiritualità, ma anche, e soprattutto, mare e spiagge veramente gradevoli. Di seguito vi presentiamo alcune delle spiagge più famose dell’isola indonesiana:

  • Seminyak Beach
  • Kuta Beach
  • Lovina Beach
  • Nusa Dua Beach
  • Padang Padang Beach
  • Balangan beach
  • Dreamland Beach
  • Sanur Beach

Presentiamo in maniera più approfondita ognuna delle spiagge sopra citate nell’articolo “Bali: le spiagge migliori, le più belle e le più segrete”.

Assicurazione Viaggio per Bali

Bali è considerato da molti un vero e proprio paradiso terrestre, infatti sempre più italiani stanno decidendo di trascorrere le proprie vacanze in questa meravigliosa isola. La consapevolezza di non essere più nell'unione europea, si rispecchia anche sulle condizioni sanitarie (il più delle volte precarie) di questi paesi del Sud Est asiatico. Stipulare un'assicurazione viaggio prima della partenza, è infatti suggerito anche sulla pagina web dalla Farnesina: www.viaggiaresicuri.it. Non rovinare la tua vacanza, scegli di viaggiare in modo intelligente con un'assicurazione viaggio per Bali!


← Dove si trova il quartiere di Hell’s Kitchen

Cosa vedere a bangkok in 2 giorni →