Perù

31 488 625 abitanti • il Paese dai mille colori • Il Paese emergente

Tutto quello che devi sapere sul Perù

Il Perù è un Paese molto vicino alla linea dell’equatore. Una terra che ha davvero molto da offrire ai suoi visitatori, perché ricca di storia, grazie al passaggio delle popolazioni precolombiane.
In Perù potrete trovare spiagge calde nella capitale, montagne alte ed emozionanti nella catena andina, foreste profonde in Amazzonia. La gente del posto conosce tantissime leggende ed intrattiene volentieri i visitatori davanti ad un piatto tipico del luogo: una zuppa andina accompagnata ad un tè, oppure del pesce fresco a Lima, nella capitale.
Tanti sono i siti archeologici, ma anche le chiese in stile coloniale, i santuari e le piazze, che lasciano senza fiato ogni turista, e che fanno del Perù una meta da visitare, e fotografare per portarne a casa il ricordo.
Vuoi essere sempre informato sul Perù? Allora scarica la nostra guida di viaggio, portandola con te anche su cellulare.

  • Lingua:
    Spagnolo
  • Documenti di viaggio:
    Passaporto
  • Moneta:
    Nuevo sol peruviano
  • Cambio:
    1.00 EUR/ 3,69 PEN
  • Fuso orario:
    -7
  • Presa di corrente:
    europea ed inglese
  • Spesa media per dormire:
    80 Eur/g
  • Spesa media per mangiare:
    60 Eur/g
  • Spesa media per volo:
    da 455 Eur
  • Spesa media per Assicurazione
    45 Eur
  • Prefisso internazionale:
    +51

Quando andare, clima e temperature

  • Quando costa di meno:
    nelle zone andine e dell’Amazzonia Ottobre e novembre, nella fascia della costa giugno e luglio.

  • Quando costa di più:
    In Amazzonia e nelle Ande giugno e luglio, nella fascia costiera di Lima gennaio e febbraio ( ideali anche per fare il bagno al mare)
  • Quando il clima è secco:
    nella fascia costiera è sempre secco, nella Sierra da giugno ad agosto, nella parte amazzonica il clima non è mai secco, ma si registrano meno piogge da maggio a settembre
  • Quando piove di più:
    Sulla costa piove pochissimo, nella Sierra da settembre a maggio, nella   zona amazzonica a febbraio e marzo.

Il clima in generale

Il Perù è una regione appena sotto l’equatore, ed il suo clima è diviso in tre fasce:

La Costa: una striscia desertica costiera con clima mite e piacevole d’estate, ma nuvoloso e nebbioso in inverno. Nella capitale e nelle aree circostanti, si registra un possibile fenomeno che, surriscaldando le acque, porta caldo umido e possibili piogge: si tratta del Niño. Negli anni in cui questa condizione è presente nella fascia costiera il clima è quasi tropicale-monsonico.

La Sierra: la zona andina, certamente più fredda, anche a seconda delle quote di altezza.

La Selva: ossia l’area della foresta amazzonica, umida e calda per tutto l’anno.

Cosa vedere in Perù: le principali attrazioni

  • Machu Picchu
  • Canyon del Colca
  • Sacsayhuamán (Rovine, tempio, architettura)
  • Monastero di Santa Catalina
  • Monastery of San Francisco, Lima
  • Museo Larco
  • Isole Ballestas
  • Cattedrale di Cuzco
  • Parco nazionale del Huascarán
  • Moray (Sito archeologico, rovine )
  • Cattedrale di Lima
  • Coricancha ( tempio inca)
  • Kuélap (Sito archeologico)
  • Palazzo del Governo

Cosa Mangiare

Il Perù è il paese con il maggior numero di specialità culinarie, ben 491!

Costa ( e Lima): La costa è famosa per il suo pesce fresco. Una ricetta molto tipica è il ceviche: pesce fresco cucinato e marinato con cipolle, pomodoro e limone. Nella zona di Pisco si può invece assaggiare una grappa tipica del paese, il Pisco appunto, saporito distillato d’uva. Inoltre, sempre da questo liquore, si ottiene anche un ottimo coktail: il Pisco Sour, composto da bianco d’uovo, Pisco, limone, zucchero ed angostura.

L’entroterra: piatto e ortaggio tipico della parte interna del Perù, sono le patate. Ne sono presenti circa 3000 tipi, e sono abbinate spesso al pollo arrosto. Piatto caratteristico è anche il chiacarròn de cuy, ossia carne di porcellino d’india, considerato a volte anche come animale domestico.
Un piatto poi rubato alle tradizioni dell’India, è la chifa. Si tratta di un piatto a base di riso al curry, con verdure, pollo e pesce. Economico e saporito. Famoso anche il succo di papaya ed il “queso helado”, grande coppa di gelato al cocco e cannella.

Le Ande: una tipica ricetta andina è la chica morada, bevanda ottenuta dal mais rosso fermentato. Molto consumate le zuppe, anche a base di quinoa. La carne delle ande è la carne di alpaca, mentre il pesce più presente sulle tavole di questa zona è la trota di fiume. Le patate sono anche qui consumate, insieme a pannocchie di mais bollite o cotte sulla brace.

Feste e ricorrenze

  • 1 Gennaio:
    Capodanno
  • Febbraio-Marzo:
    Carnevale
  • Marzo-Aprile:
    Semana Santa (Settimana Santa): il pomeriggio del giovedì santo
    e il venerdì santo sono Festa nazionale
  • 1 Maggio:
    Festa del lavoro
  • 24 Giugno:
    Inti Raymi (Festa nazionale)- Fiesta de San Juan (regione amazzonica)
  • 29 Giugno:
    San Pedro y San Pablo (SS. Pietro e Paolo) (Festa nazionale)
  • 16 Luglio:
    Virgen del Carmen
  • 28 e 29 Luglio:
    Fiestas Patrias (Indipendenza del Perù) (Festa nazionale)
  • 30 Agosto: 
    Santa Rosa de Lima (Patrona di Lima e delle Americhe) (Festa nazionale)
  • 8 Ottobre: 
    Battaglia di Angamos
  • 1 Novembre: 
    Todos Santos (Ognissanti) (festa nazionale)
  • 8 Dicembre: 
    Immaculada Concepción (Festa dell'Immacolata Concezione)

Cosa portare in valigia

Chiaramente, essendo il clima del Perù diviso in tre macroaree, saranno differenti le necessità e sembrerà quasi di riempire una valigia diversa a seconda delle zone.

In inverno: (giugno-agosto)

La Costa: per la costa e la zona di Lima si consiglia di portare abiti per la mezza stagione, una felpa e anche una giacca, non troppo pesante.

La Sierra: Per la zona andina dipende dalle altezze a cui si vuole soggiornare. Ad ogni modo si consigliano abiti per la mezza stagione, ma anche maglione e giacca a vento. Più si sale verso le vette, più è consigliabile portare con sé un berretto di lana, scarpe pesanti e comode, guanti e sciarpa. Importanti anche occhiali da sole e crema solare, perché in montagna i raggi solari sono intensi.

La Selva: nella zona amazzonica è meglio portare con sé abiti leggeri e in cotone, magari a maniche lunghe per proteggersi dalle zanzare. Inoltre si consiglia di portare: repellente per insetti, borraccia per acqua e scarpe da trekking.

In estate: ( dicembre-febbraio)

La Costa: Abiti leggeri, per la mezza stagione, ombrello ed impermeabile per l’eventualità di piogge, soprattutto negli anni del Niño, felpa per la sera

La Sierra: Abiti leggeri per la mezza stagione, ma anche giacca a vento e maglione, scarpe da trekking, e se si sale molto di quota si consiglia di mettere in valigia anche berretto di lana e guanti. Importanti anche crema solare e occhiali da sole, per l’intensità dei raggi solari ad alte quote.

La Selva: Per la zona amazzonica meglio portare con sé abiti leggeri e in fibra naturale, magari a maniche lunghe per proteggersi dalle zanzare. Si consiglia di portare una felpa se si sosta in aree collinari, ed uno spray repellente contro gli insetti.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima