di Benedetta Gallo , 03.10.2017

Nel 2017 il giorno 8 dicembre sarà un venerdì, il che lascia diverse possibilità per chi ha sempre voglia di partire. Quest’anno infatti il ponte dell’Immacolata sarà lungo almeno 3 giorni (venerdì, sabato e domenica), ma chi se lo potrà permettere, potrà provare a partire anche per 5 giorni, sfruttando il giovedì precedente e/o il lunedì successivo.

Il numero dei giorni che dedicherete a questa breve vacanza è fondamentale per la scelta della meta. Infatti se avete a disposizione solo 2 o 3 giorni, vi conviene rimanere in Italia o non andare oltre le 3 ore di volo di distanza, meglio se in una piccola località. Se invece avete a disposizione 5 giorni, o anche di più, potete sicuramente recarvi all’estero, ma il consiglio generale resta sempre quello di restare in Europa.

Lisbona

Lisbona è un’ottima città da visitare per il ponte dell’Immacolata in quanto è economica, si gira anche a piedi e bastano pochi giorni per visitarla. Assolutamente da visitare sono il Castello de Sao Jorge, la Cattedrale e la torre di Belém, ma ovviamente è caldamente raccomandata anche una passeggiata tra i quartieri più turistici, come Alfama e Baixa.

Anche i Musei di Lisbona meritano una visita, ma ovviamente dipende da quanto tempo vorrete dedicare alla cultura ed alla storia della città. Ad ogni modo, nella nostra guida di viaggio “I 5 musei più belli e importanti di Lisbona” vi presentiamo i principali: il Museo delle carrozze, il Museo Marittimo, il Museo Nazionale di Arte Antica (MNAA), il Museo Berardo e il Museo del Fado.

Se avete più giorni da dedicare alla vostra vacanza, vi consigliamo di visitare anche Porto.

La fiera degli Obey Obey a Milano

Uno degli appunti fissi per il ponte dell’Immacolata è sicuramente la fiera degli Obey Obey. Sono tanti infatti i turisti italiani ed europei che approfittano della ricorrenza per recarsi a Milano e visitare quest’antica fiera la cui tradizione risale addirittura al 1200.
“Obey” secondo il dialetto milanese, significa “Che bello!” e, con un nome così, è impossibile restare delusi.

Durante i 3 giorni di fiera verrà celebrato il patrono della città, Sant’Ambrogio (7 dicembre) e verrà dato il via ufficiale ai festeggiamenti per il Natale, tra bancarelle e addobbi natalizi. La fiera si trova di fronte al Castello Sforzesco, dove sono radunate numerose bancarelle che offrono prodotti tipici, dolci, vini ma anche souvenir e oggetti particolari.

Milano è perfetta per chi ha solo 2 giorni e non può sfruttare a dovere il ponte festivo.

Val d’Aosta

Il ponte dell’Immacolata è considerato da molti anche come l’inizio della stagione sciistica, sono in tanti infatti che partono per trascorrere il week-end su qualche vetta già innevata, come avviene appunto anche per la Val d’Aosta. La regione del Nord Italia offre circa 30 località sciistiche, tra cui la famosa Courmayeur, ma come non citare anche la Pila o la Thuile per esempio. In Val d’Aosta troverete centinaia di maestri di sci, oltre a centinaia di chilometri di piste, ma non mancano anche hotel, ristoranti e locali dove rilassarsi assaggiando specialità tipiche locali.

Come destinazione è sicuramente più adatta a chi vive nel Nord Italia, perché anche solo partire da Roma, può richiedere più di mezza giornata di viaggio.

Se invece siete già stati in Val d’Aosta o semplicemente cercate un’altra destinazione, vi ricordiamo

Leggi anche: Dove sciare in Italia? Le 90 migliori località sciistiche

Visita a Firenze e agli Uffizi

Una meta perfetta geograficamente (e non solo) per il ponte dell’immacolata, è sicuramente la meravigliosa Firenze. Trovandosi nel centro Italia, e ben collegata con la rete autostradale, è facilmente raggiungibile sia dal sud che dal Nord, sia in treno che in auto, inoltre in città non mancano di certo hotel e B&B dove alloggiare.

Durante il vostro soggiorno non perdete l’occasione di visitare le famose strade e piazze della città addobbate per le festività natalizie. Andate quindi a piazza della Signoria, Piazza del Duomo e non perdete anche la possibilità di visitare il mercatino di Natale in piazza Santa Croce con la sua Basilica.

Se non avete mai visitato gli Uffizi, il ponte dell’immacolata potrebbe essere un’ottima occasione, anche se troverete sicuramente molti turisti a farvi compagnia durante la visita.

Per questa piccola vacanza a Firenze possono bastare anche 2 giorni.

A Lione per la Fête des lumières

Conosciuta in tutta Europa come “La festa delle Luci”, a Lione ogni anno, dal giorno dell’immacolata fino al 10 dicembre si festeggia questa suggestiva ricorrenza. Durante questi giorni potrete ammirare le incredibili luci che avvolgeranno Lione, creando un atmosfera fiabesca che vi farà sentire come all’interno di un racconto di Natale. Trascorrere qui 2 o 3 giorni in occasione del ponte festivo è una di quelle classiche esperienze da fare almeno una volta nella vita. Se non ci siete mai stati, il 2017 potrebbe essere l’anno giusto.

Valencia

Valencia è perfetta per il ponte dell’immacolata: piccola, economica e più calda rispetto alla media europea. Con solo 2 o 3 giorni a disposizione potrete visitare almeno il centro storico e il Parco Oceanografico, e poi potrete scegliere se andare allo Zoo, alla Città della Scienza o se fare semplicemente una passeggiata ai Giardini del Turia. Valencia è una località adatta sia alle famiglie che ai più giovani, grazie ad i prezzi bassi di alloggi e locali e grazie alle diverse attrazioni in grado di soddisfare le esigenze di tutti. Le famiglie infatti potranno portare i bambini nei parchi e nei musei, assicurando loro sia il divertimento che una visita istruttiva, mentre i giovani, o semplicemente chi si vuole divertire, potranno approfittare dei tanti locali sparsi per il centro storico, sempre pieni di turisti.

Tra le attrazioni più importanti, oltre a quelle già citate, vi ricordiamo la Plaza de la Virgen, la Cattedrale di Valencia, La Lonja, il Mercado Central e la Torres de Quart, ma se volete saperne di più, vi consigliamo di leggere la nostra guida di viaggio “Cosa vedere a Valencia? Scopri le 10 attrazioni più importanti

Atene

Il ponte dell’Immacolata ad Atene è un’ottima scelta per chi può star fuori almeno 3 giorni e ha voglia di sentire un po’ di caldo anche con il Natale alle porte. Atene si trova a poche ore di volo dall’Italia, è una meta molto economica e non conosce un vero e proprio inverno.

Per chi non ci è mai stato è doverosa la visita dell’Acropoli, mentre chi ha già avuto la fortuna di soggiornarvi, potrebbe essere l’occasione di vederla mentre si prepara a festeggiare il Natale.

Per saperne di più su cosa offre la capitale della Grecia ai turisti, vi consigliamo di leggere la nostra guida di viaggio “Cosa vedere ad Atene? Scopri i 10 luoghi assolutamente da visitare”.

Anche se l’avete già visitata in passato, non perdete l’occasione di vederla addobbata per il Natale

Assicurazione Viaggio per il Ponte dell’Immacolata

Anche il lungo break invernale dell'Immacolata richiede un'accurata pianificazione e indipendentemente dalla meta che si sceglie, pensare all'acquisto di un'assicurazione viaggio potrebbe essere una cosa saggia anche solo se si trascorre un breve periodo di vacanza.

Per saperne di più sui vantaggi offerti da una polizza viaggio clicca qui.


← Halloween: cosa si festeggia la vigilia di Ognissanti

I Templi più importanti di Angkor, Cambogia →