di Davide Rossi , 18.10.2021

Il Mar dei Caraibi è la casa delle Antille Francesi, una serie di spettacolari Isole segnate dalla fitta vegetazione e dalle bianche spiagge.

L’Isola di Martinica è considerata come la più bella di tutte le Antille Francesi, famosa in Francia e nei Caraibi per la bellezza del mare e delle stesse spiagge.

Essendo un’isola vulcanica, Martinica offre due tipologie diverse di spiagge, due “texture” diverse tra cui scegliere durante la propria esplorazione, a seconda dei propri gusti.

Leggi anche “Tutte le più belle isole dei Caraibi”.

Le spiagge della zona Sud dell’Isola

Nella zona a Sud si incontrano le lunghe e dorate spiagge caraibiche, che attraggono ogni anno centinaia di nuovi visitatori. La spiaggia di Les Salines, la più famosa di Martinica, è caratterizzata da un’immensa distesa di sabbia luccicante, su cui il sole si riflette costantemente.

La stessa immagine è riportata dalla “Diamond Beach”, la spiaggia di ben 9 chilometri conosciuta per la varietà di lezioni sugli sport acquatici.

Il perfetto mix tra sport acquatici e acqua cristallina, regalano un’esperienza unica, che non può non essere portata a termine una volta raggiunta Martinica.

Seguono poi la Grande Terre des Salines e l’Anse Mabouyas, entrambe spiagge più tranquille e decisamente più “selvagge”. La natura e la vegetazione le circonda completamente, rendendo leggermente più complesso il percorso necessario a raggiungerle.

Le spiagge della zona Nord dell’isola

Nella zona Nord, invece, si incontrano facilmente le spiagge di origine vulcanica. La loro particolarissima sabbia nera e scura ricopre quasi tutto, con l’eccezione di qualche piccolo scoglio lungo la riva.

Piantagioni di banane, ananas e canne da zucchero fanno da sfondo al relax tipico delle spiagge, offrendo profumi insoliti e dall’effetto calmante.

La spiaggia di Anse Couleuvre è considerata come la più bella del Nord, nascosta in un villaggio di soli pescatori che ha nome “Precheur”, e che merita di essere osservato più da vicino.

La barriera corallina della Martinica

La più belle delle Piccole Antille Francesi ospita attrazioni uniche, tra cui spicca la “barriera corallina”.

Il comune François, che si affaccia direttamente sull’Oceano Atlantico, è famoso per i suoi otto isolotti. Ognuno di essi ha preso il nome di “fonds balncs”, fondali bassi caratterizzati dalla presenza della barriera corallina.

Istruttori ed esperti di immersioni permettono ai turisti di osservare la barriera corallina più da vicino, aiutandoli a scoprire le specie animali che si nascondono tra i coralli.

L’isolotto Thierry è considerato il più bello in assoluto, con la barriera più interessante e più ricca di esemplari.

A breve distanza da Thierry si trova il “baignoire de Joséphine”, un banco di sabbia bianchissima completamente immerso nell’acqua turchese tipica dell’Isola.

Martinica: quando trovare il clima migliore?

Siccome appartiene al territorio dei Caraibi, Martinica vive in un’estate perpetua. Le temperature non scendono mai troppo, e permettono a chiunque di visitare l’isola in qualsiasi momento dell’anno.

In media, le temperature si aggirano sempre tra i 19 e i 32 gradi, con leggere variazioni tra il giorno e la notte. L’inverno non è contemplato dagli isolani, che sono abituati al caldo estivo per tutto l’anno.

Dei venti regolari, chiamati alisei, rinfrescano l’isola durante i periodi più torbidi e rendono anche il caldo più sopportabile. Il periodo migliore per visitare effettivamente Martinica è compreso tra i mesi di dicembre e aprile. La stagione secca è il momento perfetto per raggiungere i Caraibi, perché si evitano fastidiose precipitazioni e diverse altre problematiche.

Quando si organizza una vacanza itinerante, che prevede lo spostamento da un’isola all’altra delle Antille Francesi, conviene scegliere un periodo libero dalle precipitazioni e dai problemi associati. In quasi tutte le isole, il clima migliore si incontra tra l’inizio del nostro inverno e la primavera, quando il caldo non è eccessivo ma piacevole.

Leggi anche “Quando andare in Martinica: clima, temperature e stagioni

Dove si trova l’isola di Martinica e come raggiungerla

L’Isola di Martinica si trova nel cuore dell’arcipelago dei Caraibi, in una zona strettamente centrale. Appartiene all’insieme delle Piccole Antille, ed in particolare alle Isole Sopravento Meridionali.

Le Piccole Antille Francesi, infatti, sono divise in tre grandi gruppi: le Isole Sottovento, Isole Sopravento Meridionali e Isole Sopravento Settentrionali.

Per raggiungere Martinica è quasi sempre necessario almeno uno scalo. I voli diretti per l’Isola partono solo dalla capitale della Francia, Parigi. Chi desidera partire deve quindi necessariamente raggiungere Parigi.

Dall’Aeroporto di Parigi, il volo necessario a raggiungere Martinica durerà ben nove ore. Alla fine, si atterra a Fort de France Le Lamentin Airport, situato lungo la costa centro meridionale dell’isola.

Per quanto possa sembrare stressante e complesso in viaggio d’arrivo e di ritorno, una vacanza ai Caraibi è una delle esperienze più rilassanti in assoluto.

La bellezza del paesaggio, la cordialità degli abitanti e la tranquillità trasmessa dal mare, permette a chiunque di godersi un’esperienza di massimo relax e calma.

Leggi anche “Cosa vedere sull’isola di Martinica”.

Martinica: viaggiare sicuri

Quando si pianifica un viaggio, soprattutto per una meta esotica e lontana, bisogna sempre leggere consigli e direttive presenti sul sito della Farnesina “Viaggiare Sicuri”.

A seguito della pandemia di Coronavirus poi, è diventato fondamentale per sapere se la destinazione che abbiamo scelto prevede una quarantena all’arrivo o se i contagi sono aumentati.

Tra le segnalazioni più rilevanti, l’obbligo del certificato di vaccinazione contro la febbre gialla e la raccomandazione di sottoscrivere una polizza viaggio che preveda il rimpatrio sanitario e la copertura delle spese mediche.

Ricordiamo che tutte le assicurazioni viaggio Columbus prevedono spese mediche illimitate per i viaggi all’estero, e rimpatrio sanitario.

Tutte le coperture relative al Coronavirus invece, le troverete visitando la pagina “Speciale Covid-19".

Tags

martinica


← Che cos’è un Atollo?

Cosa copre un'assicurazione annullamento viaggio? →