di Giovanna Lucchi , 20.04.2022

Il Qatar, uno dei paesi più conosciuti del Medio Oriente, si trova nella Penisola Araba e si affaccia sul Golfo del Persico, contornato da una lunga distesa di spiagge e dune.

Il deserto occupa una porzione consistente del territorio, con i venti caldi che soffiano verso la zona abitata.

Durante la stagione estiva - che va da maggio a ottobre - le temperature possono raggiungere i 50°C, con occasionali tempeste di sabbia.

In inverno, invece, la temperatura minima oscilla intorno ai 10°C, con massime sempre superiori ai 16 / 17°C.

Il periodo migliore per una visita in Qatar, e nelle sue straordinarie città, è sicuramente quello che va da novembre ad aprile. In questi mesi, infatti, le temperature restano piacevoli e calde, ed è possibile esplorare sia la città che la spiaggia.

Leggi anche “Mondiali del Qatar 2022: la guida di viaggio

Dove si trova il Qatar

Il territorio del Qatar fa parte della Penisola Araba, e si affaccia sul Golfo del Persico. Per comprendere meglio la sua posizione, basta considerare il posizionamento dell’Iran, esattamente opposto al Qatar.

Il paese confina con l’Arabia Saudita, a poca distanza rispetto agli Emirati Arabi.

Il modo più facile per raggiungere il Qatar è prendere un volo diretto dall’Italia - fino alla capitale Doha - affidandosi alla Qatar Airways.

Leggi anche “Assicurazione Sanitaria di viaggio per gli Emirati Arabi”.

Doha, la capitale del Qatar

In Qatar, la religione islamica prevede regole molto rigide per gli abitanti. A Doha, la capitale del paese, la cultura dell’Islam si avverte chiaramente.

Tuttavia, i cittadini sono abituati agli ospiti esterni: l’importante, è ricordarsi di avere rispetto verso le altre culture, e cercare di non offendere nessuno.

Doha è una capitale estremamente varia, dotata di decine di attrazione diverse. Dall’esterno, ha un aspetto moderno e innovativo, adatto a tutti i tipi di ospiti.

Tra le mete più interessanti, c’è sicuramente il lungomare di Corniche, caratterizzato dalla presenza di particolari installazioni e spiagge spettacolari (come Katara Beach).

Bisogna poi citare “The Pearl”, l’isola artificiale di Doha a forma di collana di perle. Un vero e proprio spettacolo di ingegneria, che è stato costruito per dare lustro a tutto il Qatar.

Sull’isola si trova uno dei musei più importanti del paese, il Museo di Arte Islamica. Al suo interno sono esposti tantissimi oggetti legati alla cultura islamica, che rappresentano lo stretto legame tra gli abitanti e la loro religione.

Un modo divertente per conoscere davvero gli abitanti del posto ed aprirsi alla cultura islamica, è quello di visitare il mercato di Souq Waqif. Così come tutti i “mercati tipici”, ospita una vasta selezione di cibo locale, oggettistica e souvenir artigianali.

Al Khor

L’affascinante città di Al Khor si trova nella parte settentrionale del Qatar, non troppo distante da Doha.

Mentre un tempo Khor era un piccolo villaggio dedicato alla pesca e al commercio, oggi si è trasformato in una città moderna e ricca di elementi attrattivi.

L’ingresso della città è segnato dalla presenza delle tre Torri di Al Khor, precedentemente utilizzate per avvistare i nemici e difendere il Pozzo di Ain Hleetan - unica fonte d’acqua della comunità.

Da qui si passa all’enorme Al Bayt Stadium, lo stadio che prenderà parte alle partite del Campionato di Calcio del 2022 (capace di ospitare ben 60.000 posti).

Lungo la costa, è possibile osservare il panorama unico delle spiagge di Al Khor e il parco della città, dotato di un piccolo zoo con un santuario per gli animali.

Al Rayyan

Partendo dal centro di Doha e procedendo verso Ovest, si raggiunge facilmente la città di Al Rayyan.

Molto conosciuta per la sua “Education City”, la zona dedicata alle più importanti università del Qatar, la città è un perfetto incontro tra modernità e tradizione.

Tra gli edifici storici più belli da visitare, l’enorme Biblioteca nazionale del Qatar e il Centro congressi nazionale. Anche l’ospedale Sidra Medical and Research Center merita di essere visitato. Al suo esterno, è infatti possibile osservare un’opera molto affascinante, intitolata “The Miraculous Journey”.

L’installazione è formata da 14 sculture, che rappresentano le diverse fasi della gestazione, dal concepimento fino alla nascita.

All’interno della struttura si nascondono altre opere d’arte, principalmente dedicate alle donne e ai bambini.

Spostandosi verso ovest, si incontra il Museo Sheikh Faisal Bin Qassim Al Thani, dedicato all’arte islamica e alla tradizione del luogo. Il museo ospita più di 15.000 opere diverse, un vero e proprio paradiso per gli appassionati.

Al Wakrah

Al Wakrah rientra tra le destinazioni più romantiche del Qatar. Scelta da tantissime coppie in vacanza, la meta è conosciuta per il suo lungomare, che ospita la bellissima Spiaggia di Al Wakrah.

La sabbia bianca è circondata dalla presenza di alte palme, che fanno da ombra ad alberghi e ristoranti tipici.

La cultura islamica si respira in ogni vicolo della città, così come nel suo “Souq” principale, il mercato centrale. Qui è possibile assaggiare piatti tipici del Qatar ed acquistare oggetti realizzati direttamente a mano.

Infine, è consigliata la visita al Al Janoub Stadium, lo stadio di gradi dimensioni che si trova dall’altro lato rispetto alla spiaggia.

Lusail City

La modernizzazione della città di Lusail rientra tra gli obbiettivi del piano Qatar National Vision 2030. In circa 15 anni, Lusail ha visto la nascita e costruzione di ben 19 quartieri diversi, in parte destinati ad ospitare i visitatori in arrivo per i Campionati di Calcio 2022.

Non a caso, una delle più grandi attrazioni della città è il Lusail Iconic Stadium, uno stadio in grado di ospitare 80.000 persone. L’architettura iper-moderna dello stadio è un piccolo assaggio degli edifici del centro, che si innalzano proprio come quelli di Doha.

Da sola, Lusail possiede 20 grattacieli diversi adibiti ad hotel di lusso, che accolgono migliaia di turisti ogni anno.

La costa è ugualmente grande ed affascinante, con circa 28 chilometri di spiagge interessano la parte costiera di Lusail, circondata da ristoranti e zone d’ombra per i bagnanti.

Madinat Ash Shamal

Nel Nord del Qatar, circondata dal deserto e dalle sabbie, si trova la città di Madinat Ash Shalmal.

Tutti i visitatori concordano su quale sia la “Meta imperdibile”, il luogo che bisogna assolutamente visitare. A Madinat, si nasconde un importante sito archeologico, una città costruita alla fine del XVIII secolo e dichiarata Patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO.

Il deserto circonda completamente il sito, e nasconde agli occhi degli storici ancora diversi tesori. Archeologi ed esperti stanno lavorando agli scavi, e sperando di identificare nuovi reperti nel breve periodo.

Tuttavia, il deserto non impedisce alla natura di prosperare. L’azienda agricola North Sedra, che ospita visite guidate tutto l’anno, porta con sé una lunga tradizione ed una fitta produzione.

Umm Salal

A poca distanza dalla capitale del Qatar, si incontrano bellissime mete turistiche. La città di Umm Salal rientra tra queste zone particolari, segnate dall’unione tra storia e modernità.

L’attrazione principale di Umm Salal sono le Torri del Barzan, uno speciale sito archeologico molto apprezzato. Lì dove ora si trovano le due torri, un tempo risiedeva un intero esercito, destinato a difendere la città dagli attacchi dei popoli ottomani.

Tra le mete da visitare assolutamente, bisogna citare il Forte di Umm Salal Mohammed e il Centro Commerciale Doha Festival City, un ottimo punto di osservazione per chi vuole vedere con i propri occhi il processo di modernizzazione del Qatar.

Tags

Qatar


← Dove vedere l’aurora boreale in Canada

Viaggio nella Città Vecchia di Gerusalemme e i suoi “4 Quartieri” →