di Giovanna Lucchi , 12.05.2021

Il Rinascimento italiano in veste francese: in molti riassumono con questa espressione la linea architettonica dei castelli della Valle della Loira.

I re e i nobili costruiscono le loro residenze, nel XVI e XVII secolo, ricercando eleganza e raffinatezza. Dopo secoli in cui il potere era determinato dalla grandezza degli eserciti, sembra emergere l'idea che il potere può essere determinato anche dalla dimostrazione di opulenza in termini di gusto per il bello e per la cultura.

Se, all'epoca, questi castelli potevano essere aperti solo al ceto più ricco della popolazione, oggi possiamo andarli a visitare e godere del loro fascino, soprattutto possiamo fare un viaggio nel tempo grazie anche al fatto che, nella maggior parte dei casi, il loro ottimo stato di conservazione ne ha preservato la bellezza.

Dove si trova la Valle della Loira

La Valle della Loira possiamo definirla come il cuore della Francia, che prende il nome dal fiume "Loire", che attraversa tutta la valle ed è il fiume più lungo di Francia con i suoi ben 1000 km.

Il territorio della Valle della Loira è molto esteso e va dalla città di Orléans alla costa atlantica, quindi attraversa paesaggi molto diversi tra loro per flora e fauna.

Un’area dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall'UNESCO

Nel 2000 l'UNESCO ha dichiarato la Valle della Loira patrimonio dell'umanità, in particolare due sono i territori coinvolti nel prestigioso titolo: le regioni di Centre e Pays de la Loire, che comprendono ben 164 comuni, un parco naturale regionale, 4 dipartimenti

  • Loiret
  • Loir-et-Cher
  • Indre-et-Loire
  • Maine-et-Loire

e infine 6 aree urbane:

  • Orléans 
  • Blois 
  • Tours 
  • Chinon
  • Saumur 
  • Angers

Visitando i comuni della Loira si potrà notare che espongono tutti un tradizionale simbolo che ne segna l'orgogliosa appartenenza: la "Girouet".

I castelli più belli

I castelli della Valle della Loira sono circa trecento, tra questi ci sono sia i castelli veri e propri, sia fortezze, torri e palazzi. Grazie alla loro presenza, attraversare questo territorio è molto suggestivo: i castelli dipingono infatti un panorama che ricorda la storia di re, cavalieri e regine.

Ma quali sono i più belli da visitare?

Secondo molti, i più visitati e famosi per la loro eleganza e raffinatezza architettonica sono venti, non possiamo presentarli tutti ma vi racconteremo alcune interessanti curiosità.

Il Castello Reale di Blois è il primo che si incontra venendo da Parigi ed oggi ospita un museo con oltre 35000 opere esposte negli appartamenti reali, ed è formato da quattro ali in quattro stili diversi, dal gotico al rinascimentale fino al classicismo. Il castello più grande tra quelli della Valle della Loira è il Castello di Chambord, voluto da Francesco I, circondato dal più grande parco boschivo d'Europa. Si tratta, di fatto, di un maestoso monumento, in cui anche il genio di Leonardo da Vinci sembra aver influito su alcune scelte architettoniche.

Il Castello di Chenonceau è anche noto come "Castello delle Dame", perché è stato protetto da numerose donne nel corso della sua esistenza, compresa Caterina de' Medici. Sorge sul fiume Cher e il tocco femminile è ben visibile nell'accurato arredamento di ogni sua stanza. Il castello, inoltre, possiede una rara collezione di arazzi fiamminghi del XVI secolo.

Una curiosità che non può certo passare inosservata a noi italiani, riguarda il castello Clos Lucé, dove visse gli ultimi tre anni della sua vita Leonardo da Vinci.

Uomo di genio, passò gli ultimi anni della sua vita a continuare i suoi studi di ingegneria, meccanica, botanica ed il castello ne dà testimonianza esponendo venti macchine a grandezza naturale e 40 sue invenzioni. Il castello è oggi una meta per chi vuole approfondire i propri studi su Leonardo o semplicemente vederne il genio con i propri occhi.

I castelli della Loira, splendidamente conservati da secoli, sono molti, tra cui anche il Castello di Cheverny. Ogni castello conserva la sua storia e offre ai suoi visitatori la possibilità di camminare negli stessi luoghi dove si sono avvicendati per secoli re, regine e tutti i membri della loro corte.

La natura che avvolge i Castelli

Come trascurare e non citare la bellezza della natura che circonda l'architettura di ogni castello. La Valle della Loira è infatti conosciuta in Francia anche con il nome di Giardino di Francia.

Gli ambienti naturali tra loro molto diversi, i giardini, le vigne, la presenza di alcune Riserve Naturali Regionali, fanno di questa Valle la meta ideale per riscoprire la possibile e felice coesistenza di opere umane innestate in un ambiente naturale, che riescono a valorizzarlo invece di distruggerlo.

Per chi intende provare appieno questo aspetto, può organizzare dei percorsi a piedi o in bicicletta, potendo contare su ben 900 km di piste ciclabili.

I Castelli più belli d’Europa

L’Europa, terra del feudalesimo, vanta castelli semplicemente meravigliosi, che fortunatamente sono passati quasi indenni al trascorrere del tempo e alle tante guerre che spesso li hanno visti direttamente coinvolti.

Se siete interessati a viaggiare in Europa per visitarli tutti, vi ricordiamo che le polizze viaggio Columbus prevedono assistenza medica h24, spese mediche illimitate, coperture per lo smarrimento del bagaglio, l’annullamento del viaggio e il rimpatrio sanitario.

Per saperne di più invece su quali coperture offriamo in caso di Coronavirus, potete leggere la nostra pagina “Speciale Coronavirus”.

Se invece non avete deciso ancora quale castello visitare, ecco qualche utile guida di viaggio:

Tags

Francia


← Viaggio in Lapponia a giugno: clima, ore di luce e attrazioni

Come funziona il sistema sanitario americano? →