di Davide Rossi , 12.06.2020

La Norvegia è un territorio affascinante, meta turistica per eccellenza all'interno della suggestiva regione della Scandinavia. Una delle attrattive norvegesi più spettacolari è senza dubbio l'aurora boreale: un fenomeno ottico caratterizzato da forme e colori mutevoli, con bande luminose che si alternano nello spazio e nel tempo.

Leggi anche “Quello che devi sapere sull’aurora boreale: cosa, quando dove e…

Per organizzare un viaggio alla ricerca della misteriosa aurora boreale in Norvegia, è consigliabile definire bene le mete che si intendono raggiungere, così da aumentare le proprie possibilità di assistere al fenomeno.

Nelle prossime righe andremo a indicare alcuni tra i luoghi considerati “Migliori” per vedere, fotografare e riprendere l’aurora boreale.

Qual è il periodo migliore per vedere l’aurora boreale in Norvegia?

In Norvegia sono diverse le località dove è possibile assistere all'aurora boreale. Tuttavia, per riuscire ad ammirarla è indispensabile recarsi in questi luoghi nel periodo giusto, che generalmente coincide con i 2 equinozi: quindi i momenti dell'anno più indicati sono compresi tra febbraio e marzo, e tra settembre e ottobre.


In genere, è più probabile che l'aurora boreale possa essere ammirata nei due mesi invernali, perché è quello l'arco temporale in cui si manifesta la lunga notte polare. Nel buio più intenso, infatti, l'iridescenza delle luci brilla maggiormente.


Per quanto riguarda l'orario, il fenomeno è visibile dalle 18.00 all'1.00, con il picco che va dalle 22.00 alle 23.00.

Dove osservare l’Aurora Boreale in Norvegia?

Come dicevamo, i luoghi norvegesi migliori per ammirare questa meraviglia naturale sono diversi. Arrivando in aereo a Oslo, noleggiando un'auto o prendendo un altro volo, è possibile fare tappa nelle località più indicate per assistere all'aurora boreale. Dalle famose Isole Lofoten a città come Bodo, Tromso e Alta, la Norvegia offre degli sfondi naturalistici davvero incredibili per vedere nitidamente il fenomeno.

Leggi anche “Dove vedere l’aurora boreale? Ecco le località Top”.

Bodo

Tappa obbligata per chi è diretto alle Isole Lofoten, Bodo è la seconda città più grande della Norvegia settentrionale. Si trova nel Saltfjorden, e rappresenta uno dei massimi poli turistici norvegesi: si stima infatti che ogni anno ben due milioni di turisti vi facciano tappa. Le maggiori attrattive, oltre all'aurora boreale, sono rappresentate a livello naturalistico dal “maelstrom”, ovvero una corrente di marea turbolente a dir poco, che trascina con sé tonnellate di pesce, mentre dal punto di vista storico-sociale vale la pena effettuare una visita al villaggio Kjerringoy, che con le sue case in legno ottocentesche vi farà assaporare un po' la Norvegia di un tempo.

A Bodo, l'aurora boreale si manifesta in tutto il suo splendore: può essere osservata al meglio in una delle terrazze dei bar in città, ma anche partecipando a un tour organizzato in bus che vi guiderà verso le aree più isolate. Per raggiungere Bodo è consigliato utilizzare l'auto: il percorso è davvero mozzafiato, e segue la direttrice nord che è costituita dall'E6, una strada che attraversa tutta la Norvegia da Sud a Nord.

La cittadina è anche provvista di un aeroporto civile, che la collega a mete molto rinomate, come le isole Lofoten.

Leggi anche “Vedere l’aurora boreale alle Isole Lofoten: la guida di viaggio”.

Tromso

Rimanendo sempre nella parte settentrionale della Norvegia, ecco Tromso: meta perfetta per chi ama la natura e, ovviamente, l'aurora boreale.


Tromso viene comunemente considerata la capitale artica per eccellenza, dove durante l'estate il sole non tramonta mai. Per ammirare al meglio le meraviglie del suo cielo, è consigliabile prendere la funivia per il monte Storsteinen, oppure arrivare in cima alla città salendo i 1200 gradini di pietra della scalinata degli Sherpa.

Tromso non è famosa solo per il suo territorio, è anche la città universitaria più a nord del mondo e, rispetto a molte altre località del nord Europa, è piena di vita. Durante il vostro soggiorno potreste avere l’occasione di assistere a concerti, mostre d'arte e festival culturali.


Dall'Italia, al momento non c'è un volo diretto per Tromso: per raggiungerla bisogna prenotare un volo con arrivo all'aeroporto di Oslo Sandefjord-Torp e poi da lì prendere un altro aereo in direzione Tromso Langnes, situato a circa 4 km dal centro della città (ci sono collegamenti tramite autobus e taxi, o volendo si può noleggiare un’auto).

Alta

Nella contea più settentrionale della Penisola norvegese ecco Alta, una cittadina caratterizzata sia da paesaggi costieri che montani. Risulta una località perfetta per chi ama le attività all'aperto come il trekking, la mountain bike e la pesca, ma anche e soprattutto per ammirare lo spettacolo dell'aurora boreale.


La stagione in cui poter assistere al fenomeno dura da novembre a gennaio, quando è più probabile vedere le scie luminose che danzano nel cielo di Alta. Non è un caso che proprio qui si trovi il più importante osservatorio al mondo sull'aurora boreale, costruito alla fine del XIX secolo.


Per raggiungere Alta bisogna prenotare un volo per Oslo, e da lì prendere un altro aereo in direzione Alta (la distanza rispetto alla capitale è di circa due ore).


Da lì è poi possibile muoversi con un'auto noleggiata o in autobus.

Isole Lofoten

Le Isole Lofoten sono senza ombra di dubbio uno dei posti più incredibili del Pianeta. Si trovano nella Norvegia Settentrionale e il loro territorio è caratterizzato da montagne che cadono a strapiombo sul mare, fiordi profondi e spiagge perfette per il surf.

Davvero un panorama mozzafiato insomma, che da inizio primavera è arricchito da un elemento in più: l'aurora boreale. Il periodo migliore dell'anno per vederla è proprio quello, perché da settembre a dicembre le copiose piogge impediscono una visione completa e nitida del fenomeno.


Non sarebbe però corretto ridurre la bellezza delle Lofoten alla sola aurora boreale: le isole hanno infatti molto altro da offrire e da esplorare, come per esempio i caratteristici villaggi di pescatori.

Per raggiungere le Isole Lofoten, il primo mezzo consigliato è ovviamente l'aereo: una volta arrivati a Oslo, si può prendere un volo per la città di Bodo, da cui partono altri voli in direzione delle Isole. Ci si deve preparare dunque ad un viaggio che preveda più tappe. In alternativa, si può anche decidere di partire in auto da Oslo o da Bodo.

Leggi anche “Vedere l’aurora boreale alle Isole Lofoten: la guida di viaggio”.

Tags

Norvegia


← Igiene in Treno: consigli di viaggio

East Coast: la guida di viaggio →