di Maria Vittoria Ghini , 06.02.2017

Kihei (Hawaii), precisamente sull’isola di Maui, in questi anni è diventata una meta per veri intenditori, che ha visto crescere il proprio turismo di pari passo con i servizi e strutture come hotel e ristoranti.

Spiagge bianchissime, mare cristallino, balene, immersioni, riserve naturali, locali, ristoranti, vita notturna, surf, tanto sport, relax e tanto altro ancora: tutto questo è Kihei.

Chi non sogna di andare in vacanza alle Hawaii? Crediamo che visitare questa perla dell’Oceano Pacifico sia un po’ il sogno di qualsiasi turista, dalla famigliola in cerca di relax ai giovani surfisti.

Se ti stai informando su Kihei è perché probabilmente ti è stata proposta dalla tua agenzia di viaggio, oppure hai letto qualche recensione online che la presenta come una meta alternativa, originale, meno conosciuta ma con un grande potenziale.

Siccome vogliamo essere sempre aggiornati con le ultime tendenze del settore viaggi, ecco che anche noi giochiamo d’anticipo, realizzando una bella guida su Kihei nonostante sia ancora una meta poco conosciuta.

Humpback Whale National Marine Sanctuary

“The Humpback Whale National Marine Sanctuary”, che potremmo tradurre in italiano “Il Santuario Nazionale delle Balene”, è uno dei più importanti habitat dove ammirare le immense megattere. In quest’aera, che comprende circa 3600 chilometri quadrati, sarà possibile ammirare da vicino questi immensi mammiferi che vengono a trascorrere qui le vacanze invernali, più o meno da metà dicembre a metà maggio.

Il santuario serve a preservare l’esistenza di molti altri organismi e animali, molti dei quali esistono solo in quest’area.

Oltre a visitare l’area marina, consigliamo anche di visitare “The Sanctuary Education Center” che si trova a Kihei.

Il Humpback Whale National Marine Sanctuary è probabilmente la più grande attrazione dell’isola.

Leggi anche "Whale Watching: i luoghi migliori dove avvistare le balene"

Clima

Le Hawaii sono famose per il clima tropicale che non conosce l’inverno o le basse temperature, fatta eccezione ovviamente per le aree montuose dove può fare molto freddo.

Anche Kihei non fa eccezione, infatti recandovi qui potrete godere di temperature prevalentemente miti più o meno tutto l’anno, che possono oscillare tra i 10° e i 35°, e soprattutto non avrete quasi mai il problema della pioggia.

Kihei infatti è famosa per il suo clima molto secco e caldo, come si evince dal suo antico nome hawaiano “Kama’ole”, ovvero “arido”.

Grazie alle moderne tecniche di irrigazione, anche se a Kihei piove ancora poco, è possibile ammirare una natura rigogliosa e splendide aree verdi, per non parlare poi dei famosi campi da golf.

Cosa fare

La prima cosa da fare appena arrivati a Kihei è sicuramente rilassarsi, lasciandosi cullare dalle onde del mare azzurro, o affondando i piedi nei 6 km di spiaggia bianchissima. Come inizio non c’è male e la maggior parte di voi si limiteranno a fare qualche piacevole passeggiata o a provare i ristoranti della zona, ma Kihei ha molto da offrire anche ai più sportivi.

Se proprio non riuscite a stare fermi, a Kihei potrete andare in barca, fare surf, visitare i vulcani di Haleakala e Puu Kukui, nuotare, fare immersioni e molto altro.

Anche la vita notturna da queste parti è molto attiva grazie a diversi locali, discoteche e ristoranti presenti nella zona.

La vera attrazione dell’isola resta comunque il Humpback Whale National Marine Sanctuary.

Kalama Park

Kalama Park è un’altra meta da visitare durante la vostra vacanza a Kihei.
Si tratta di un grande parco dove dedicarsi a tantissimi sport, dal surf al beach volley, mentre la sera potrete provare la cucina dei ristoranti e la musica dei locali.

La zona è attrezzata anche per i bambini.

Kama'ole io e o Kam On: le spiagge per i bambini

Se non vi interessa il surf ma solo una spiaggia tranquilla dove riposare e far giocare i bambini, le destinazioni migliori sono probabilmente Kama'ole io e o Kam On. Queste due spiagge sono tra le più attrezzate di Kihei, con docce, aree giochi e piccoli negozi per emergenze o imprevisti, inoltre il mare in questa zona è in genere sempre calmo.

Non dimenticare l’assicurazione viaggio!

Chi desidera una vacanza negli USA non può fare a meno di optare per una polizza di assicurazione viaggio per via degli alti costi sanitari delle strutture mediche americane nel caso di spiacevoli imprevisti.

In particolare una meta come Kihei si presta a chi vuole trascorrere una vacanza all’insegna soprattutto dello sport: gli amanti delle immersioni e del surf troveranno qui un vero e proprio paradiso.

Praticare un’attività sportiva in viaggio è un’esigenza che sta diventando sempre più frequente tra i viaggiatori, anche se può aumentare il rischio di piccoli incidenti in viaggio. In base a questa esigenza in crescente richiesta, una polizza di assicurazione viaggio prevede in genere la copertura per determinati sport.

Dalla nostra pagina dedicata all’assicurazione viaggio sport e avventura è possibile verificare le eventuali clausole e restrizioni per le attività fisiche che si intendono effettuare durante la vacanza.


← Quando andare a Bali per trovare il clima migliore

Cosa fare a New York: 20 luoghi e attrazioni imperdibili →