di Andrea Pepe , 08.03.2017

L’Islanda, a un passo dal Polo Nord, attira sempre di più turisti italiani, europei e non solo, ma in una terra così fredda, quando bisogna andare per trovare il clima migliore?

La risposta è molto semplice: in estate, ma questo probabilmente lo sapevate già, quello che ancora non sapete, ma che troverete nella nostra guida di viaggio, è come vestirvi, quali luoghi visitare, che temperature troverete e qualche altro interessante consiglio per la vostra memorabile vacanza in Islanda.

Per maggiori dettagli leggi anche Clima e temperature in Islanda: cosa sapere prima di partire

L'Islanda è inserita anche nella nostra top list Vacanze 2017: dove andare?

Clima in Islanda: il periodo migliore va da giugno ad agosto

Il clima in Islanda deve tener conto di 2 fattori molto importanti. Il primo è la vicinanza al circolo polare artico, che permette solo in estate di riuscire a ricevere molte più ore di luce solare. Il secondo fattore importante è la corrente calda del Golfo proveniente da Sud, che aiuta non poco a mitigare il clima anche tra giugno e agosto.

Il clima dell’Islanda non è così freddo come si possa pensare ma di sicuro non fa mai caldo. L’inverno sulla costa è sopportabile mentre in estate, anche se paragonabile al nostro autunno, è possibile trovare anche delle giornate in cui andare in giro in pantaloncini corti e maglietta a mezze maniche.

Il vero problema del clima islandese è sicuramente la pioggia. Da queste parti infatti piove frequentemente e anche d’estate il cielo è spesso coperto.

In conclusione, il periodo migliore per andare in vacanza in Islanda è l’estate, in particolare il clima migliore lo troverete ad agosto. Durante l’estate islandese il clima è mite, a volte può fare più fresco e sicuramente avrete qualche giorno di pioggia o almeno il cielo coperto.

Temperature medie da maggio a settembre

Come abbiamo detto in precedenza, il clima migliore per andare in vacanza in Islanda lo troverete in estate, tra giugno e luglio, ma per farvi notare le differenze, almeno in termini di temperature, inseriremo le medie delle minime e delle massime anche di maggio e settembre.

  • Maggio: temperature medie min 4 / max 10
  • Giugno: temperature medie min 7 / max 12
  • Luglio: temperature medie min 9 / max 14
  • Agosto: temperature medie min 9 / max 15
  • Settembre: temperature medie min 5 / max 11

Le temperature si riferiscono prevalentemente all’area vicino Reykjavik.

Ore di sole durante l’estate islandese

Giugno è il periodo in cui le giornate iniziano ad allungarsi di più, fino a toccare le 24 ore di sole verso fine giugno, che possono essere ottimali per il clima, ma sicuramente tutto quel sole vi impedirà di vedere la mitica aurora boreale.

Da luglio in poi le ore di sole iniziano a diminuire fino ad arrivare a circa una ventina verso la fine del mese. Agosto è molto simile all’Italia per numero di ore di sole ed è sicuramente il mese migliore per visitare l’Islanda ma è anche il più costoso.

Aurora boreale: consigli, quando e dove vederla

L’aurora boreale, pur essendo un fenomeno atmosferico, è sicuramente una delle più significative attrazioni dell’Islanda. Purtroppo il periodo migliore per vederla va da ottobre ad aprile, proprio il contrario del periodo migliore indicato per andare in vacanza che abbiamo indicato nella nostra guida di viaggio.

Essendo un fenomeno atmosferico notturno, è molto difficile vederlo in estate quando il sole non tramonta quasi mai, ma andare in vacanza in inverno in Islanda non è sicuramente molto agevole.

Ad ogni modo abbiamo parlato del quando, ma dove bisogna andare per vedere l’aurora boreale? Il consiglio delle varie guide di viaggio è quello di recarsi fuori città, ma per saperne di più vi consigliamo di informarvi bene verso il vostro tour operator.

Perché non andare in Islanda dopo il 31 agosto

Il turismo in Islanda è particolare, perché durante l’estate ci sono moltissime strutture attive, ma come inizia settembre, ecco che quasi tutto lentamente “si spegne”, e organizzare la propria vacanza in questa terra, diventa molto più difficile.

Hai deciso quando andare? Allora ecco cosa devi vedere

Di seguito riportiamo le principali attrazioni e luoghi d’interesse da visitare in Islanda.

  • Aurora Boreale
  • Parco Nazionale Thingvellir
  • I geyser
  • Le cascate Gullfoss
  • La laguna blu di Grindavik
  • Il Cerchio d’oro
  • Hallgrímskirkja
  • Il lago di Mývatn

Parco Nazionale Thingvellir-Islanda

Il Parco Nazionale Thingvellir

Cascate Gullfoss-Islanda

Le cascate Gullfoss 

Laguna blu Grindavik-Islanda

La laguna blu di Grindavik

Abbigliamento per l’estate islandese

In Islanda sicuramente camminerete molto, quindi dovrete avere un abbigliamento adeguato. Il consiglio è vestirsi come per andare a fare trekking, quindi con un abbigliamento comodo/sportivo, con tessuti traspiranti e una giacca per le piogge improvvise. La temperatura media sarà intorno ai 10 gradi, quindi ci saranno dei giorni che potrete anche andare in giro sbracciati, mentre altri avrete sicuramente bisogno della giacca.

Assicurazione viaggio per l’Islanda

La diversità del clima e delle temperature può comportare fastidi alla salute mentre si è in vacanza e in un Paese che solo ora sta diventando una meta comune tra i turisti italiani.

L’esigenza di viaggiare protetti attraverso un'assicurazione viaggio può riguardare diversi aspetti: dalla necessità di ridurre i danni dovuti a emergenze mediche agli inconvenienti derivanti dalla perdita del bagaglio o peggio dall’annullamento della vacanza.

Clicca qui per scoprire cosa offrono le nostre polizze.


← Vacanze per giovani? Ecco le 4 migliori idee per l’estate 2017

Isola dei Musei, Berlino (Museumsinsel) - Guida di Viaggio →