di Davide Rossi , 24.11.2020

In vietnamita il nome di questo arcipelago significa “dove il drago scende in mare”, e deve la sua origine ad una leggenda. Secondo questa leggenda, gli dei inviarono dei draghi a combattere a fianco dei vietnamiti nell’invasione cinese. I draghi spuntando fuoco, giada e smeraldi, andarono a costituire quelle che oggi sono le isole e gli isolotti che compongono la baia.

La figura del drago in Vietnam ha origini antichissime, ed è molto popolare perché lo stesso popolo vietnamita avrebbe avuto origine da un drago. Una leggenda che avvolge queste isole nel fascino di un passato magico e misterioso, sorretto da un paesaggio unico al mondo per la sua particolarità: un viaggio attraverso centinaia di piccole isole e isolotti, in gran parte non abitate o abitate da villaggi di pescatori che vivono a ridosso di un mare colore smeraldo.

Dove si trova e come raggiungere la Baia di Ha long

Halong Bay si trova nel Golfo del Tonchino, nel Vietnam nord-occidentale, e dista solo 160 km da Hanoi, la capitale del Vietnam ed è molto vicina al confine con la Cina. Da Hanoi, Ha Long Bay dista almeno 3 o 4 ore, a causa della difficile percorribilità della strada, ci si può infatti anche arrivare con il bus o il taxi, oppure direttamente in aereo, con un viaggio di appena 45 minuti.

Leggi anche “Come organizzare un tour del Vietnam”.

Come visitare la Baia

Il modo migliore per visitare la Baia è quello di scegliere una crociera di uno o più giorni. Per scegliere e prenotare la crociera potete farlo online o anche ad Hanoi stessa. Quello che solitamente si consiglia è di prenotare in anticipo e di scegliere accuratamente il tipo di imbarcazione e il tipo di crociera.

Le compagnie di crociera offrono infatti diverse attività, dalla visita a un villaggio galleggiante, allo sbarco su una delle isole della baia, alla gita in kayak nelle acque della baia.

Qual è il periodo migliore per visitare Ha Long Bay

I mesi migliori per visitare Ha Long Bay sono aprile e settembre , come periodi si consiglia da marzo a maggio e da settembre a novembre. Da giugno a settembre, infatti, è il periodo dei monsoni con caldo umido e pioggia continua.

Come si è formata la Baia di Ha Long

Un susseguirsi di 2000 isole calcaree che, secondo la scienza, si sono formate grazie a dei processi di orogenesi. Milioni di anni fa, avvenne la deposizione di calcare marino che superò i mille metri, a seguito di un processo di erosione permanente causato dalle piogge e dalle correnti marine, queste formazioni calcaree sono state scolpite per arrivare ai nostri giorni a stupirci con la loro bellezza.

Le principali attrazioni della Baia di Ha long

Tra grotte, spiagge e villaggi di pescatori, una gita di un giorno ad Ha Long Bay non basta. Le grotte sono una delle principali attrazioni, conosciute e visitabili sono circa trenta, all’interno si possono ammirare stalagmiti e stalattiti formatisi in milioni di anni, alcune sono anche percorribili su un kayak.

Ovviamente, essendo tante le isole, altrettante saranno le spiagge, Minh Chau Beach è, per esempio, una spiaggia dalla sabbia soffice e chiara, il mare turchese e soprattutto è poco frequentata, un ottimo luogo dove potersi rilassare e godere il mare di Ha Long.

Dall’isola di Dao Titop potrete invece godere di una vista spettacolare, oltre a poter fare delle fotografie mozzafiato: da qui l’arcipelago di isole sembra non finire mai, e offre uno spettacolo naturale veramente magico.

Un’altra chicca da vedere è il Cua Van floating fishing village, ovvero un mercato galleggiante, dove i venditori espongono la loro merce e cibo sulle loro piccole imbarcazioni.

Leggi anche “Vietnam: cosa vedere e tutte le città più importanti

Tags

Vietnam


← Castello di Praga: cosa vedere, orari e prezzi e...

Le Cascate più alte del mondo e le più famose →