di Angela Meneghello , 10.12.2018

Praticamente attaccato ad Harlem troviamo uno dei quartieri più “Latini” di tutta New York: East Harlem. Conosciuto anche come “Spanish Harlem” o “El Barrio”, il quartiere di Manahattan è diventato il luogo dove è maggior presente la comunità portoricana, che ne ha plagiato lo spirito oltre che ovviamente le attività commerciali.

Il quartiere, un tempo molto degradato e pericoloso, negli ultimi anni sta subito una vera e propria trasformazione culturale ed economica, che ha portato all’apertura di negozi, ristoranti, bar, ma anche di musei e gallerie d’arte.

Pur non essendo un’area turistica, è molto ben collegata con il resto della città.

Dove si trova East Harlem

Come si può facilmente immaginare, East Harlem, si trova proprio ad est di Harlem, a un passo dall’Upper East Side e dal Central Park. Alcune cartine potrebbero separare praticamente a metà il quartiere, denominando la metà più a sud “Spanish Harlem”, anche se in generale, tutta l’area la possiamo chiamare “East Harlem”, “Spanish Harlem” o “El Barrio”, in quanto in confini, per lo più culturali, presenti dell’area, sono quasi impossibili da delineare con precisione.

Cosa vedere a East Harlem

Ad East Harlem non ci sono vere e proprie attrazioni, si possono solo trovare piccoli musei o ristoranti tipici. Come per altri quartieri di New York, l’attrazione è il luogo in sé, con i suoi abitanti, i suoi rumori, odori e l’atmosfera latina che ne contraddistingue le strade.

L’attrazione più importante del quartiere è, la statua che raffigura il grande jazzista Duke Ellington, che con la sua presenza segna il profondo legame della comunità di tutta Harlem con la musica jazz e latin-jazz.

Ad ogni modo, East Harlem è ben collegata a luoghi molto importanti ed interessanti, come per esempio la Columbia University, la Cattedrale si St. John the Divine, lo Studio Museum e il Museo della città di New York.

Tenete presente inoltre che il quartiere di Upper East Side e il Central Park sono veramente molto vicini.

Breve storia della Harlem Italiana

Se state pensando che abbiamo sbagliato a scrivere il titolo del paragrafo possiamo rassicuravi subito che non è così. Quella che oggi è conosciuta coma “Spanish Harlem”, all’inizio del secolo era la “Italian Harlem”. Molti immigrati italiani infatti decisero proprio vi venire a vivere nella zona est del noto quartiere di Manhattan, fino più o meno alla fine degli anni ’40. Fu proprio all’inizio degli anni ’50 infatti che gli appartenenti della zona iniziarono ad essere affittati dai membri della comunità portoricana, mettendo i presupposti della moderna realtà latina.

La zona di East Harlem oggi è un quartiere in grande espansione, molto più sicuro del passato ma la tanto decantata integrazione non è pienamente arrivata tra queste strade.

New York è una città molto famosa per come tante culture diverse convivano tra di loro, ma ad East Harlem, per quanto sia forte la voglia di integrazione, è altrettanto forte la voglia di preservare le proprie radici culturali.

Questo si traduce praticamente in negozi con insegne in spagnolo, menu locali che convivono insieme alla cucina portoricana, o camerieri che non parlano l’inglese.

East Harlem è pericoloso?

East Harlem, come Harlem, è molto più sicuro rispetto agli anni ’90, ma bisogna tener presente che non è un quartiere propriamente turistico e che la criminalità è tutt’altro che scomparsa.

Il livello di pericolosità non è molto diverso rispetto ad altre zone della città, comprese quelle più ricche, ma c’è da dire che qui la sera la vita notturna è praticamente assente, il che lo rende poco trafficato.

In conclusione, di giorno si può visitare, ma sempre tenendo gli occhi aperti, ci si può recare a cena spostandosi con un taxi, ma è sicuramente meglio dormire in altre zone.

Assicurazione viaggio per New York

Attraverso i nostri articoli precedenti, abbiamo già ripetuto diverse volte l’importanza di acquistare un’assicurazione viaggio per chi vuole fare un viaggio negli USA, soprattutto per gli alti costi della sanità privata americana. Soprattutto nel nostro articolo "Perché acquistare un’assicurazione sanitaria per gli USA" , sono stati spiegati i motivi principali del perchè è così importante acquistarla.


← I ponti 2019 validi anche per il calendario scolastico

40+ Idee originali per Capodanno 2019 →