di Giorgia Alto , 18.01.2021

Abbiamo tutti visto le foto quasi surreali dell’aurora boreale, questo fenomeno naturale frutto dello scontro di particelle ad elevata energia provenienti dal sole con il campo magnetico terrestre. Vedere dal vivo una danza di colori nel cielo è un’esperienza indimenticabile e unica: ogni volta è infatti diverso e irripetibile.

Ovviamente non si tratta di pagare un biglietto per vedere uno spettacolo ma di organizzare un viaggio, mettersi alla ricerca del posto migliore e soprattutto sperare in un po’ di fortuna!

Ma con le giuste indicazioni, il vostro viaggio avrà sicuramente successo.

Il periodo migliore per osservare l’Aurora Boreale in Svezia

Più buio e limpido è il cielo, più ci sarà la probabilità di vedere l’aurora boreale. Quindi il periodo migliore in Svezia è da ottobre a marzo, perché negli altri mesi dell’anno il sole illumina anche la notte, rendendo quindi la visione impossibile. Marzo è inoltre un mese con scarse precipitazioni senza temperature troppo basse, quindi se si va in Svezia con l’intento di vedere questa meraviglia della natura, potrebbe essere il mese giusto.

Le principali località della Lapponia Svedese

La Lapponia svedese si sviluppa nell’entroterra, è la regione più a nord della Svezia e confina con la Norvegia e la Finlandia.

Le località principali in cui recarsi per ammirare l’aurora boreale sono Abisko e Kiruna.

Kiruna è la città più a nord della Svezia e Abisko è una città situata sempre nella frazione di Kiruna, oltre il circolo polare artico.

Chi si reca in Svezia per vedere l’aurora boreale, parla di una vera e propria caccia. Infatti, se è vero che si dorme in città, per vedere le luci del nord bisogna muoversi alla ricerca di luoghi in cui non è presente l’illuminazione artificiale, in cui la natura incontaminata può regalare emozioni veramente indimenticabili.

Kiruna è nota perché costruita sopra la miniera di ferro più grande al mondo, e si trova in una parte della Svezia ricca di laghi e fiumi. Per raggiungere la città di Kiruna si deve raggiungere in aereo Stoccolma, e da lì proseguire il viaggio o in aereo, o con un treno regionale.

Il viaggio con il treno è piuttosto lungo, dura circa 15 ore: non dimenticate poi che state viaggiando in direzione del circolo polare artico, praticamente ai confini settentrionali del mondo.

Aurora Sky Station, Parco Nazionale di Abisko

Il parco nazionale di Abisko è uno dei più antichi della Svezia, è circondato dalle Alpi, e da un lato dal lago Torneträsk. Perché è uno dei punti di osservazione migliori per l’aurora boreale?

La presenza delle montagne e del lago, con il cosiddetto “Blue hole of Abisko”, ostacolano il passaggio delle nuvole e il cielo è limpido per la maggior parte dell’anno. All’interno del parco nazionale è stata inoltre costruita la “Aurora Sky Station”, una funivia che porta ad una altezza di 900 metri sul monte Nuolja.

Per prenotare il vostro avvistamento o avere maggiori informazioni potete visitare il sito web ufficiale dell’Aurora Sky Station.

Icehotel di Jukkasjarvi

Una struttura che ogni anno viene ricostruita e demolita, fatta esclusivamente di ghiaccio, scolpita da artisti provenienti da tutto il mondo e che può ospitare un massimo di 100 persone: tutto questo è possibile nella città di Jukkasjarvi a nord della Svezia, a 17 km da Kiruna.

Un hotel fatto completamente di ghiaccio, dove al posto della malta viene usata una mistura di neve e ghiaccio chiamata snice, riuscite a immaginarlo?

Ovviamente in una struttura del genere il riscaldamento è bandito: in camera da letto ad accogliervi ci saranno pelli di renna e sacchi a pelo integrali. Un’idea nata nel 1991 e che ha riscosso un grande successo, chi non vorrebbe provare a vivere in un gigantesco igloo, che nel giro di qualche mese scomparirà?

Dove avvistare l’aurora boreale nel mondo

Come abbiamo scritto più volte, l’aurora boreale è uno spettacolo della natura assolutamente imperdibile, per questo abbiamo dedicato diverse guide di viaggio all’argomento.

Per sapere dove avvistare l’aurora boreale e la vera origine di questo fenomeno, potete leggere:

Tags

svezia


← Cosa vedere a Saint Louis, Missouri, lungo la Route 66

Quali documenti servono per un viaggio a Londra dopo la Brexit →