di Davide Rossi , 20.05.2022

Esiste una ricetta per una vacanza perfetta? Probabilmente no, esistono però tanti piccoli accorgimenti che possono migliorare una vacanza.

Può capitare, però, che il tram tram quotidiano lasci veramente poco tempo per organizzare una vacanza, tanto che si riesce a malapena a prenotare un volo e un hotel poco prima di partire.

Per questo motivo, abbiamo pensato di creare una pratica guida di viaggio con qualche consiglio che, in molti casi, probabilmente migliorerà la qualità della vostra vacanza.

1 - Avere sempre con sé la mascherina

Anche se praticamente non è più obbligatoria, conviene sempre avere con sé la mascherina FFP2 per utilizzarla quando ci sono troppe persone o negli spazi chiusi.

Grazie al vaccino, sono ripresi i viaggi e sono terminate le restrizioni, ma il virus non è stato sconfitto, il Covid-19 è ancora molto contagioso e usare la mascherina aiuta a prevenire il contagio.

Ammalarsi in vacanza, poi, non è certo il massimo no?

2 - Fotocopiare tutti i documenti e le carte di credito

Prima di partire per un viaggio, conviene fare una copia dei documenti e delle carte di credito.

Se invece avete confidenza con le moderne tecnologie, potete scannerizzarli utilizzando un’applicazione del vostro telefono e conservare il file nel cloud.

In caso di smarrimento dei documenti, o delle carte di credito, avere una copia può essere molto utile sia per effettuare la denuncia di smarrimento, sia per bloccare le carte.

3 - Portare sempre con sé una borraccia termica

Le borracce metalliche sono un oggetto divenuto molto di moda negli ultimi anni. Questo tipo di accessorio è molto apprezzato dagli ambientalisti in quanto limita il consumo di plastica per le bottigliette d’acqua nei distributori, nei bar e nei supermercati.

Usare una borraccia può portare anche a un risparmio non indifferente, considerando che, in alcune località turistiche, una bottiglietta d’acqua può arrivare a costare anche 2 euro.

A differenza di una bottiglia di plastica poi, le borracce metalliche sono, non tutte, dei veri e propri termos, che permettono di mantenere l’acqua fresca per molte ore anche in piena estate.

Tutelate l’ambiente, risparmiate e avete acqua fredda per più tempo: tutto questo grazie a una borraccia.

4 - Prenotare in anticipo la propria vacanza

Più si avvicina l’estate, più la domanda “Dove vai in vacanza questa estate” diventa frequente. In alcuni casi, la ricerca della vacanza perfetta può diventare una vera e propria sfida.

Dopo qualche giorno, trascorso su travel blog, YouTube e online travel agency, si ha solo voglia di prenotare da qualche parte.

In poche parole, prima si prenota, prima ci si toglie il pensiero e si può tornare ad aspettare la partenza.

Prenotare una vacanza in anticipo, però, conviene soprattutto dal punto di vista economico. Prenotare prima, infatti, in genere comporta un buon risparmio, tanto che esistono persone che decidono di prenotare anche con un anno di anticipo.

Ovviamente, prenotare prima comporta il rischio di dover cancellare la propria vacanza a causa di un infortunio, una malattia o altro. Per far fronte a questo tipo di eventualità, Columbus propone l’assicurazione annullamento viaggio.

5 - Informarsi bene prima di prenotare una vacanza

Prima di prenotare una vacanza, soprattutto all’estero e fuori dalla Comunità Europea, bisogna sempre consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri “Viaggiare Sicuri”.

All’interno del sito troverete importanti informazioni come “Quali documenti portare” o “Quali medicinali non si possono introdurre nel paese”.

Il sito vi avvisa anche se alcune città o quartieri sono particolarmente pericolosi e si ci sono epidemie in atto nel paese o altri rischi sanitari rilevanti.

Un altro sito da consultare prima di prenotare una vacanza però, è anche quello del Meteo: non vorrete mica prenotare un viaggio durante la stagione degli uragani, vero?

6 - Scarica le mappe sullo smartphone

Un tempo si andava in vacanza con la guida di viaggio cartacea, o si girava la città con la mappa fornita dall’hotel. Oggi, grazie agli smartphone, basta scaricare un’applicazione per avere tutte le informazioni che vogliamo sulla destinazione scelta.

Ma cosa succede se lo smartphone si scarica o se non c’è campo? A quel punto si rischia di perdersi. Per risparmiare batteria e dati di connessione, conviene quindi scaricare le mappe necessarie, sul proprio telefono, prima di partire.

In questo modo, anche se dove vi recate non c’è campo, potrete consultare la vostra mappa e orientarvi senza problemi.

In aggiunta a questo, può essere utile portare anche una mappa cartacea e un powerbank.

7 - Programmare ameno un'esperienza mai provata prima

Come rendere la propria vacanza memorabile? Il modo più semplice è di provare qualcosa mai provato prima. Per esempio, potreste decidere di nuotare nella barriera corallina, oppure di ammirare uno dei tramonti più belli del mondo, partecipare a un safari in Tanzania, oppure qualcosa di più semplice, come fare trekking in Abruzzo.

Quante esperienza non avete ancora mai provato in vacanza? Per questa estate, provate a sceglierne almeno una.

8 - Portare l’indispensabile nel bagaglio a mano

Se si viaggia in aereo, il rischio che il proprio bagaglio venga smarrito è certamente più alto, per questo motivo, conviene sempre portare tutto l’indispensabile sempre con sé, in un bagaglio a mano, come una borsa o uno zainetto.

Documenti, portafoglio, biglietti, smartphone, chiavi di casa, un cambio di biancheria, una maglia, sono alcuni degli oggetti che possono entrare in un piccolo bagaglio e che, se vengono persi, possono cerare notevole fastidio.

Leggi anche “Assicurazione Medico-Bagaglio”.

9 - Salire sulla bilancia solo dopo che si è rientrati da un mese

In vacanza, in genere, si tende a mangiare di più, che sia per provare la cucina o semplicemente perché si è più rilassati. In vacanza, inoltre, in genere non si va in palestra e non si praticano attività sportive, per questo, una volta a casa, in genere la bilancia segna qualche kilo in più.

Tutto questo può essere fastidioso e stressante per alcune persone, per questo motivo, forse, la soluzione migliore è non pesarsi appena rientrati dalla vacanza.

A volte basta aspettare qualche giorno, al massimo un mese, e una volta ripreso un regime alimentare corretto, si perdono anche i kili in più presi in vacanza.

10 - Innamorarsi (possibilmente) sotto le stelle!

È più bello


← 10 cose da evitare questa estate in vacanza

I siti UNESCO in Grecia: guida di viaggio →