authori

Cosa vedere alle Azzorre

Chi ha visitato le Azzorre è solito dire: “Una vacanza indimenticabile”, e in effetti è una frase che rende pienamente l’idea. Visitando le varie isole infatti incontrerete attrazioni naturali e storiche, come per esempio a San Miguel, è la più grande isola dell'arcipelago. Qui, per prima cosa, si raccomanda ai viaggiatori di visitare antichi palazzi del XVII secolo, la chiesa di San Sebastiano e il museo Carlos Machado, gli appassionati della natura invece, possono fare una passeggiata in pittoreschi boschi o salire sul cratere del vulcano Sete Cidades. L'isola di Terceira è un posto non meno notevole, sede anche di bellissimi monumenti religiosi. I turisti in genere non perdono mai l’occasione di amano fare un'escursione presso la grotta di Algar do Carvao, che si è formata più di duemila anni fa, come risultato dell'eruzione del vulcano Faial Island. Un’altra isola che vi vogliamo segnalare è l’isola di Flores, dove si possono vedere tutte i palazzi e le chiese più lussuose costruite in stile barocco, mentre nell'isola di Sao Jorge sono state conservate dimore aristocratiche costruite all'inizio del XVII secolo. L'isola di Graciosa invece è sede di un importante punto di riferimento naturale, stiamo parlando di una grotta di zolfo Furna do Enxofre, dove c’è un bellissimo lago sotterraneo all'interno. Sono davvero molte le attrazioni da vedere nell’arcipelago delle Azzorre, ma se volete saperne di più prima di partire, potete continuare a leggere la nostra guida, o scaricarla direttamente sul vostro smartphone.

Cosa fare alle Azzorre: la top 10

1. Visitare la valle di Furnas per gustare un delizioso un piatto che viene preparato sfruttando il calore della terra.
2. Fare una passeggiata per il centro storico di Angra do Heroísmo, nominata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
3. Fare una passeggiata per Fajã da Caldeira do Santo Cristo.
4. Fare una selfie accanto a ciascuno dei sette laghi dell’Isola dei Fiori.
5. Salire i piccoli gradini di legno che portano al belvedere di Grota do Inferno.
6. Fare una nuotata rinfrescante nella piscina naturale di Ferraria.
7. Salire fino al belvedere di Serra do Cume e ammirare uno dei più bei paesaggi delle Azzorre.
8. Scendere fino a 100 metri di profondità nell’Algar do Carvão, classificato Monumento Naturale Regionale.
9. Prepararsi ad esplorare una caverna di zolfo, la Furna do Enxofre.
10. Vedere gli elementi più caratteristici del paesaggio dell’isola Pico, i vigneti di origine vulcanica costruiti dall’uomo alla base della montagna e sono classificati come patrimonio mondiale dell’UNESCO.

10 luoghi assolutamente da vedere

1. Monte Pico
2. Algar do Carvao
3. Lago Furnas
4. Museum Whale Factory
5. Lagoa das Sete Cidades
6. Gruta das Torres
7. Fortezza di San Giovanni Battista
8.  Museo Carlos Machado
9. Casa do Arcano
10. Osservatorio Astronomico di Santana

Tour delle isole

Tour al villaggio di Sete Cidades: con questo tour potrete entrare nel cratere di un vulcano nell’isola di Sao Miguel e ammirare viste uniche.

Furnas esperienza notturna alle terme: Potrete godere delle terme del posto e successivamente cenare, dopo esservi veramente rilassati.

Vita notturna

Le Azzorre hanno una vita notturna ricca e attiva che spesso può protrarsi fino a notte fonda e al mattino. In alcuni hotel sono disponibili sale esclusive che offrono intrattenimento raffinato, mentre i bar più accoglienti e più intimi sono distribuiti in tutte le isole. Altre opzioni includono musica dal vivo, balli e cantine che mostrano la tradizione enologica delle Azzorre. Inoltre, la vita notturna a São Miguel, una delle isole, è semplice e si basa sulla caffetteria, ma ci sono alcuni bar vivaci a Ponta Delgada e Ribeira Grande che rimangono aperti abbastanza tardi.

I musei più importanti

L’offerta culturale è molto ampia nelle isole dell’arcipelago delle Azzorre, come testimoniato dalla presenza di alcuni musei molto interessanti. Di seguito alcuni esempi.

Museo de Angra do Heroísmo

Situato in un ex convento francescano del XVII secolo, qui potrete trovare un po' di tutto, dalle macchine alla ceramica, armi, medaglie, monete, strumenti di navigazione, sculture, dipinti, mobili e porcellane. Oltre al museo, il monastero ospita anche la chiesa di San Francesco.

Museo di Flores

Questo museo ha una collezione completa e debitamente documentata che copre tre edifici: il convento francescano São Boaventura, il museo Pimentel de Mesquita e Fábrica da Baleia (fabbrica delle balene).

Museo del vino

Questo museo mostra la storia del vino nella regione e sull'isola di Pico e l'importanza della casta per secoli Verdelho, l'alloggio è anche una sala dedicata all'etnografia della regione, con molti strumenti e oggetti antichi. Ospita anche la Cantina del Verdelho, la Distilleria, la sala degustazione, la sala imbottigliamento, la sede della Confraternita del Vino Verdelho.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima