authori

Cosa vedere a Parigi

Per i più romantici tappa obbligata in questa immensa capitale francese è sicuramente la Torre Eiffel, con i suoi 324 metri, 10.100 tonnellate e 1.665 gradini, illuminata i primi cinque minuti di ogni ora, dal tramonto fino all’01.00. Gli amanti dello shopping non potranno non percorrere il viale del lusso e della moda per eccellenza, Champs-Elysees, ricco di ristoranti e bar. Gli estimatori di architettura potranno visitare la Conciergerie, palazzo adibito a prigione fino al XIX°, la Sainte-Chapelle, con le sue straordinarie vetrate istoriate, le sontuose sale del Place de l’Opéra, capolavoro di Charles Garnier inaugurato nel 1875, la basilica del Sacro Cuore, i vicoli di Montmartre, cuore storico della città, e Notre-Dame, capolavoro dell’arte gotica; gli appassionati d’arte potranno visitare i musei Louvre, che espone 35.000 opere d’arte, e d’Orsay, antica stazione del 1900 che ospita una splendida collezione dei maggiori Impressionisti al mondo. Nel celebre Moulin Rouge,i cultori cinematografici rivivranno le romantiche scene dell’omonimo film di Baz Luhrmann. Per ulteriori dettagli scaricate gratuitamente sul vostro cellulare la nostra guida turistica così da averla sempre con voi.

Cosa fare a Parigi: la top 10

1. Farsi ritrarre dagli artisti di strada del quartiere Montmartre.
2. Prendere la funicolare per ammirare Parigi dall’alto.
3. Fare un salto al Moulin Rouge, anche solo per scattare una foto alla facciata esterna.
4. Fare shopping lungo gli Champs-Elysees.
5. Vedere la Gioconda di Leonardo da Vinci.
6. Mangiare un dessert locale in una delle famose brasserie parigine.
7. Salire sulla Tour Eiffel, magari di sera quando è deliziosamente illuminata.
8. Passeggiare all’interno dei giardini delle Tuileries.
9. Fare un giro su uno dei battelli che attraversano la Senna.
10. Sedersi in uno dei Cafè di Montmartre, un tempo frequentati da artisti famosi quali Picasso, Van Gogh, Monet, per rivivere l’atmosfera artistica parigina di fine Novecento.

10 luoghi assolutamente da vedere

1. Torre Eiffel
2. Champs-Elysees
3. Museo d’Orsay
4. Conciergerie
5. Museo Louvre
6. Moulin Rouge
7. Notre-Dame
8. Arco di Trionfo
9. Sainte-Chapelle
10. Basilica del Sacro Cuore

Tour della città

PARIGI IN TRE GIORNI: Partendo dalla collina di Montmartre soffermatevi a vedere il Moulin Rouge; camminando sul boulevard in direzione di Anvers raggiungete la maestosa chiesa bianca del Sacro Cuore e, se vi va, prendete la funicolare per poter ammirare la città dall’alto. Dopo aver visitato la chiesa di Saint Pierre, continuate verso la Place du tertre e fatevi ritrarre dai numerosi pittori lì presenti per arrivare, infine, in Bateau Lavoir, in place Emile Goudeau, che un tempo ospitava gli atelier di importanti artisti moderni fra cui Pablo Picasso.

Il secondo giorno è dedicato al Museo d’Orsay, celebre per le opere impressioniste che ospita, alla chiesa di Saint Germain-des-près ed al vicino museo Eugène Delacroix; concludete la giornata visitando l’imponente cattedrale di Notre Dame.

Il tour termina con la visita al museo del Louvre, che vi porterà via l’intera giornata. ma la sera potrete fare una romantica cena in uno dei tanti ristoranti di Parigi.

TOUR DEI PUNTI PANORAMICI DI PARIGI: Anche questo tour inizia con la collina di Montmartre, da cui è possibile ammirare non solo la Basilica del Sacro Cuore ma anche l’intera Ville Lumiere. A seguire potrete godere della vista dell’intera città dall’ultimo piano dei Grandi Magazzini Printemps, fra i migliori punti panoramici gratuiti di Parigi. Continuate il vostro itinerario visitando il Centro Pompidou, alto 36 metri, il cui ingresso è gratuito ogni prima domenica del mese, per poi concludere il tour con un giro in battello sul fiume Senna.

Vita notturna

Locali alternativi e di tendenza spiccano sulla Rue Oberkampf, nel quartiere Bastille, e lungo il Canale Saint-Martin, situato vicino alla Place de la République. “Nato” alla fine del ‘900, è un punto d’incontro dei giovani parigini che passeggiano lungo il canale o si riuniscono in piccoli locali per bere un aperitivo in tranquillità. Nella zona collinare di Parigi (la Batte aux Cailles) nei pressi del XIII° arrondissement, invece, trovate ristorantini intimi e caratteristici, in un quartiere pittoresco ma trendy e ricercato. Se invece amate i club e bar cosmopoliti ed eleganti, optate per la zona de l’Opéra e Grands Boulevards in cui potrete assistere anche a balletti ed opere liriche all’interno del maestoso Teatro dell’Opéra Garnier; se siete o vi sentite giovani, infine, vi consigliamo il vivace quartiere della Rue Mouffetard, vicino alla Sorbona, simbolo dell’intrattenimento studentesco parigino.

I musei più importanti

Parigi, come è noto, è ricca di musei ed esposizioni temporanee praticamente in ogni lato della città, alcuni dei quali gratuiti per i cittadini dell'Unione Europea di età inferiore ai 25 anni e per tutti ogni prima domenica del mese.

Museo del Louvre

È uno dei musei più famosi al mondo, patrimonio di capolavori artistici antichi e moderni; immensamente grande con i suoi numerosi dipartimenti, custodisce importanti opere tra cui la celebre Monna Lisa (meglio nota come Gioconda) di Leonardo da Vinci e per visitarlo è necessaria almeno una giornata.

Museo d'Orsay

Allestito nel 1977 all'interno di una vecchia stazione ferroviaria fuori uso da anni, questo museo ospita le opere realizzate tra il 1848 e il 1914, fra cui sono particolarmente apprezzate a livello mondiale quelle di Degas, Cezanne, Renoir, Monet e molti altri impressionisti.

Centre Pompidou

Costruito negli anni ’70 su progetto di Renzo Piano e Richard Rogers, l’edificio del Centro Pompidou custodisce una grande collezione di arte moderna e contemporanea europea e, dal suo sesto piano, offre una vista mozzafiato sulla città di Parigi.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima