authori

Quando andare in Honduras: clima, temperature e stagioni

Il clima in Honduras è di tipo tropicale, caratterizzato in genere da due macrostagioni: una secca e una piovosa. Questo soprattutto nel centro-sud del Paese, mentre nella parte settentrionale, si avvicina a quello equatoriale, ossia piovoso per tutto l’anno. Ciò è dovuto all’azione degli alisei del nord-est che soffiano nei mesi invernali scaricando piogge su tutto il versante nord del Paese. In questa zona, e in particolare sulla costa del Mar dei Caraibi, direttamente esposta agli alisei, non vi è una vera e propria stagione secca, anche se si assiste ad una diminuzione delle piogge nei mesi da febbraio ad aprile. Per tutto il resto dell’Honduras, invece, la stagione secca, chiamata “el verano”, dura da novembre ad aprile, mentre quella piovosa (“el invierno”) va da maggio ad ottobre. Per quanto riguarda le temperature, queste si presentano piuttosto calde in tutte le basse regioni costiere e in generale nelle zone pianeggianti (con medie che superano i 26-27°C e alti tassi di umidità), mentre diventano più miti e temperate (in media sui 21° C) man mano che si va verso l’interno e che si sale di quota, diventando molto fresche nelle zone montuose, anche per via delle masse d’aria fredda provenienti dagli Stati Uniti. Nella capitale Tegucigalpa, posta a 1.000 metri d’altezza, le temperature oscillano tra i 25° di dicembre e i 30° di maggio, mentre nel sito archeologico maya di Copàn, che si trova a 700 metri di quota, fa un po’ più caldo e il termometro tocca anche i 31° C. Leggi la guida di viaggio per conoscere il periodo migliore per visitare l’Honduras e ricorda che puoi scaricarla gratis sul tuo telefonino.

Quando trovare il clima migliore

Il periodo migliore per visitare l’Honduras è quello corrispondente alla stagione secca, e soprattutto quello compreso tra dicembre ed aprile, nel versante meridionale, in tutte le zone interne e nella capitale Tegucigalpa che, trovandosi a 1.000 metri di quota nelle Tierras templadas, presenta temperature piacevoli in particolare tra dicembre e marzo. Nella costa settentrionale, invece, e in particolare, sul mar dei Caraibi, comprese le piccole isole caraibiche dell’Honduras, il periodo si restringe a febbraio-aprile. Si tratta, infatti, dei mesi meno piovosi rispetto al resto dell’anno, che quindi rendono più agevole immergersi tra le bellezze del Paese.

Quando costa di meno

Il periodo meno costoso per organizzare un viaggio nell’Honduras è quello corrispondente alla stagione delle piogge, da maggio ad ottobre. Le difficoltà climatiche rendono più facile reperire offerte convenienti per visitare le zone più note del Paese, in particolare verso la fine della stagione, ad ottobre, che è uno dei mesi più piovosi in assoluto.

Quando NON andare

Nonostante la possibilità di trovare tariffe convenienti di viaggio, il periodo coincidente con la stagione delle piogge e soprattutto i mesi più piovosi da settembre a novembre, non sono il massimo per godere delle bellezze dell’Honduras. Il Paese inoltre si trova nella traiettoria degli uragani ed è proprio in questo periodo, in particolare tra agosto e ottobre, che si registrano i maggiori rischi.

Temperature medie

  • Gennaio:
    min. 14°/ max 26°
  • Febbraio:
    min. 15°/ max 27°
  • Marzo:
    min. 16°/ max 30°
  • Aprile:
    min. 17°/ max 30° /span>
  • Maggio:
    min. 18°/ max 30°
  • Giugno:
    min. 18°/ max 29°
  • Luglio:
    min. 18°/ max 28°
  • Agosto:
    min. 18°/ max 29°
  • Settembre:
    min. 18°/ max 29°
  • Ottobre:
    min. 18°/ max 27°
  • Novembre:
    min. 16°/ max 26°
  • Dicembre:
    min. 15°/ max 25°

Le Stagioni

Il clima tropicale tipico dell’Honduras fa sì che nel Paese siano scandite essenzialmente due stagioni: una secca e una piovosa. Fa eccezione solo il nord che presenta una zona dal clima equatoriale, soprattutto in corrispondenza della costa caraibica, con piogge sparse per tutto l’anno.

La stagione secca (novembre-aprile)

La stagione secca nell’Honduras, denominata “el verano”, va da novembre ad aprile ed interessa quasi tutto il Paese, in gran parte collinare e montuoso. Durante questo periodo l’aria è più asciutta e torrida e le temperature toccano tranquillamente i 30° C nei mesi più caldi, soprattutto marzo e aprile. A fare eccezione è solo la parte settentrionale, e in particolare la costa del mar dei Caraibi che, essendo direttamente esposta ai venti alisei, è piovosa praticamente tutto l’anno, con quasi 3.000 mm di pioggia. In questa zona, l’azione dei venti provenienti dal mare, rende l’aria notevolmente più umida, con temperature che nei mesi di dicembre e gennaio si attestano sui 23-24° C. Anche sulla costa caraibica, comunque, comprese le isole (come Guanaja e Roatàn), pur non esistendo una vera stagione secca, si assiste ad una diminuzione delle piogge nel periodo febbraio-aprile, evidente soprattutto sul versante orientale. Da maggio, invece, la tregua finisce e le piogge aumentano di frequenza e intensità.

La stagione piovosa (maggio-ottobre)

El invierno nell’Honduras, nonostante il nome, è un periodo molto caldo con temperature giornaliere che oscillano tranquillamente tra i 27° e i 30° C. Si tratta della stagione più piovosa per la maggior parte del Paese, ricomprendendo tutto il versante meridionale e le zone interne. Fanno eccezione soltanto le zone a nord, in particolare, quelle sulla costa del mar dei Caraibi, dove piove tutto l’anno. Durante el invierno, comunque, anche in quest’area vi è un lieve calo delle precipitazioni. Sono essenzialmente quattro i mesi più piovosi della stagione: maggio, giugno, settembre e ottobre, con medie di 12-13 giorni mensili. Anche il soleggiamento in questo periodo, pur trattandosi di piogge tropicali, improvvise e brevi, non è molto buono, con solo 6-7 ore al giorno. In questa stagione, inoltre, essendo il Paese posto nella traiettoria degli uragani, il rischio è più alto, in particolar modo tra agosto e ottobre.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima