Santiago del Cile

5.719000 abitanti • La città natale di Pablo Neruda  • Producono un ottimo vino

Tutto quello che devi sapere su Santiago del Cile

Santiago è una città che presenta un mix perfetto tra passato coloniale e un presente proiettato verso il futuro, con quartieri moderni e un'architettura d'avanguardia. Se potete partire alla volta di questa interessante metropoli, non rimandate: la capitale del Paese sudamericano è improvvisamente diventata di moda. Complice la stabilità politica ed economica e il fatto che si stia costruendo una nicchia di turismo. La città, infatti, non mira alla fama di città sudamericana festaiola, come la vicina Buenos Aires ad esempio, o Rio de Janeiro. Non è proprio nello spirito dei santiaguinos. In realtà aspira a diventare sempre più una città cosmopolita del futuro: moderna, dinamica e tecnologica. Non dimentichiamo poi le esperienze gastronomiche che offre, altamente concorrenziali. Per non parlare dei vini locali, che non hanno nulla da invidiare a quelli californiani. La metropoli cilena merita davvero un viaggio, che oggi è diretto da Roma, in 15 ore. Ci state pensando? Allora continuate a leggere la nostra guida di viaggio per ottenere tutte le informazioni che vi saranno utili e se volete ricordate che potete anche scaricarla gratuitamente sul vostro telefonino.

  • Lingua:
    Spagnolo
  • Documenti di viaggio:
    Passaporto
  • Moneta:
    Peso cileno (CLP)
  • Cambio:
    1.00 EUR/ 757.76 CLP
  • Fuso orario:
    -4
  • Presa di corrente:
    220V – 50 Hz
  • Vaccinazioni particolari:
    Nessuna
  • Spesa media per dormire:
    40 Eur/g
  • Spesa media per mangiare:
    30 Eur/g
  • Spesa media per volo:
    900 Eur
  • Spesa media per Assicurazione
    40 Eur
  • Prefisso internazionale:
    +56

Quando andare, clima e temperature

  • Quando costa di meno:
    da Giugno a Luglio 
  • Quando costa di più:
    da Ottobre a Gennaio e da Marzo ad Aprile
  • Quando il clima è secco:
    da Dicembre a Marzo
  • Quando piove di più:
    Giugno e Luglio

Il clima in generale

Nel Cile centrale il clima è quasi mediterraneo, ossia mite e piovoso in inverno (che corrisponde alla nostra estate), e caldo e soleggiato in estate (il nostro inverno). Santiago del Cile si trova a 90 chilometri circa dal mare e a 500 metri di quota, e anche per questo, la città presenta un'elevata escursione termica giornaliera, con temperature che possono passare dai 30° diurni, ai 13° notturni. Le notti sono in generale fredde in inverno (cioè da giugno ad ottobre), con qualche possibile gelata, e fresche in estate (da novembre a febbraio). Il mese di gennaio vede le giornate più calde in assoluto, con picchi di oltre 30 gradi e una bassissima piovosità. Al contrario, giugno e luglio sono i mesi più freddi e piovosi, con temperature diurne che si aggirano intorno ai 4 gradi. Considerata la scarsa ventilazione di Santiago del Cile e il discreto tasso di inquinamento, i mesi migliori per visitare la città vanno da marzo ad aprile e da ottobre a novembre, ossia durante le stagioni intermedie di autunno e primavera.

Cosa vedere a Santiago del Cile: le principali attrazioni

  • Plaza de Armas
  • Plaza de la Constitución
  • Cattedrale di Santiago
  • Casa di Pablo Neruda
  • Il Mercado Central
  • Paseo Ahumada
  • Posada del Corregidor
  • Museo di Arte Precolombiana
  • Museo di Santiago
  • Museo Salvador Allende

Cosa Mangiare

Santiago del Cile è una città turistica internazionale. Ecco che ad ogni angolo della città potrete trovare ristoranti di ogni genere e nazionalità. Ma il consiglio sempre valido è quello di avvicinarsi alla tradizione gastronomica locale, che tra l'altro offre ricette davvero deliziose. Questa è fatta di pochi e semplici piatti a base di pesce, frutti di mare, carne di manzo, pollo, agnello, maiale, frutta fresca e verdure. Assolutamente da provare le tipiche empanadas, ossia deliziose focacce ripiene. Da segnalare anche il pane cileno, gustoso e saporito: quello fatto con patate e farina o quello con farina integrale e frutta. I vini prodotti in Cile sono tra i migliori del Sud America, mentre per quel che riguarda gli alcolici, si consiglia il pisco sour: un brandy di vino servito con succo di limone, albume d'uovo e zucchero a velo. E come dessert? Chiedete un 'Terremoto' e vi verrà servito un potente mix di vino e gelato da leccarsi i baffi.

Feste e ricorrenze

  • Novembre:
    Fiera Internazionale del Libro di Santiago
  • Gennaio - Febbraio:
    UCEN Film Festival
  • Febbraio:
    Festival Internazionale del Teatro a Santiago del Cile 
  • Marzo: 
    Feria Solar
  • Marzo:
    Wine and Cheese Festival
  • Maggio:
    Anime Expo
  • Settembre:
    Fiestas Patrias

Cosa portare in valigia

Il modo migliore per preparare un'ottima valigia è sempre quello di considerare il clima del luogo, in base alla stagione in cui si intende partire. Santiago del Cile presenta temperature che possono variare dai 30° estivi (che ricordiamo corrispondono al nostro inverno) ai 14° invernali. Se l'intenzione è quella di limitarsi ad una visita della metropoli senza spingersi nei territori desertici del nord o nel freddo sud, allora la valigia dovrà comprendere capi leggeri in estate, con qualche felpa e giacca per la sera, vista l'elevata escursione termica. In inverno, ovviamente, bisognerà attrezzarsi con capi un po' più pesanti. Nei piovosi mesi invernali di giugno e luglio sarà bene portare un ombrello e una giacca impermeabile. Consigliata anche una crema solare, in quanto i raggi solari in Cile sono piuttosto potenti. Infine, la fotocamera del vostro smartphone vi permetterà di portare a casa splendidi ricordi del vostro soggiorno.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima