authori

Quando andare a Manila: clima, temperature e stagioni

Manila è la capitale delle Filippine, un arcipelago composto da migliaia di isole esposte pertanto a climi leggermente differenti. Mentre il versante orientale è sottoposto a un clima equatoriale, con piogge abbondanti tutto l’anno, questa città è posta sul versante occidentale, posizione che le conferisce caratteristiche climatiche piuttosto favorevoli: direttamente affacciata sul mare, viene lambita da una brezza marina che rinfresca le temperature costantemente alte, tipiche di queste latitudini. Manila infatti è caratterizzata da un clima tropicale: fa caldo tutto l’anno, con minime mai sotto i 25°C e massime che possono sfiorare i 38 nei mesi più caldi dell’anno, maggio e aprile. Anche il mare ha temperature sempre piacevoli, con leggere oscillazioni tra i diversi mesi, ma che restano comunque tra i 27 e i 30°C. Dal punto di vista delle precipitazioni, invece si distingue un periodo secco, tra dicembre e aprile, con piogge quasi assenti, e un massimo dovuto al monsone tra giugno e ottobre: la differenza è piuttosto netta, e copre un range di millimetri di pioggia mensile che va dai 7 di febbraio ai 475 di agosto. Nei restanti mesi, le condizioni sono intermedie, con precipitazioni non irrisorie ma comunque contenute. Scoprite tutte le caratteristiche del clima di Manila scaricando la nostra guida gratuita, consultabile anche offline sul vostro dispositivo: tra le informazioni contenute all’interno, troverete anche dritte su quando trovare il clima migliore o le migliori offerte.

Quando trovare il clima migliore

Il periodo migliore per visitare Manila si può identificare nei mesi di gennaio-febbraio: sono infatti i meno caldi tra quelli non interessati dalla stagione delle piogge. Visitando Manila in questi giorni potrete quindi contare su precipitazioni quasi assenti, ottimo soleggiamento e temperature massime sui 30°C, sopportabili anche nell’isola di calore creata dalla città.

Quando costa di meno

Per chi voglia visitare Manila mantenendo un occhio al risparmio, un periodo adatto potrebbe essere tra aprile-maggio. Si è infatti fuori dall’alta stagione (corrispondente al nostro inverno) ma ancora non si è entrati appieno nella stagione delle piogge, e le precipitazioni sono ancora contenute. Di contro, sono i mesi più caldi, in cui le temperature massime si attestano sui 33-34 gradi ma possono anche arrivare a 38.

Quando NON andare

Le condizioni climatiche peggiori a Manila si incontrano tra giugno e ottobre: le precipitazioni diventano decisamente ingenti, con punte ad agosto di 475 mm di pioggia mensili. Nonostante ciò, tuttavia, il soleggiamento non è cattivo: i rovesci si concentrano nel pomeriggio e nella serata, permettendo comunque di sfruttare le mattinate con temperature in media più basse che nel periodo secco, seppure rese afose dall’umidità.

Temperature medie

  • Gennaio:
    min. 24°/ max 30.5°
  • Febbraio:
    min. 25° / max 31°
  • Marzo:
    min. 25° / max 32°
  • Aprile:
    min. min. 26.5° / max 33°
  • Maggio:
    min. 27° / max 34°
  • Giugno:
    min. 26° / max 32°
  • Luglio:
    min. 26° / max 30.5°
  • Agosto:
    min. 26° / max 30°
  • Settembre:
    min. 26°/ max 31°
  • Ottobre:
    min. 26°/ max 31°
  • Novembre:
    min. 25°/ max 30°
  • Dicembre:
    min. 24°/ max 30°

Le Stagioni

Il clima tropicale di Manila in questa parte delle Filippine è caratterizzato da temperature alte tutto l’anno, con 30° di massima anche in inverno, mentre le stagioni si dividono tra un periodo asciutto molto accentuato e una stagione delle piogge influenzata dal monsone estivo.

Stagione secca (dicembre – aprile)

In questi mesi, le precipitazioni sono estremamente ridotte, e si possono avere interi periodi in cui non piove affatto, specie tra febbraio e marzo, che sono i mesi più secchi in assoluto. Le temperature si aggirano sui 24 – 25 °C di minima e i 30 – 32 di massima, che vanno innalzandosi a 34 in aprile, uno dei mesi più caldi dell’anno.

Stagione piovosa (giugno – ottobre)

In questa stagione, le perturbazioni raggiungono il loro massimo per effetto del monsone estivo: la differenza con l’inverno è netta, e si passa dai 7 mm di pioggia del mese meno piovoso al massimo di 475 in agosto, il mese più piovoso in assoluto. Di contro, le temperature si abbassano e diventano più tollerabili, tra i 26 e i 32 gradi, anche se l’umidità può far sentire una certa afa. Il soleggiamento è comunque buono: le precipitazioni, per quanto abbondanti, hanno carattere di rovescio e si concentrano tendenzialmente in serata, lasciando gran parte del giorno al sereno.

Mesi intermedi (maggio - novembre)

Nonostante la divisione sommaria in periodo asciutto e periodo piovoso, si possono identificare mesi che hanno caratteristiche intermedie. A maggio e novembre, ad esempio, le precipitazioni sono maggiori che in inverno ma comunque 3-4 volte inferiori ai massimi estivi. Diversa la situazione delle temperature, che vedono in maggio il loro massimo annuale, con minime sui 27°C e massime sui 34, ma che possono arrivare anche a 38.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima