authori

Cosa vedere a Kampot

Kampot offre ai visitatori un'affascinante architettura coloniale, colline ricoperte di foreste e una gastronomia caratterizzata dall’utilizzo del celebre pepe nero che è diventato un indiscusso simbolo cittadino. Una città portuale collocata sulla foce dell’omonimo fiume, che in passato rappresentava il luogo privilegiato di ritrovo dell’aristocrazia locale. Successivamente distrutta dai Khmer rossi, oggi Kampot è risorta dalle sue ceneri ed è ancora più affascinante, grazie alla perfetta mescolanza di bellezze naturali (nei dintorni si trovano infatti ben tre parchi nazionali), architettura coloniale francese e profumata cucina locale. Il cuore pulsante della città corrisponde al lungofiume, dove si concentra la maggior parte dei locali e dei divertimenti. Meritano senz'altro una visita anche il mercato notturno, dove potrete trovare davvero di tutto, l’ex residenza del governatore, il vecchio ponte francese, ricostruito dopo essere stato distrutto dai Khmer rossi. Nei dintorni, non perdete inoltre una visita alle saline e alle piantagioni di pepe, che stanno rinascendo grazie alla determinazione di alcuni coltivatori. Per scoprire di più su questa affascinante destinazione proseguite nella lettura della guida e se volete, scaricatela gratuitamente sul vostro telefonino, per averla sempre con voi, a portata di mano.

Cosa fare a Kampot: la top 10

1. Passeggiare lungo il fiume Kampot, dove si concentra la maggior parte dei locali e dei divertimenti cittadini.
2. Visitare l’affollato mercato dove potrete trovare cibo, vestiti, gioielli e pezzi d’artigianato
3. Noleggiare una bici ed esplorare le saline, per un'immersione nella realtà rurale più autentica
4. Dedicare una giornata alla visita delle testimonianze coloniali, tra cui spicca l’ex residenza del governatore locale, oggi museo di Kampot
5. Concedersi una pausa allo zoo di Kampot
6. Passeggiare tra i numerosi negozi e shop house per trovare ottime occasioni d'acquisto
7. Visitare una piantagione di pepe e lasciarsi conquistare da quell’insieme di profumi così intensi e avvolgenti.
8. Visitare il parco nazionale di Bokor, che ospita al suo interno animali come il leopardo, l’elefante asiatico, il gibbone dal berretto e l’orso asiatico.
9. Dedicare mezza giornata alla visita della stazione climatica di epoca francese che è in uno stato di abbandono che le conferisce un fascino davvero spettrale!
10. Rilassarsi nella vicina cittadina di Kep, affacciata sull’oceano, assaggiando deliziosi piatti della cucina locale

10 luoghi assolutamente da vedere

1. Wat Kiri Sela
2.Kampot River
3. Bokor National Park
4.  Phnom Chhnork
5. Preah Monivong National Park
6. Kampot night market
7. Museo provinciale di Kampot
8.  Phnom Chhngok Cave Temple
9.Botum Sakor National Park
10. Phnom Sorsia

Tour della città

Tour in bici nell'entroterra di Kampot: il tour si muove nei dintorni di Kampot per andare alla scoperta della realtà rurale, con soste nelle aziende agricole a conduzione familiare, come quella per la produzione di liquore di riso. Si muove quindi attraverso paesaggi naturali suggestivi, attraversando stagni di fiori di loto, pagode sul fiume e piantagioni di pepe.

Tour in barca a Kampot: una tranquilla escursione di alcune ore in battello lungo il fiume Kampot, tra natura selvaggia, coltivazioni di mango e durian. Il tour prevede anche alcune soste in piccole spiagge dove è possibile fare il bagno, assaggiando ottima frutta e sorseggiando drink tropicali.

Tour al Bokor National Park: il tour prevede diverse tappe nella Bokor Hill area tra cui una visita al Black Palace, alla grande statua del Buddha, alla Chiesa Cattolica vecchia, alle rovine di Bokor, al Palace Hotel, al Wat Sampeau Moi Roi e infine alla cascata. Un'escursione tra paesaggi naturali e selvaggi, dove trovano rifugio il leopardo, l’elefante asiatico, l’orso asiatico e il gibbone dal berretto.

Vita notturna

La vita notturna in Cambogia si concentra per lo più nella capitale Phnom Penh, nella cittadina di Siem Reap o nelle vicine località turistiche di Kep e Sihanoukville. Numerosi sono infatti i locali dove si possono trascorrere piacevoli serate a bere e a mangiare qualcosa. Kampot è in realtà una cittadina tranquilla, che offre soluzioni altrettanto tranquille per passare la serata. I locali e i ristoranti non mancano, e si concentrano per lo più nel cuore cittadino, che corrisponde all'area lungo il fiume Kampot. Di sera la zona si accende di luci e di musica. Qui è possibile assaggiare l'ottima cucina locale o concedersi un drink ammirando il lento scorrere del fiume e ascoltando musica. Non aspettatevi un divertimento sfrenato, ma sicuramente piacevoli serate avvolti in un'atmosfera accogliente.

Il Museo di Kampot

Il museo di Kampot, inaugurato nel gennaio 2015, è ospitato nell'antica casa del Governatore locale. Un luogo interessante da visitare di per sé, per la sua bella architettura coloniale, che espone alcune vecchie foto dell'area di Kampot (con informazioni scritte in Inglese e Khmer). Un museo da visitare per saperne di più sulla storia di questa affascinante cittadina.

Quanto costa assicurare questo viaggio? Fai preventivo
torna in cima