di Giorgia Alto , 11.04.2022

Se si intende programmare un viaggio alle Maldive, farà comodo sapere che il visto turistico per entrare in questo paese non deve essere richiesto in anticipo rispetto alla partenza.

La procedura per ottenerlo infatti, può essere svolta tranquillamente sull’aereo che porta alle Maldive, oppure nello scalo prima di raggiungere il paese.

Per ottenere il visto turistico per le Maldive, infatti, basterà compilare un modulo che verrà fornito dal personale di bordo oppure da coloro che vi accoglieranno all’aeroporto di arrivo.

Questo modulo, una volta correttamente compilato, dovrà poi essere consegnato all’Ufficio Immigrazione insieme a due fototessere, ad una prova della prenotazione in una struttura alberghiera per il proprio viaggio e a un biglietto aereo di rientro.

Il visto turistico per le Maldive avrà una durata di 30 giorni, ma sarà possibile chiedere un rinnovo.

Tuttavia, sono concessi soltanto due rinnovi e non è possibile superare i 90 giorni di permanenza nel paese.

Tutti i documenti che servono per una vacanza alle Maldive

Ricapitolando quindi, per ottenere il visto turistico per le Maldive saranno necessari i seguenti documenti: 

  • Il modulo prestampato obbligatorio per la richiesta del visto debitamente compilato
  • Due foto in formato fototessera
  • La conferma di una prenotazione presso una struttura alberghiera (o comunque ospitante) locale
  • Un biglietto di ritorno.

Oltre a questi documenti, che servono solo per ottenere il visto, sarà chiaramente necessario esibire un passaporto.

Leggi anche “Come fare il passaporto e come rinnovarlo”.

Il passaporto non deve solo essere in corso di validità, come sempre, ma deve essere valido per un mese dopo la data prevista di rientro in patria.

Per cui, se si prevede di ritornare in Italia a maggio 2022, il passaporto dovrà essere valido almeno fino a giugno 2022.

La dogana alle Maldive

Essendo le Maldive un paese musulmano, le norme doganali, e quindi i controlli doganali, sono molto severi ed accurati. Oltre agli oggetti vietati in ogni paese, come armi e bombe, ci sono una serie di limitazioni che è bene tenere a mente per non trovarsi impreparati.

Alle Maldive è infatti vietato introdurre:

  • Alcolici
  • Droghe
  • Materiale pornografico
  • Carni e derivati del suino
  • Narcotici
  • Opuscoli o fascicoli che promuovono una religione diversa
  • Cani

Inoltre, se si devono portare dei medicinali, sarà necessario mostrare una prescrizione medica tradotta in lingua inglese.

Vaccinazioni necessarie per le Maldive

Contrariamente a quanto spesso si pensa, le Maldive non sono considerate un paese a rischio dal punto di vista della sanità. Per questo motivo, non ci sono delle vaccinazioni obbligatorie da fare prima di entrare nel paese.

L’unica eccezione si applica per i viaggiatori provenienti da zone considerate a rischio di febbre gialla o che hanno anche solo transitato in tali zone. In questo caso, infatti, sarà necessario esibire un certificato internazionale di vaccinazione in corso di validità.

Tags

Maldive


← Mauritius a maggio: clima e temperature

Come funziona il Sistema Sanitario a Cuba →