di Giorgia Alto , 22.03.2021

Il Trono di Spade è una serie tv di successo prodotta da HBO che è andata in onda tra il 2011 e il 2019, amatissima dal pubblico di tutto il mondo. Anche in Italia ha avuto grande fortuna, tanto da alimentare una fanbase molto numerosa, eventi a tema e veri e propri pellegrinaggi nei luoghi in cui sono state girate alcune scene chiave.

La prima stagione, e in misura minore anche la seconda, ha visto molte locations situarsi nell’arcipelago di Malta, una splendida località turistica nel Mar Mediterraneo, poco distante dalla nostra Sicilia.

Malta è stata scelta anche in passato anche da altre case di produzione, di diversi paesi, come location per girare film e serie tv, grazie alla straordinaria varietà dei suoi paesaggi, ad alcuni pregevoli elementi architettonici, e ai tanti segni lasciato dai popoli che si sono avvicendati lungo le sue coste nel corso dei secoli.

Gozo

Nel primo episodio della prima serie del Trono di Spade assistiamo, tra le altre cose, al matrimonio tra Daenerys Targaryen, discendente di una stirpe antichissima e autoproclamata erede al Trono, e Khal Drogo, signore del popolo nomade dei Dothraki.

In questa famosissima scena, si vede il monumento naturale della Azure Window situato nella favolosa zona di Dwejra, ora crollato per cause naturali.

Lì si è voluta ambientare la festa di nozze della neonata coppia reale, e il momento in cui la bella Daenerys riceve in dono le uova dei draghi.

A Gozo si trova anche il villaggio depredato dai Dothraki, una scena apparentemente poco rilevante del terzo episodio della prima stagione ma che introduce un nuovo personaggio.

Manoel Island: Fort Manoel

Dopo due secoli di utilizzo per scopi militari, Il fort Manoel si è prestato anche come location nel Trono di Spade. Qui hanno infatti ambientato il Gran Tempio di Baelor, sede del culto religioso di gran parte degli abitanti di Westeros e protagonista, nella sesta stagione, di uno dei colpi di scena più spettacolari di tutta la serie.

Un altro momento ambientato sempre qui, che tutti i fan della serie ricordano, è quello della condanna per tradimento di Ned Stark nell’episodio della prima stagione.

Mdina

L’antica città di Mdina è stata fondata dai romani ormai 4000 anni fa ed è stata scelta, per un periodo, come capitale di Malta. Ora è uno dei centri più vivaci dell’isola, ed è stata scelta come location nel terzo episodio della prima stagione, quando Lady Catelyn e Ser Rodrick camminando sotto la porta di Mdina, impegnati nel tentativo di risolvere un enigma.

Forte Sant’Angelo

Questa splendida fortezza bastionata si trova al centro del Porto Principale nella zona di Vittoriosa, di fronte La Valletta. Costruito dall’Ordine dei Templari, è ancora di proprietà di questa antichissima confraternita, benché non sia più in uso per scopi militari.

Qui hanno girato tutte le scene delle segrete della Fortezza Rossa tra la prima e la terza stagione, delle quali la più famosa è quella in cui la giovane Arya Stark apprende un importante e inatteso segreto cercando di catturare un gatto che stava seguendo.

Fort Ricasoli

Uno dei monumenti più importanti di La Valletta, capitale maltese, è il Fort Ricasoli, uno dei forti più grandi del mondo. Qui hanno ambientato quella che i fan del Trono di Spade conoscono come “La porta degli Dei, una delle sette porte della capitale di Westeros, Approdo del Re.

La prima volta che questa location viene immortalata nella serie è quando Arya Stark fugge dalla Fortezza Rossa vestita da mendicante, nell’ultimo episodio della prima stagione.

Rabat

Negli splendidi giardini del Convento di St. Dominic a Rabat viene ambientata una scena emblematica per tutti gli sviluppi futuri di questa intricata e affascinante serie. I giardini del convento sono i giardini della Fortezza reale in cui camminano Cersei Lannister e Ned Stark, il quale ha scoperto che tutti i figli di Cersei sono in realtà frutto di un incesto con suo fratello Jaime.

La regina lo gela con una celebre battuta che riassume tutta la sua spietatezza e procede ad architettare un modo infallibile per mettere a tacere il migliore amico del Re (suo marito).

Mthaleb cliffs

La prima stagione del Trono di Spade si conclude con una serie di scene epiche e di grande effetto, che fanno intravedere numerosi sviluppi narrativi inaspettati. Uno dei momenti chiave è la “Risurrezione” di Daenerys dalle fiamme della pira dove aveva appena cremato il corpo di Khal Drogo.

Adagiata in mezzo alle fiamme con le uova dei draghi, ne riemerge illesa con i suoi cuccioli di drago, pronta ad imbastire il suo ambizioso progetto di conquista del Trono di Spade e di tutta Westeros.

Questa scena è ambientata sulle Mtahleb Cliffs, altopiano roccioso situato a pochi chilometri da Rabat, nella parte occidentale di Malta. Queste rocce, parzialmente a picco sul mare, sono state lo sfondo di numerosissime scene che hanno come protagonisti i Dothraki, popolazione nomade di signori dei cavalli e dominatori delle praterie, che accompagnano per primi la Madre dei Draghi nella sua conquista dei regni d’oltremare.

Tags

Malta


← Che cos’è il “passaporto vaccinale”?

Rainbow Reef: la splendida barriera corallina delle Isole Fiji →