di Giorgia Alto , 25.01.2021

Soprannominata "città regina degli Ozarks" (Queen City of the Ozarks), poiché situata nel bel mezzo di queste straordinarie montagne, la città di Springfield, nello stato americano del Missouri, è una meta a dir poco affascinante.

Sede di tre grandi università: Missouri State University, Drury University ed Evangel University, questa cittadina è circondata da un paesaggio naturale lussureggiante e variegato, con splendidi laghi, fiumi, grotte e punti d’interesse, tra cui parchi e giardini.

Inoltre, la città gode di un clima mite e soleggiato, perfetto per svolgere numerose attività all’aria aperta, ma anche per visitare i numerosi punti d’interesse come l’acquario nazionale, lo Zoo cittadino a Dickerson Park, nonché centri botanici oppure le mozzafiato Fantastic Caverns.

La storia di Springfield è legata anche alla celebre Route 66: non solo la città si trova proprio lungo l’originario itinerario della “Mother Road”, oggi tanto battuto da viaggiatori, turisti e appassionati, ma è addirittura stata ribattezzata "luogo di nascita della Route 66" (Birthplace of Route 66).

Qui è possibile approfondire la conoscenza di questa strada leggendaria e ammirare attrazioni e luoghi storici ad essa collegati, nonché di altri importanti eventi, come quelli legati ai pionieri e alla Guerra Civile americana.

Oggi, questa cittadina ha saputo coniugare la sua tradizione con una modernità fatta anche di numerosi eventi e occasioni culturali di richiamo, come musei, festival, esibizioni, e teatri che offrono produzioni o concerti di qualità, come il Landers Theatre o il Juanita K. Hammons Hall.

Leggi anche: Route 66 FAQ: Domande e risposte frequenti

Dove si trova Springfield (Missouri)

Springfield, la terza città più grande dello Stato del Missouri (Stati Uniti), si trova a circa un'ora a nord di Branson, nella parte meridionale dello stato. La città è circondata dalla catena montuosa degli Ozarks, a cui deve il soprannome ("Queen City of the Ozarks"), ma è anche stata denominata dalla “Route 66 Association of Missouri” la città di nascita ufficiale della celebre Mother Road, come dimostra un’insegna che situata nella Park Central Square.

Infatti, non solo il Missouri è stato il primo tra gli stati a erigere le insegne sulla storica US 66, ma è proprio da qui che, il 30 Aprile 1926, venne inviato il telegramma che proponeva il nome della nuova superstrada diventata una vera e propria leggenda.

Gli avventori che viaggiano lungo la Route 66, dunque, potranno fermarsi in città e raggiungere il “Route 66 Information Center” per poter fare il pieno di informazioni, depliant e mappe relative ai punti di interesse presenti in città.

Senza dimenticare il celebre “Birthplace of Route 66 Festival”, evento che si svolge ogni agosto e prevede ben tre giorni di festa tutti dedicati alla storia della strada più famosa degli USA: tra attività ed eventi di ogni genere, spettacoli, esibizioni, competizioni e mostre d’auto, è davvero un’occasione da non perdere per tutti gli appassionati e non solo.

Wonders Of Wildlife National Museum & Aquarium

Tra le tante attrazioni di Springfield, spicca, per gli amanti della natura e degli animali, il noto “Johnny Morris’ Wonders of Wildlife National Museum & Aquarium” che, con una superficie di 350.000 piedi quadrati ed oltre 1,5 miglia di sentieri, conduce il visitatore alla scoperta di habitat naturali e specie animali.

Non è solo un parco votato all’intrattenimento, ma ha lo scopo di educare alla passione per l’ambiente, la fauna selvatica e la sua conservazione.

Il museo è adiacente al quartier generale della “Bass Pro Shops” a Springfield.

Fantastic Caverns

Poco fuori Springfield, a circa 10 miglia a nord-ovest del centro cittadino, si trova uno dei punti d’interesse più suggestivi e caratteristici della zona, ovvero il sito noto come “Fantastic Caverns”.

Si tratta di una delle oltre 7.300 grotte documentate che punteggiano il paesaggio del Missouri (che per questo viene definito anche come “The Cave State”). Il sito fu scoperto nel 1862 da un contadino di Ozarks e soli cinque anni dopo avvenne la prima esplorazione ad opera di 12 donne di Springfield, i cui nomi sono oggi incisi su una parete della caverna.

Trattandosi di un luogo dalla bellezza particolarmente "fragile", la grotta è visitabile unicamente in vagoni trainati da jeep. Lungo il percorso sarà possibile sperimentare la grandezza, la quiete e lo splendore di questo paesaggio naturale che ha preservato le sue caratteristiche intatte negli anni.

Mizumoto Japanese Stroll Garden

Per godersi un attimo di pace ed estrema tranquillità, in un ambiente meditativo e pacifico, una visita al Mizumoto Japanese Stroll è a dir poco l’ideale. Questo giardino rappresenta l’attrazione più antica all’interno dei giardini botanici di Springfield presso il Nathanael Greene/Close Memorial Park. Questo giardino in stile giapponese, creato nel 1985, è un luogo perfetto per rasserenare il corpo e l’anima: si estende su una superficie di poco più di 7 acri e comprende attrazioni popolari e caratteristiche come un grande lago koi, un ponte lunare, un giardino di meditazione, una casa da tè e un giardino paesaggistico tradizionale giapponese.

Wilson's Creek National Battlefield

Rievocare e preservare nella memoria collettiva una delle prime e più importanti battaglie della Guerra Civile americana: è questo l’obiettivo del Wilson's Creek National Battlefield.

In questo parco, amministrato dal “National Park System” (NPS) degli Stati Uniti d’America, si è infatti svolta la prima grande battaglia della Guerra Civile, che ha visto come vincitore l’esercito confederato il 10 agosto 1861.

Questo luogo è stato preservato sino ad oggi e i visitatori possono muoversi lungo i diversi e più significativi punti di riferimento della battaglia, rendendo la visita imperdibile per gli appassionati del genere.

Il parco vanta una superficie di circa 37 acri, visitabili seguendo il tour automatico autoguidato di 4,9 miglia, con 8 fermate nei luoghi più significativi legati alla battaglia.

Ci sono, inoltre, diversi sentieri per camminare, correre, fare escursioni e andare a cavallo.

All'interno del parco, si trovano tra le altre cose:

  • la Hulston Library, con finalità di ricerca e contenente numerosi documenti storici (tra cui libri, diari, mappe e riviste)
  • il Civil War Museum con la sua straordinaria collezione di manufatti risalenti alla Guerra Civile
  • la Ray House, unico domicilio rimanente dopo la battaglia, nel quale viveva la famiglia di John Ray

Ozark Park Trail

Per gli amanti delle passeggiate e delle escursioni, a circa 20 minuti di distanza da Springfield, si trova l’Ozark Park Trail, un percorso escursionistico accessibile tutto l’anno e che offre tutta una serie di attività immerse nella natura.

I sentieri si snodano lungo un itinerario di oltre 390 miglia, diviso in sezioni che passano attraverso montagne, colline e vallate piene di sorgenti, ruscelli cristallini e cascate. In alcune aree è anche possibile svolgere attività di equitazione, mountain bike o campeggio.

Al tracciato originario, nel corso degli anni, si sono aggiunte nuove sezioni ed è probabile che nel tempo l’itinerario continuerà a crescere: merito della Ozark Trail Association, fondata nel 2002, e della crescente popolarità che negli anni questo luogo ha raccolto tra gli escursionisti.


← Viaggi on the road: gli itinerari più belli del mondo

Assicurazione viaggio per UK dopo la Brexit: l'offerta di Columbus →