di Giovanna Lucchi , 22.06.2022

Nella World Heritage List, la lista delle aree registrate come patrimonio dell’umanità, compaiono alcune delle destinazioni più belle e suggestive del mondo.

L’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura) è l’agenzia incaricata di preservare l’immensa storia culturale del mondo.

Attraverso i siti UNESCO, i turisti hanno la possibilità di riscoprire la storia attraverso opere sia antiche che moderne sparse per il mondo.

Prima di partire per una vacanza, in molti consultano la lista dei patrimoni UNESCO per individuare subito alcune delle opere e dei luoghi più importanti da visitare.

Leggi anche “Assicurazione viaggio per la Spagna”.

In Spagna, nella coloratissima nazione dell’Europa sud-occidentale, sono presenti diversi siti UNESCO.

  • Alhambra, Generalife e Albayzín, Granada
  • Antequera Dolmens Site
  • Paesaggio culturale di Aranjuez
  • Complesso archeologico di Mérida
  • Complesso archeologico di Tárraco
  • Sito archeologico di Atapuerca
  • Opere architettoniche di Antoni Gaudí
  • Cattedrale di Burgos
  • Chiese romaniche catalane della Vall de Boí
  • Cattedrale, Alcázar e Archivo de Indias a Siviglia 
  • Grotta di Altamira e Arte grotta paleolitica della Spagna settentrionale
  • Paesaggio culturale della Serra de Tramuntana
  • Doñana National Park
  • Parco nazionale di Garajonay
  • Patrimonio di Mercurio. Almadén e Idrija
  • Centro storico di Cordoba
  • Città storica di Toledo
  • Città fortificata storica di Cuenca
  • Ibiza Biodiversità e Cultura
  • La Lonja de la Seda di Valencia 
  • Las Médulas - Monastero e Sito dell'Escuriale, Madrid 
  • Mont Perdu nei Pirenei
  • Monumenti di Oviedo e il regno delle Asturie 
  • Architettura mudéjar di Aragona 
  • Città vecchia di Salamanca
  • Città vecchia di Ávila con le sue chiese extra-muros 
  • Città vecchia di Cáceres
  • Città vecchia di Santiago de Compostela
  • Città vecchia di Segovia e il suo acquedotto
  • Palau de la Música Catalana e Hospital de Sant Pau, Barcellona
  • Palmeral of Elche - Monastero di Poblet
  • Siti di arte rupestre preistorica nella Valle della Côa e nella Siega Verde 
  • Ensemble monumentali rinascimentali di Úbeda e Baeza
  • Arte rupestre del bacino del Mediterraneo nella penisola iberica 
  • Mura romane di Lugo 
  • Itinerari di Santiago de Compostela: Camino Francés e Itinerari della Spagna del Nord
  • Monastero reale di Santa María de Guadalupe
  • San Cristóbal de La Laguna
  • Monasteri San Millán Yuso e Suso
  • Parco Nazionale del Teide - Torre di Ercole
  • Università e distretto storico di Alcalá de Henares
  • Vizcaya Bridge

Le città spagnole patrimonio UNESCO

In Spagna, nascoste tra le mete più affollate e conosciute, compaiono ben 15 città patrimonio UNESCO. La visita di ognuna delle città permette ai viaggiatori di osservare più da vicino la storia spagnola, immergendosi completamente nella tradizione del luogo.

Alcalá de Henares

Alcalá, conosciuta per essere la città natale di Miguel de Cervantes, ospita la bellissima Casa Museo dedicata allo scrittore.

Ávila

Alte mura di cinta circondano completamente Ávila, una città dall’aspetto medievale caratterizzata da stretti vicoli e stradine acciottolate. La cattedrale del Mercato Grande - piazza centrale di Ávila - è la prima cattedrale gotica della Spagna.

Baeza

La città di Baeza, ospitata dalla bellissima provincia di Jaén, sorge su una distesa di ulivi. La produzione di olio d’oliva è infatti la principale occupazione degli abitanti.

Cáceres

Cáceres è conosciuta per essere “la città dei mille stemmi”, un piccolo villaggio medievale che permettere di ripercorre i punti principali della storia spagnola. L’Arco de la Estrella e la Plaza Mayor restano le attrazioni principali.

Cordova

La città di Cordova ospita un vero e proprio spettacolo architettonico. La sua Moschea-Cattedrale somiglia ad una foresta, dove gli alberi fisici vengono sostituiti da alte colonne.

Cuenca

Le pareti rocciose di Cuenca circondano la città e la innalzano rispetto a tutti il territorio circostante. In questo luogo, natura e architettura sembrano convivere perfettamente.

Eivissa

La famosa capitale delle Baleari, l’isola di Eivissa, è conosciuta per l’immagine indimenticabile della sua Dalt Vila (“città alta”), la zona storica della città circondata dalla cinta muraria.

Mérida

Il teatro romano di Mérida, costruito circa 2000 anni fa, continua ad essere utilizzato tutte le estati in occasione del Festival Internazionale del Teatro Classico.

Salamanca

La città di Salamanca è ricca di riferimenti alle antiche leggende spagnole. Si dice che nel palazzo della Casa de las Conchas si celi un antico tesoro, mentre nella Grotta di Salamanca, alcune leggende raccontano che qui venivano ospitati rituali di antica stregoneria.

San Cristóbal de La Laguna

L’isola di San Cristóbal appartiene orgogliosamente al complesso delle Isole Canarie. Le sue spiagge e la bellezza dei vicoli del centro storico meritano una visita.

Santiago de Compostela

La città di Santiago de Compostela è riconosciuta in tutto il mondo per essere la sede del “Cammino di Santiago”, un viaggio spirituale che interessa mente e corpo.

Leggi anche “Il Cammino di Santiago: itinerari, consigli, tappe e costi”.

Segovia

Segovia si apre con un gigantesco Acquedotto, opera dell’Impero Romano. Con le sue 167 arcate, l’acquedotto ha ispirato tantissimi artisti e architetti famosi.

Tarragona

La storia dell’Impero Romano può essere facilmente riscoperta in visita a Tarragona. Dall’anfiteatro all’acquedotto di Les Ferreres, ci sono diverse attrazioni tutte da scoprire.

Toledo

La religione cristiana ha influenzato l’architettura di Toledo, unendosi negli anni a quella musulmana ed ebraica. Nel giro di pochi metri, è infatti possibile osservare una moschea del X secolo, una cattedrale gotica e due sinagoghe.

Úbeda

A Úbeda si trovano alcuni dei monumenti simbolo del Rinascimento spagnolo. Imperdibile è la Sacra Cappella del Salvador.

Palazzo dell’Alcazar, Siviglia

Il Real Alcázar, uno degli edifici più importanti di tutta Siviglia, è stato dichiarato patrimonio UNESCO nel 1987.

Alcune delle sue dépendance vengono utilizzate ancora oggi dalla famiglia reale spagnola, rendendo l’Alcázar il palazzo reale ancora in uso più antico di tutta l’Europa.

Gli spazi interni del palazzo hanno nomi particolari, che evocano le sensazioni provocate dalla loro visita. Luoghi come il Patio de las Doncellas, il Salón de Embajadores, il Jardín de la Danza sono, infatti, molto evocativi.

Úbeda e Baeza

Le due città patrimonio UNESCO Úbeda e Baeza vengono ricordate per il loro incredibile contributo storico. Insieme rendono omaggio al Rinascimento spagnolo, presentando al pubblico monumenti ancora perfettamente intatti.

A Baeza si nascondono tre piazze particolarmente famose, la piazza di Santa María, Santa Cruz e del Pópulo, dove è possibile osservare la Cattedrale di San Felipe Neri, la Chiesa di Santa Cruz e la bellissima fontana dei Leoni di Villalar.

A Úbeda, invece, si osserva una delle piazze più belle d’Europa: la piazza Vázquez de Molina. Non troppo lontano si trova la Sacra Cappella di El Salvador, il Palazzo del Marqués de Mancera e l’alta chiesa di Santa María de los Reales Alcáceres.

Grotte di Altamira

Le grotte di Altamira, situate a Santillana del Mar, si estendono per circa 270 metri. Custodiscono antiche pitture risalenti a 14.000 anni fa, che ritraggono bisonti, cavalli, cinghiali, immagini stilizzate in arrivo dal passato.

Le pitture sono state realizzate utilizzando una tinta di colore rosso, che sembra presentare qualche traccia nero.

Per proteggere al meglio le grotte, i dipinti sono stati riprodotti nella neogrotta del Museo di Altamira, così che i visitatori riescano ad osservarli senza comprometterne la conservazione.

Parco nazionale del Teide, Tenerife

Il Parco nazionale del Teide, uno dei Parchi Nazionali più visitati di tutta l’Europa, si trova nel cuore dell’Isola di Tenerife.

Il simbolo indiscusso del parco è il vulcano Teide, che raggiunge i 3718 metri di altitudine. Lungo le sue pareti si sviluppa un ecosistema complesso, generato dalle diverse eruzioni del vulcano.

Flora e fauna convivono nell’ambiente, e possono essere osservati da vicino dagli escursionisti.

Alhambra, Generalife e Albayzín, Granada

L’Alhambra, il Generalife e l’Albayzín di Granada compaiono nella lista dei siti UNESCO dal 1984. Tre esempi potentissimi dell’arte araba, che ha lasciato tracce architettoniche di incredibile bellezza in tutta la penisola iberica.

L’Alhambra viene spesso considerato come uno dei complessi monumentali più interessanti dell’arte islamica. La sua costruzione è il frutto di continue aggiunte e rinforzi, che hanno trasformato l’antico fortino del X secolo nell’immensa struttura attuale.

Di Generalife ricordiamo soprattutto i giardini, elaborati proprio come la decorazione dell’esterno degli edifici.

Infine, Albayzín, il quartiere di Granada che ha conservato la tradizionale disposizione cittadina della cultura islamica. L’impronta dell’arte araba è visibile in ogni vicolo, in ogni strada e in ogni costruzione architettonica.

Tags

Spagna UNESCO


← Tutti i documenti necessari per viaggiare in aereo

White Mountains, New Hampshire: la guida di viaggio →