di Davide Rossi , 20.01.2020

Mentre in Italia ci destreggiamo tra uova di cioccolato e colombe farcite con uvetta e canditi, negli Stati Uniti la Pasqua viene celebrata come un modesto carnevale. A New York e New Orleans, la gente indossa il proprio costume o il suo cappellino colorato e partecipa alle sfilate della Fifth Avenue e del Chris Owens French Quarter.

In molte città, l’atmosfera è allegra e a tavola, come da tradizione, non mancano prosciutto, patate e verdure. I bambini la domenica e il lunedì di Pasqua sono impegnati a colorare le loro uova, a cercarle in lunghe cacce al tesoro, mentre i più fortunati si divertono rotolare dal giardino della Casa Bianca.

Chi non ama la tradizione e preferisce allontanarsi da coniglietti saltellanti e gente in costume, può sempre optare per Los Angeles o la sfolgorante Las Vegas.

Come si festeggiano Pasqua e Pasquetta negli Stati Uniti

E' proprio vero che “Paese che vai, usanza che trovi”. Chi non ha voglia di trascorrere la Pasqua come in Italia, tra uova di cioccolato e colombe, in America può entrare in contatto con tradizioni diverse dalla nostre.

La Pasqua Americana è fatto di sfilate in stile carnevalesco, anche se più modeste, bande musicali e abiti bizzarri. I bambini vengono molto coinvolti nell'usanza di dipingere le uova colorate, nascoste poi dallo spiritello dell’Easter Bunny per dare vita a divertenti cacce al tesoro.

Leggi anche “5 mete da visitare a Pasqua negli Stati Uniti

Easter Bunny, il coniglietto pasquale americano

I conigli negli Stati Uniti sono un simbolo pasquale speciale, soprattutto per i bambini. In realtà la tradizione, portata dai tedeschi luterani, parla di lepre pasquale che un pò come la nostra befana, ha il compito di giudicare il comportamento dei bambini e di portare dolci, giocattoli o uova.

Le uova di Pasqua “Made in USA”

Le uova sono un importante simbolo pasquale sin dal Medioevo, inizialmente solo in Europa, quando era proibito consumarle durante la Quaresima. Per questo, in vista del digiuno, in Inghilterra i bambini venivano mandati in giro con dei cestini a chiedere le uova, considerate un pasto particolarmente succulento prima di iniziare un periodo di pasti semplici e frugali.

Col tempo, le uova sono diventate protagoniste di un'altra tradizione, diffusa in realtà anche in Europa, che è quella di colorarle la mattina di Pasqua. Un'usanza introdotta dai coloni olandesi della Pennsylvania nel 1700, che ancora oggi diverte tanto i bambini, che amano personalizzare con fantasia le loro uova.

Egg Rolling

Anche l’Egg Rolling è una tradizione riservata quasi esclusivamente ai bambini. Istituita nel 1814 dalla First Lady Americana Dolly Payne Todd, moglie del Presidente Madison, e interrotta solo durante le due guerre mondiali, la “Rotolata delle uova” è ancora oggi una vera istituzione.

I bambini fino a 12 anni, il giorno di Pasquetta sono ammessi nei giardini della White House per far rotolare le uova giù dal prato. Il fischio di inizio è affidato al Presidente degli Stati Uniti in persona.

La Caccia alle uova

La caccia alle uova è legata all'Easter bunny, visto che pare sia proprio questo spiritello a nascondere le uova colorate vere e quelle di plastica piene di cioccolato e caramelle nei giardini, nelle case, a scuola e nei parchi.
Ai bambini, ciascuno con il proprio cestino, il compito di trovarne il maggior numero possibile, per aggiudicarsi il premio messo in palio per il vincitore della gara.

La Easter Parade a New York

L'evento che più di ogni altro caratterizza la Pasqua di New York è la Easter Bonnet Parade della Fifth Avenue. Una sfilata davvero incredibile in cui ognuno sfoggia liberamente e con divertimento il proprio costume d'epoca o da animale.

Una tradizione nata spontaneamente attorno alla fine del 1800, quando i benestanti, vestiti con abiti nuovi e alla moda, all'uscita dalla messa, passeggiavano per le strade sotto lo sguardo ammirato del popolo.

La sfilata, nonostante le aspre critiche all'ostentazione della ricchezza soprattutto durante il periodo della Depressione, dopo la guerra ha cambiato aspetto e significato e da allora ogni anno attira decine di migliaia di persone.

Leggi anche

La“Chris Owens French Quarter Easter Parade” (New Orleans)

La Chris Owens French Quarter Easter Parade è una parata che ogni anno viene organizzata per la domenica di Pasqua nel quartiere francese di Chris Owens, a New Orleans.

La sfilata ha inizio in tarda mattinata ed è tutto un passaggio di bande musicali e carri decorati con simboli pasquali, con a bordo gente travestita da coniglietto, gallina o con costumi che richiamano i fiori e la primavera.

Città da visitare in America a Pasqua

A Pasqua, i festeggiamenti non sono solo a New York e New Orleans. Ci sono infatti altre città che meritano di essere visitate in questo periodo perché organizzano eventi davvero particolari.

A Los Angeles, ad esempio, le star del cinema, come per il giorno del Ringraziamento, dedicano il loro tempo principalmente a raccolte fondi ed eventi di beneficenza.

Washington invece è una meta imperdibile per chi viaggia con i propri bambini. Il giardino della Casa Bianca infatti a Pasquetta viene aperto per l'egg rollings. Un'occasione imperdibile, per ammirare, anche solo dall'esterno uno dei più importanti edifici del mondo.

Chi non ha interesse a scoprire come gli americani festeggiano la Pasqua, può sempre optare per una vacanza più “Americana”, scegliendo come destinazione, per esempio, Las Vegas, che da marzo a maggio regale temperature miti e piogge scarse: un clima perfetto se decidete per visitare anche la Death Valley.

Leggi anche:

Assicurazione viaggio per gli Stati Uniti

Se avete intenzione di recarvi negli USA nel periodo di Pasqua, ricordatevi, non solo di pianificare le tappe del vostro viaggio, ma anche di informarvi sull’utilità di acquistare un’assicurazione viaggio.

Come probabilmente già saprete, il sistema sanitario statunitense è privatizzato ed le spese mediche possono essere ingenti anche per una piccola emergenza medica.

Per affrontare tali incovenienti, Columbus propone la sua assicurazione sanitaria per gli USA, che prevede un massimale illimitato per le spese mediche ed il pagamento diretto in caso di ricovero ospedaliero.

Desideri avere maggiori informazioni?

Chiama il nostro Servizio Clienti al numero 800 986 782 o visita la pagina dedicata.

 


← Clima e Temperature a Capo nord: l’estate è il periodo migliore

5 mete al caldo dove andare in vacanza al mare a marzo →