di Valentina Salis , 05.07.2017

Il mare del Kenya è famoso in tutto il mondo, così come questa terra ricca di bellezze naturali e famosa anche per i suoi resort. Il Kenya è la meta ideale dove recarsi per dedicarsi al relax e alla propria abbronzatura, ed è un ottimo posto dove trascorrere sia il Capodanno che il ferragosto, grazie alle condizioni climatiche favorevoli.

Il Kenya è famoso in tutto il mondo per i safari proposti dai tanti tour operator presenti nella zona, ma in questa guida parleremo soprattutto della sua costa, ed in particolare delle mete dove trovare le spiagge con il mare migliore.

Quando andare in Kenya: il periodo migliore

Prima di chiedersi dove trovare il mare migliore, bisogna chiedersi quando andare. Il mare infatti può risentire dei cambiamenti climatici anche in un Paese come il Kenya, dove fa sempre caldo e di certo non manca l’umidità.
Sulla costa del Kenya, i periodi per trovare il clima migliore sono agosto-settembre, e gennaio-febbraio. Agosto e settembre sono secondo diverse guide di viaggio i mesi migliori per apprezzare il mare del Kenya, perché le temperature sono più miti, c’è meno umidità e si soffre di meno il caldo. Gennaio e febbraio invece sono considerati i mesi migliori perché sono quelli in cui piove di meno, in questo periodo infatti non troverete un clima piacevole come ad agosto, ma le minori precipitazioni sono ben viste quando in Italia siamo in pieno inverno. Non è un caso infatti che il Capodanno sulle spiagge del Kenya è uno dei più famosi del mondo.

Le più belle località balneari

Il Kenya è veramente un bel Paese, un posto fantastico per una vacanza, oltre ad essere anche un luogo dove tanti imprenditori hanno deciso di aprire la propria attività. Dire quale spiaggia è più bella rispetto ad un’altra non è semplice, anche perché dipende anche dalla stagione o dai cambiamenti climatici globali. Ad ogni modo in questa guida vi riporteremo le principali località turistiche presenti sulla costa, quelle più famose, più rinomate e soprattutto quelle con il mare più bello.

Watamu

Watamu è una delle principali località turistiche del Kenya, molto frequentata soprattutto da italiani ed inglesi. In questa zona troverete molti resort ed hotel, costruiti anche molto vicini al mare, ma tutto sommato la spiaggia e la natura circostante sono state protette, ed è stato messo un limite alla “cementificazione selvaggia”. Watamu è il luogo ideale per il relax, anche se in alta stagione l’area accoglie circa 10.000 turisti, e questo avviene grazie alle sue grandi spiagge, spaziose e tranquille.

Le sfumature turchesi dell’oceano indiano di fronte alla costa di Watamu, sono tra le visioni più suggestive al mondo, così come il brillante bianco della sabbia dove poggerete i vostri piedi.

Punto di forza di Watamu è anche la natura. Quest’area infatti è stata scelta come dimora da tante tartarughe che durante il mese di marzo si danno appuntamento al Sea Turtle Watch. La barriera corallina, la fauna marina e i simpatici delfini completano il profilo di una delle più belle località balneari del mondo.

Tra le più famose spiagge di Watamu possiamo elencare Blue Lagoon, Turtle Bay, Long Beach e Watamu Beach.

Turtle-bay-Watamu-Kenya

Turtle Bay a Watamu

Malindi

Malindi è un’altra tra le più celebri località del Kenya. Anche qui troverete lunghe spiagge bianchissime, mare cristallino e tanto relax, ma Malindi oltre ad essere un luogo ideale per le famiglie, è anche più movimentata di Watamu. Qui infatti troverete locali, feste sulle spiaggia e qualche discoteca dove ballare e trascorrere piacevoli serate.

Tra le spiagge più famose di Malindi non possiamo non citare “Silver Sand Beach”, famosa in tutto il mondo per le sfumature “argentee” della sua sabbia. Altre spiagge molto belle e famose sono Malindi Beach, Majungu Beach e Che Sale, tutte benedette da una sabbia bianchissima e da mare cristallino. La zona di Malindi è anche famosa per la sua barriera corallina e per essere in genere la più ventilata tra le località turistiche, un elemento molto importante da valutare sopratutto se si decide di andare in vacanza in Kenya tra capodanno e febbraio.

Mare e Safari

Il Kenya, insieme alla Tanzania, è uno dei pochi posti al mondo in grado di offrire una vacanza a 360 gradi. Qui infatti potrete rilassarvi, ammirare i fondali marini, fare shopping tra i mercatini locali, partecipare a piacevoli feste in spiaggia ma anche partire per un emozionante Safari. Tsavo, Masai Mara e Amboseli sono i parchi più famosi del Kenya dove potrete vivere un’esperienza unica a contatto con la natura. Ricordiamo ovviamente di partecipare solamente a safari organizzati da tour operator professionisti e non di improvvisarsi “novelli Indiana Jones”. Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda di utilizzare tour operator professionali durante la vostra vacanza in Kenya, considerando il tasso di criminalità nelle località costiere come Watamu e Malindi, in genere molto affollate dai turisti sia italiani che stranieri.

Masai Mara-Kenya

Safari al Masai Mara 

Assicurazione viaggio per il Kenya

Diversi possono essere i rischi legati ad una vacanza in Kenya: dall’eventualità di attentati terroristici all’opportunità di incorrere in spiacevoli problemi di salute legati al tipo di meta esotica. La stessa Farnesina mette in guardia i turisti dai costi elevati sia per le spese mediche sia per eventuali servizi di rimpatrio. Nei nostri articoli diverse volte abbiamo posto l’accento sull’importanza di viaggiare protetti grazie ad una polizza di assicurazione viaggio sia verso mete esotiche sia verso mete maggiormente sensibili al rischio terrorismo.
Per capire meglio l’importanza di viaggiare in sicurezza leggi anche "5 motivi per cui conviene fare un’assicurazione viaggio" e "Terrorismo e assicurazioni viaggio: cosa copre la tua polizza?"

Immagine di copertina: spiaggia di Watamu


← Le migliori escursioni da fare a Koh Samui

Le 10 spiagge più belle della Croazia (con nomi e località) →