di Giovanna Lucchi , 24.08.2022

L’isola di Korkula è nota in vari modi: in croato è Korčula, in italiano è nota anche come Curzola, ma può anche trovarsi come Korkula o Korcula, mentre in latino è Corcyra Nigra, ossia “Corfù Nera”.

Si tratta di un’isola molto stretta, larga appena 5 chilometri, per cui in qualsiasi punto decidiate di soggiornare, il mare sarà sempre vicinissimo.

L’isola non ha solo delle spiagge e delle acque meravigliose, ma è anche ricca di storia e folklore, motivo per cui è la meta perfetta per una vacanza completa, ben bilanciata tra visita e relax.

Dove si trova e come raggiungere Korkula dall’Italia

Korkula è un’isola della Croazia, ubicata precisamente nella Dalmazia del sud, ossia la parte più meridionale della Croazia. Korkula è circondata da altre isole, ma sono tutte abbastanza distanti, per cui il punto più vicino è la penisola di Peljesak che dista appena 500 metri.

L’isola di Korkula non possiede né un aeroporto internazionale né un aeroporto nazione.

Per questo motivo, per raggiungere l’isola è necessario raggiungere prima Spalato, Fiume oppure Dubrovnik, in aereo oppure in auto, e da lì prendere un traghetto che in poco tempo condurrà all’isola di Korkula.

Leggi anche “Dove trovare il mare più bello in Croazia?”.

Le spiagge più belle di Korcula

A Korcula non mancano certo le spiagge dove prendere il sole e fare il bagno, ma quali sono le più belle? Di seguito presentiamo alcune spiagge tra le più belle dell’isola.

Leggi anche “Assicurazione viaggio per la Croazia”.

Vale Prizna, La spiaggia più famosa di Korkula

La spiaggia più famosa di Korkula è sicuramente Vale Prizna, che si trova nella parte meridionale dell’isola. Questa spiaggia è molto frequentata perché è una delle poche spiagge sabbiose di tutta l’isola.

Ha dei fondali bassi e della sabbia molto fine e soffice, per questo motivo è adatta anche alle famiglie con bambini.

Su questa spiaggia si trovano anche dei bar, dei ristoranti ed un campo da beach volley.

La spiaggia di Bilin Zal

A cinque minuti di distanza da Vale Prizna si trova la spiaggia di Bilin Zal, una spiaggia suddivisa in tre zone.

La prima parte è sabbiosa, ideale quindi per i bambini, la seconda parte è invece rocciosa, ma comunque con acque basse, ed infine l’ultima parte è formata da tante calette di sassi.

In quest’ultima parte, sicuramente più adatta ai giovani, il mare è di un blu intensissimo ed è un punto perfetto per immergersi per ammirare il fondale.

La spiaggia di Bacva, meno turistica

Una spiaggia più tipica e molto meno turistica è quella di Bacva, una baia un po’ difficile da raggiungere ma con un panorama mozzafiato ed una piccola spiaggia di sassi. Qui troverete sia un tratto di spiaggia libera sia una piccola taverna che offre anche ombrelloni e lettini.

Imperdibile è anche Pupnatska Luka, la più bella di tutta l’isola. Acque limpidissime e pacate, sabbia di sassolini e vegetazione rigogliosa, un tripudio di colori e di tranquillità. Attenzione: qui non ci sono lidi attrezzati.

Leggi anche “Croazia nascosta: bellissime spiagge e località poco conosciute”.

Cosa fare e cosa vedere a Korkula

Sebbene quest’isola sia una meta nota principalmente per le sue spiagge e quindi considerata l’ideale per una vacanza di solo mare, sarebbe un peccato non organizzare una visita delle sue cittadine.

La città principale è Korkula, che sorge su una piccola collina ed offre anche una bella vista sul mare.

Korkula è un tipico esempio di città medievale, con le sue vie strette e tortuose e le casette in pietra con i tetti rossi. Si possono ancora ammirare le sue mura difensive con tanto di torri.

Altre cittadine molto carine e particolari sono Zrnovo, Racisce, Pupnat e Blatto, dove potrete anche ammirare la famosa “danza delle spade”.

Gli amanti del vino potrebbero anche organizzare un giro dell’isola volto alla degustazione dei particolarissimi vini bianchi prodotti in alcune cittadine.

Ne è un esempio Lumbarda, che produce il vino locale “grk”, ma anche Cara e Smokvica, dove troverete il Posip e il Rukatak.

In alternativa, potreste organizzare una gita sull’isoletta di Vrnik, chiamata anche Petrara, meta molto gettonata anche dagli abitanti di Korkula per una gita in giornata.

Il periodo migliore per visitare Korkula

Korkula è caratterizzata da un clima mediterraneo, per cui il periodo ideale per visitarla è quello che va da maggio a ottobre. In questi mesi, infatti, troverete delle giornate soleggiate e pochissimi giorni di pioggia, quasi nessuno nei mesi di luglio e agosto.

La temperatura sarà alta, intorno ai 27 gradi, permettendovi così di godervi appieno le acque cristalline con dei lunghi bagni.

Anche la temperatura del mare è l’ideale per delle nuotate, con una media di circa 26 gradi.

Se desideraste scegliere un periodo meno affollato, sarebbe meglio evitare luglio e agosto, in quanto questi sono i mesi in cui si concentra la maggioranza dei turisti.

Scegliete piuttosto giugno oppure settembre, comunque ottimi mesi con un clima perfetto.

Dove dormire a Korkula

Korkula è un’isola particolarmente economica, per cui troverete facilmente delle soluzioni accessibili.

La scelta è ampia, sia per quanto riguarda alberghi che B&B, ma troverete anche molti appartamenti, nel caso in cui preferiste essere autonomi ed avere una cucina per preparare i pasti e non mangiare sempre fuori.

Tags

Croazia


← Milos, la splendida isola delle Cicladi (Grecia): la guida di viaggio

Alla scoperta delle spiagge più belle della Galizia →