di Giorgia Alto , 14.06.2021

Procida e Salina: la bellezza naturale di queste isole ha offerto la giusta cornice per descrivere l'ultimo film interpretato da Massimo Troisi "Il postino". 

I ricordi degli ultimi giorni del giovane artista vengono conservati in queste due piccole isole dove la vita ancora conserva un ritmo figlio di un’altra epoca.

Il film “Il Postino” è uscito nelle sale nel 1994, ma la storia che racconta è ambientata nel 1952. Il regista Michael Radford ha diretto il film dove Massimo Troisi interpreta il suo ultimo ruolo, morirà infatti poco dopo la fine delle riprese del film per un attacco cardiaco.

Massimo Troisi, che nella sua carriera aveva interpretato ruoli anche molto diversi tra loro, nel film veste i panni di Mario Ruopolo, il postino che stringerà una forte amicizia con il poeta Pablo Neruda, che vive sull'isola come esule politico.

Oltre a raccontare la storia dell’amicizia con il noto poeta e attivista politica, il film racconta anche l’incontro tra Mario e Beatrice (interpretata da Maria Grazia Cucinotta) con cui nascerà un amore profondo e duraturo.

Un viaggio tra amore, poesia e politica, dove la bellezza e l'unicità delle spiagge e dei paesaggi naturalistici delle isole di Procida e Salina non possono che amplificare le emozioni dello spettatore.

Dove è stato girato il Postino a Procida

Sono diverse le località di Procida scelte come location per l'ambientazione del film "Il Postino". Si trovano però tutte a Marina di Corricella, ovvero nel villaggio di pescatori di Procida, un borgo antico e caratteristico, dall'architettura seicentesca fatta di un intreccio di archi, cupole e facciate colorate.

Percorrendo il porticciolo di Corricella si possono scoprire i luoghi ripresi nel film e approfittarne per visitare l'isola di Procida nei suoi aspetti più intimi e nascosti.

La spiaggia di Pozzo Vecchio, oggi chiamata anche la spiaggia del postino, fu scelta per immortalare la scena del primo incontro tra Mario (Massimo Troisi) e Beatrice. L'amore tra i due sboccia conoscendosi all'interno della Locanda di Beatrice, altro luogo al centro delle riprese del film.

Inoltre, sull’isola si potrà riconoscere il piccolo ufficio postale e la chiesa della Madonna delle Grazie con la sua cupola che svetta sulla Corricella.

La Spiaggia del Postino e la Locanda di Beatrice

La locanda del Postino è una delle locations del film oggi più visitate a Procida, un bar-ristorante luogo simbolo dell'amore che sboccia tra il protagonista e la bella Beatrice, nipote della proprietaria della locanda.

La locanda si trova proprio su via Marina di Corricella, al numero 43, e conserva cimeli e foto delle riprese del film al suo interno, esibendo la mitica borsa in cuoio originale, indossata durante le riprese dal protagonista.

La spiaggia di Marina di Corricella, ovvero la Spiaggia di Pozzo Vecchio chiamata da tutti Spiaggia del Postino dopo le riprese del film, si trova sul versante occidentale dell'isola.

La sua sabbia scura è dovuta alle origini vulcaniche di Procida e contrasta con il bellissimo azzurro cristallino del mare. Una spiaggia, per alcuni la più bella di Procida, dove si può godere dell'atmosfera rilassante di questo piccolo villaggio di pescatori.

Leggi anche “Le 5 spiagge più belle di Procida”.

Dove è stato girato il postino a Salina

Le scene dove vengono ripresi i paesaggi naturali sono state girate anche a Salina, la seconda isola più grande delle Eolie. Parte del film si svolge infatti sulla spiaggia di Pollara, proprio a Salina.

In molte riprese del film, Massimo Troisi, nei panni del protagonista, pedala con la sua bicicletta tra i monti che costeggiano il mare: anche i monti sono proprio quelli dell'isola di Salina.

La bicicletta usata per le riprese viene conservata nel porto di Santa Marina di Salina, dove un tratto di banchina è stato intitolato "Passeggiata Massimo Troisi", in onore del famoso artista.

Tags

procida


← Stop a Quarantena e tamponi per viaggiare in Europa dal 1° luglio

Albuquerque (New Mexico), Route 66: la guida di viaggio →